Tutte 728×90
Tutte 728×90

Salerno: “Arrivare in alto non dipende solo dal Cosenza”

Salerno: “Arrivare in alto non dipende solo dal Cosenza”

Il vicepresidente rossoblù su possibili nuovi ingressi: “Nessuno ha bussato alla nostra porta”. E martedì prossimo è previsto il consiglio d’amministrazione: “Nessun allarme. Faremo il punto della situazione”.

sgambatura_sanvitino

De Rose e Musca in allenamento. Sicuro il loro impiego domenica al San Vito

La posizione di classifica, a differenza delle settimane precedenti, sorride al Cosenza. Il quinto posto, anche se in condominio con Taranto e Rimini, permette alla compagine rossoblù di pensare positivo e preparasi al meglio per il prossimo impegno casalingo contro il Real Marcianise. Una gara che può permettere al Cosenza di trovare la terza vittoria consecutiva e rilanciare le proprie ambizioni. Sul tavolo delle pretendenti alla promozione vuole sedersi anche la truppa di Mimmo Toscano. Prima, però, c’è bisogno di fare i punti necessari per conquistare il prima possibile la salvezza. Perché, come sottolinea il vicepresidente del sodalizio rossoblù Franco Salerno, è questo l’obiettivo primario. “Puntiamo ad una salvezza anticipata – sottolinea Salerno sulle colonne di Gazzetta del Sud -. Una volta raggiunto questo traguardo potremo dire la nostra e giocarcela con tutte le avversarie. Ma solo quando vedremo che tra noi e chi sta dietro c’è un distacco importante. Sappiamo che arrivare più alto non dipende solo da noi. Se le prime della classe non perderanno colpi sarà dura. In caso contrario, a gennaio, potremo anche pensare di intervenire. Ma non entro nel merito perché di questi temi si occupa il nostro direttore generale”. Domenica al San Vito arriva una squadra assetata di punti: il Real Marcianise. Per Salerno l’importante è non sottovalutare l’avversario. “Si tratta di una gara alla nostra portata, ma non possiamo permetterci il lusso di sottovalutare l’impegno”. E sui prossimi impegni contro le regine, al momento del campionato (il Cosenza giocherà tra le mura amiche contro Pescara, Ternana e Portogruaro) il vicepresidente sottolinea. “Questo vuol dire che al ritorno avremo trasferte a rischio, ma sono convinto che questa squadra in primavera non mancherà gli appuntamenti importanti, quando i campi saranno ideali per le caratteristiche di alcuni nostri giocatori”. Chiusura dedicata a possibili nuovi ingressi societari e al consiglio d’amministrazione in programma per martedì prossimo. “Mi spiace che alla società, al di là dell’entrata del presidente Carnevale, non si sia avvicinato nessuno. Si pensava che il contenzioso con il fisco potesse tenere lontane altre forze economiche. Tutto si è risolto in una bolla di sapone, ma nessuno ha bussato alla nostra porta. La riunione di martedì? Nessun allarme. Faremo il punto della situazione. Nulla più”. (co.ch.)

Related posts