Tutte 728×90
Tutte 728×90

Al San Vito va in onda la “sceneggiata campana”. Pari e rissa tra Cosenza e Real Marcianise (1-1)

Danti al 95′ riesce a ristabilire il risultato dopo che al 78′ Manco aveva clamorosamente portato in vantaggio gli ospiti. Da censurare la condotta antisportiva della squadra campana.

fiore_in_campo

Stefano Fiore, debutto positivo per lui

Non riesce la rimonta al Cosenza che dopo essere andato sotto per un’ingenuità clamorosa della difesa (gol di Manco al 78′) riesce ad agguantare il match al 95′ grazie ad una rete di Danti. Fiore resta in campo per novanta minuti, ma il fuoriclasse rossoblù si è visto a sprazi. Grande il rammarico, nel sodalizio silano, per non aver centrato la terza vittoria consecutiva. Da segnalare la condotta anti-sportiva della squadra campana che, ripetutamente, ha perso tempo trovando un alleato nel direttore di gara (troppo permissivo). Un atteggiamento da censurare e che ha rovinato una gara, soprattutto nel finale, con un parapiglia placato a stento.  CRONACA. La partita inizia con il Cosenza alla ricerca dei varchi giusti, ma i campani si chiudono a riccio a difesa del proprio portiere. Bene le trame dei rossoblù fino alla trequarti dove però poi è praticamente impossibile trovare luce tra le maglie gialloverdi del Real Marcianise. I primi venticinque minuti trascorrono via così senza alcun tiro in porta con Biancolino e Scotto a tentatre a ripetizione l’azione che ha portato al raddoppio di Potenza. Non c’è da annotare alcun tiro in porta specialmente in virtù del fatto che Boccolini ha rinforzato il centrocampo, che al cospetto dei soli De Rose e Roselli è sempre in superiorità numerica. Il primo tiro arriva al  42′ con Maggiolini che, sugli sviluppi di un corne,r arriva al tiro, ma è sbilenco. Gli ospiti rispondono subito  con un colpo di testa di Della Ventura su punizione di D’Ambrosio. Pinzan compie un vero miracolo e si salva per un pelo sull’angolo seguente quando Murolo trova la zuccata vincente che termina alta di un soffio.
SECONDO TEMPO. La ripresa inzizia con gli stessi protagonisti dei primi 45′, ma il Cosenza sembra galvanizzato dal fatto che attacca sotto la curva sud che sospinge  gran voce i propri beniamini. L’impressione era sbagliata perché, nei primi dieci minuti non accade assolutamente nulla. Al 61′ Toscano decide di sostituire Scotto con Danti. Al 66′ Fiore inventa una palla d’oro per Biancolino che da solo dinanzi a Fumagalli spreca clamorosamente. Un minuto dopo Toscano cambia disegnando un Cosenza super-offensivo: fuori Roselli dentro Caccavallo con Fiore che va in mezzo al campo. Al 71′, al secondo corner consecutivo per i Lupi, Bernardi giunge al tiro a botta sicur ma calcia troppo bene e prende in pieno il portiere avversario. Al 76′ ingenuità clamorosa dei padroni di casa. Punizione per gli ospiti a centrocampo, ma Di Bari e soci si fermano a protestare mentre Da’Ambrosio serve Manco in profondità. Pinzan non può nulla: è lo 0-1. I rossoblù si riversano in avanti ma non sfondano fino al 95′ quando Danti, su sponda di Biancolino, trova la via del pareggio facendo esplodere il San Vito e le proteste della dirigenza per il comportamento antisportivo messo in atto dai campani per tutta la partita. Da segnalare un parapiglia finale con Marsili (in panchina) a pagarne le conseguenze. Nel frangente da segnalare due colluttazioni tra Russo e Bernardi e tra Biancolino e Russo.

Il tabellino
COSENZA (3-4-3): Pinzan; Musca (84′ st Mortelliti), Porchia, Di Bari; Bernardi, De Rose, Roselli (67′ st Caccavallo), Maggiolini; Scotto (61′ st Danti), Biancolino, Fiore. In panchina: Ameltonis, Fanucci, Virga, Marsili. All.: Toscano
REAL MARCIANISE (4-3-3):
Fumagalli; Ciano, Filosa, Murolo, Piscitelli; Di Napoli, D’Ambrosio, Della Ventura; Manco, Tedesco, Poziello (85′ st Russo, 92′ st Montanari). In panchina: Mezzacapo, Tomi, Alvino, D’Apice, Alfano. All.: Boccolini
ARBITRO:
Manera di Castelfranco Veneto
MARCATORI:
78′ Manco, 95′ Danti
NOTE:
Spettatori 4793 (2710 paganti+2083 abbonati) per un incasso totale di 43054 euro. Espulso sul finale Marsili per comportamento non regolamentare dalla panchina. Ammoniti Manco, Tedesco, Danti, Alvino dalla panchina. Angoli: 4-2. Recupero: 1′ pt, 7′ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it