Cosenza Calcio

LP1/B: il punto sulla decima giornata

Il Pescara vince a Ferrara e trova la vetta solitaria. Blitz del Foggia a Reggio Emilia mentre il Potenza sfiora il colpaccio a Taranto. Domani sera il posticipo tra Verona e Pescina. Ecco i tabellini:

pescara_vittoria_da_primato

Per il Pescara vittoria e primato

Da questa sera il Pescara è da solo in vetta. Con la vittoria esterna di Ferrara (rete di Bonanni) gli abruzzesi staccano il Portogruaro con la speranza che il Verona (domani sera nel posticipo contro il Pescina) non riesca a fare bottino pieno. L’impresa di giornata, però, la firma il Foggia che espugna il “Giglio” di Reggio Emilia (3-4) mettendo alle spalle il periodo nero. Salgado firma il blitz dei rossoneri in Emilia grazie ad una tripletta storica. Anche il Potenza risponde alle polemiche e ritrova punti. Uno per la precisione (ma il rammarico è grande visto che i lucani si sono fatti raggiungere in pieno recupero) in quel di Taranto. Il 2-2 è frutto dei gol dei due ex cosentini Catania e Polani (per gli ospiti) e di Mezavilla e Correa per i padroni di casa. Pari a reti bianche a Venezia dove il Portogruaro si fa fermare da una Cavese rigenerata. Stesso punteggio (2-2) anche in Lanciano-Andria. Gara vibrante e ricca di emozioni con il centrocampista Ottobre (doppietta) protagonista tra gli ospiti. Pari che sa di beffa, invece, per il Cosenza che non riesce ad avere la meglio su un Real Marcianise arrivato al San Vito col chiaro intento di portare via un punto. Alla fine i campani hanno rischiato anche di vincere ma un grande gol di Danti (95′) ha ristabilito la parità. Infine da segnalare la vittoria interna del Ravenna (2-0 sul Giulianova con reti di Ciuffetelli e Parker) e quella della Ternana (3-0 al Rimini con doppietta di Tozzi Borsoi e gol di Perney). (Antonello Greco)
I tabellini:

LANCIANO-ANDRIA 2-2
LANCIANO (4-4-2): Chiodini
6.5; Vastola 6 Moi 6 Antonioli 6 Colombaretti 6; Turchi 6 (dal 31’ st Perfetti 6) Sacilotto 6.5 Amenta 6 Sansone 6; Masini 6 (dal 18’ st Improta 6,5) Morante 6.5. In panchina: Aridità, Coppini, De Fabritis, Marfisi, Colussi. All.: Pagliari.
ANDRIA BAT (3-5-2): Mennella 6; Pomante 6 Sibilano 6 Braca 6; Pierotti 6 (dal 26’ st Rizzi 6) D’Allocco 6 (dak 44’ st Doumbia sv) Ottobre7 Paolucci 6,5 Di Simone 6; Mastrolilli 6 (dal 15’ pt Maccan 6) Sy-Osmane 6.5. In panchina: Pazzagli, Goisis, Iennaco, Margarita. All.: Papagni
ARBITRO: Gavillucci di Latina.
MARCATORI: 25’ pt Morante (L), 46’ pt Ottobre (A), 25’ st Improta (L, rig.), 33’ st Ottobre (A).
NOTE: Spettatori 1.800 circa. Ammoniti: Turchi (L), Pierotti(A). Angoli 5-4 per il Lanciano. Recuperi: 3’ pt, 4’ st.

TERNANA-RIMINI 3-0
TERNANA (4-4-2):
Visi 6; Del Grosso 6,5 Borghetti 6,5 Tedeschi 6,5 Bertoli 7; Concas 6,5 Costantini 6 Danucci 7 Piccioni 6,5 (dal 25’ st Perney 6,5) Noviello 6,5 (dal 43’ st Alessandro sv) Tozzi Borsoi 7,5 (dal 43’ st Perna sv). In panchina: Cunzi, Bizzarri, Ricca, Camillini. All.: Baldassarri.
RIMINI (4-4-2): Pugliesi 6,5; Vitiello 5,5 Ischia 5 Lebran 5 Regonesi 6; Catacchini 5,5 Cardinale 6 D’Antoni 5,5 Giacomini 5,5 (dal 22’ st Chrinstensen 5,5); Longobardi 5 (dal 14’ st Docente 5) Tulli 5 (dal 24’ st Nolè 5). In panchina: Tornaghi, Rinaldi, Temperino, Marchi. All.: Melotti.
ARBITRO: Vivenzi di Brescia 
MARCATORI: 26’ Tozzi Borsoi, 45’ pt Tozzi Borsoi (rig.), 44’ st Perney
NOTE: Spettatori 3.000 circa. Incasso non comunicato. Ammoniti: Regonesi (R), Ischia (R), Catacchini (R), Concas (T), Perna (T). Angoli 8-5 per il Rimini. Rec.: 0’ pt, 4’ st

REGGIANA-FOGGIA 3-4
REGGIANA (4-3-1-2)
: Tomasig 6; Stefani 5.5, Zini 5.5, Mei 5, D’Alessandro 5 (dal 1’ st Anderson 5); Nardini 6 (dal 17’ st Viapiana 5), Saverino 6, Maschio 5 (dal 22’ st Ingari 5); Alessi 6; Rossi 7, Temelin 4.5. In panchina: Manfredini, Mallus, Romizi, Ferrari. All.: Dominissini
FOGGIA (4-2-3-1): Bindi 6.5; Velardi 5, Burzigotti 6, Goretti 6.5, Micco 5.5; Trezzi 5.5, D’Amico 6; Di Roberto 6, Quadrini sv (dal 24’ pt Colomba 6), Mancino 5.5 (dal 29’ st Torta sv); Salgado 7.5. In panchina: Liccardi, Sgambato, Tarantino, Compierchio, Candelino. All.: Porta.
ARBITRO: Giacomelli di Trieste
MARCATORI: 8’ pt Mei (R) (aut.), 37’ pt Rossi (R), 44’ pt (rig.) e 14’ st e 21’ st Salgado (F), 3’ st Alessi (R), 24’ st Stefani (R, rig.)
NOTE: Spettatori 5.000 circa.  Ammoniti: Quadrini (F), D’Alessandro (R ) Velardi (F), Saverino (R ), Di Roberto (F), Torta (F).Angoli 11-3 per la Reggiana. Rec.: 2’ pt, 5’ st.

RAVENNA-GIULIANOVA 2-0
RAVENNA (4-3-3):
Anania 6,5; Ferrario 6 Ciuffetelli 6,5 Anzalone 7,5 Fasano 6,5; Rossetti 6 Sciaccaluga 7 Cavagna 6 (dal 20’ st Giordano 6,5); Packer 7 (dal 37’ st Riberto sv) Piovaccari 6 (dal 1’ st Scappini 6) Toledo 6,5. In panchina: Rossi, Basso, Squillace, Gerbino Polo. All.: Esposito.
GIULIANOVA (4-3-3): Dazzi 7; Lietti 6 Garaffoni 6 (dal 14’ st Faragazzi 6) Vinetot 6 Migliore 6,5; Dezi 5 (dal 10’ st Di Matteo 5,5) Mariani 6 Croce 6,5; Iachini 5 Schneder 5,5 Campagnacci 6. In panchina: Buono, Sosi, Rinaldi, Giovannetti, Carbonaro. All.:Bitetto.
ARBITRO: Santonocito di Abbiategrasso
MARCATORI: 46’ pt Ciuffetelli, 31’ st Packer.
NOTE: Spettatori paganti 2.050.   Al 46’ pt Dazzi ha respinto un rigore a Ciuffetelli che ha poi insaccato nella ribattuta. Ammoniti: Ferrario (R); Dezi, Iachini e Lieti (G). Angoli 5-4 per il Ravenna. Recuperi: 1’ pt, 4’ st.

TARANTO-POTENZA 2-2
TARANTO (4-3-1-2)
: Bremec 5,5; Calori 6 (dal 1’ st Felci 6) Migliaccio 5,5 Viviani 4,5 Bolzan 5,5; Giorgino 6 (dal 26’ st Correa 7) Quadri 6,5 Mezavilla 7; Berretti 6,5 (dal 18’ st Russo 6,5); Corona 6,5 Scarpa 6. In panchina: Barasso, Prosperi, Nocentini, Magallanes. All.: Brucato.
POTENZA (3-5-1-1): Tesoniero 6; Porcaro 6 Cardinale 6,5 Chiavaro 6; Lucenti 6,5 (dal 13’ st Vanacore 6) Profeta 5,5 De Simone 6,5 (dal 26’ st Giannusa sv) Berardi 6 Frezza 5,5; Catania 7; De Cesare 5,5 (dal 12’ st Polani 7). In panchina: Gragnaniello, Barbato, Giannusa, Lolaico, Nappello. All.: Capuano.
ARBITRO: Barbiero di Vicenza.
MARCATORI: 4’ pt Catania (P), 30’ st Mezavilla (T), 41’ st Polani (P), 46’ st Correa (T).
NOTE: spettatori 4.555 circa di cui 50 ospiti, incasso 42mila euro. Ammoniti: Frezza (P), Profeta (P), Catania (P); Tesoniero (P), Scarpa (T).  Angoli: 7-2 per il Taranto. Recupero: 2’ pt, 5’ st

SPAL-PESCARA 0-1
SPAL (4-3-1-2):
Capecchi; Bortel, Zaniboni, Ghetti, Cabeccia; Schiavon, Migliorini, Bedin (dal 1’ st Marongiu); Centi; Bazzani, Cipriani. In panchina: Ioime, Lorenzi, Quintavalla, Cazzamalli, Bracaletti, Laurenti. All.: Dolcetti.
PESCARA (4-4-2): Pinna; Zanon, Olivi, Mengoni, Vitale; Gessa, Coletti, Dettori, Bonanni; Ganci, Sansovini. In panchina: Bartoletti, Romito, Medda, Zappacosta, Tognozzi, Carboni, Zizzari. All.: Cuccureddu.
ARBITRO: Corletto di Castelfranco Veneto
MARCATORI: 14’ pt Bonanni
NOTE: spettatori paganti 3.894 con un migliaio di tifosi ospiti, per un incasso di 40.794.71 euro, più la quota abbonati (1.931) per 13.690,71 euro. Ammoniti: Bazzani (S), Ghetti (S), Marongiu (S) e Olivi (P). Angoli: 7-5 per il Pescara. Recuperi: 2’ pt, 4’ st.

PORTOGRUARO-CAVESE 0-0
PORTOGRUARO (4-3-1-2):
Rossi 7; Bianchi 6 Siniscalchi 6 Madaschi 6,5 Gotti 6; Scozzarella 7 Vicente 5 (dal 1’ st Puccio 6) Espinal 6; Cunico 6; Marchi 6,5 (dal 30’ st Altinier 6) Bocalon 5 (1’ st Scapuzzi 5,5).In panchina: Marcato, Specchia, Gardella, Pondaco. All.: Calori.
CAVESE (4-4-1-1): Russo 6; Grillo 6 Cipriani 6 Farina 7 Nocerino 5,5; Tarantino 5 (dal 25’ st Bacchi sv) Maiorano 6 Bacchiocchi 6,5 Favasulli 6; Bernardo 7 (dal 27’ st Scartozzi sv); Varriale 6 (dal 42’ st Cruz sv). In panchina: Pane, Lagnena, Pozza, Prevete. All.: Maurizi.
ARBITRO: Magno di Catania.
NOTE: terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori: 1.600 circa. Ammoniti: Bocalon (P), Madaschi (P), Nocerino (C), Cunico (P). Angoli: 4-3 per il Portogruaro. Rec.: 0’ pt, 4’ st.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina