Tutte 728×90
Tutte 728×90

Squash: Bene lo Scorpion a Venezia

Squash: Bene lo Scorpion a Venezia

La squadra agonistica juniores dello Scorpion di Rende ha iniziato alla grande le gare nazionali valide per la qualificazione ai  campionati italiani juniores.

squash_diritto_di_marco_dippolito

Un diritto di Marco D’Ippolito

Cinque gli appuntamenti questa stagione per quanto riguarda le gare nazionali valide  per la qualificazione ai campionati italiani juniores di squash: quello appena disputato a Venezia, Rende il 15 novembre, Bari il 6 dicembre, Roma a gennaio 2010 e Riccione a febbraio 2010. Nella trasferta in terra lagunare la Scorpion si è presentata nella categoria under 13 con la mascotte del gruppo Luca Laboccetta che esordiva con una vittoria per 2 set a 0 per poi concludere il torneo  con un onorevole settimo posto. Nella categoria under 15 a rappresentare i calabresi vi era Marco D’Ippolito che in un girone da 16 giocatori disputava delle gare esemplari uscendo dal tabellone principale solo nei quarti contro la testa di serie n.1 il genoano Oliviero Ventrice per poi aggiudicarsi la finalina per il quinto posto per 2 set a 0 contro il torinese Cipolletta. Nella categoria under 17 facile vittoria del rendese Riccardo Santagata che rifilava 3 set a 0 a tutti i suoi avversari, confermandosi il miglior giocatore della sua categoria oggi in  Italia. Nella categoria under 19 confortante il sesto posto dell’esordiente Giuseppe Chiodo, sfortunata la partecipazione di Andrea Ottolenghi  che perdeva in semifinale per 3-1 e terminando al quarto posto. Mentre Giuseppe Laboccetta arrivava in finale dopo aver battuto tutti gli avversari per 3 set a 0, ma nell’ultimo e decisivo incontro impattava contro il forte vicentino Marco D’Adam. L’incontro durato più di un’ora divertiva tutti gli spettatori presenti e terminava al quinto game in un finale mozzafiato, infatti sul punteggio di 2 set pari e 9-9 come punteggio, Laboccetta sbagliava due smorzate regalando il set all’avversario per 11-9 e quindi l’incontro per 3 a 2. Nel torneo femminile tre le ragazze dello Scorpion in gara, Alessia Esposito giunta quinta, Maria Docimo quarta e Valentina Alfieri che si sbarazzava in semifinale e finale delle coetanee di Napoli e Riccione col medesimo punteggio di superiorità 3-0 che valevano primo posto e coppa. Con due medaglie d’oro e una d’argento la trasferta in terra veneta si può ritenere abbastanza riuscita per la società calabrese, che il lunedi dopo il torneo sono stati ospiti presso il centro federale di Riccione per uno stage col maestro della nazionale Simone Rocca il quale è rimasto positivamente impressionato dai miglioramenti dei giovani squascisti. Seconda tappa i ragazzi terribili dei tecnici Manna e Speranza la disputeranno nelle mure amiche dello Scorpion di Rende il 15 novembre e soprattutto sfruttando il fattore casalingo ce la metteranno tutta per imporre il loro gioco agli avversari.

Related posts