Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano è nero: “Abbiamo rubato”. Poi parla della Cavese e delle squalifiche

Toscano è nero: “Abbiamo rubato”. Poi parla della Cavese e delle squalifiche

Al tecnico rossoblù non è piaciuta la prestazione dei suoi uomini e mette in guardia chi giocherà a Cava de’ Tirreni. “Due turni in tribuna? Non me l’aspettavo, speriamo almeno di riuscire a dimostrare l’innocenza di Musca”.

toscano_contro_la_juve_stabia

Mimmo Toscano sorride ad inzio gara

Toscano non è per niente soddisfatto di quanto mostrato dagli uomini mandati in campo contro la Juve Stabia. “Non so come giustificarli. Capisco che andare spesso in tribuna può rappresentare un duro scoglio da superare e sono consapevole di dover dare loro questa attenuante, ma una prestazione del genere mi lascia insoddisfatto”. Non ha peli sulla lingua il tecnico rossoblù che incalza. “Dall’inizio di questa stagione è la prima volta che rubiamo una partita. Ho tratto poche indicazioni, se non quella che molti erano deconcentrati. La prestazione globale è stata negativa, si salva solo il risultato. Per fortuna abbiamo passato il turno e potrò continuare a dare  delle opportunità a coloro i quali faticheranno a trovare spazio in campionato”. Già, il campionato. Domenica c’è una sfida di quelle toste a Cava de’ Tirreni. “Ci assomiglia molto, ha dei giovani interessanti e della gente che gioca assieme da tempo. In difesa subiscono poco, tant’è che hanno incassato soltanto sei reti. In avanti, invece (anche in questo caso sei centri, ndr), concretizzano al massimo le occasioni”. Purtroppo il tecnico dovrà restare in tribuna. “Non me l’aspettavo. Essere squalificato per due giornate soltanto per aver ricordato all’arbitro che il portiere del Real Marcianise andava ammonito dopo pochi minuti mi sembra eccessivo. Avrò esternato il mio pensiero con un tono incisivo, ma non ho usato frasi irriguardose”. Capitolo Musca. “Non è lui ad aver provocato la frattura dello zigomo al calciatore campano, ma Bernardi in un normalissimo scontro aereo. Dimostreremo che il mio difensore, tra l’altro già sostituito, non centra assolutamente nulla”. A margine di questa dichiarazione, va precisato che il regolamento non prevede alcuna rettifica della sentenza. In base a questo, Bernardi non rischia nulla.  (co. ch.)

Related posts