Tutte 728×90
Tutte 728×90

LP1/B: il programma della dodicesima giornata

LP1/B: il programma della dodicesima giornata

Il Verona ospita il Real Marcianise, mentre la Cavese è di scena a Taranto. Ternana impegnata sul difficile campo del Lanciano. Il Portogruaro prova a risorgere a Ferrara. Ma il big match di giornata è al San Vito.

salgado_in_azione

Salgado del Foggia in azione

Il big-match della dodicesima giornata di campionato è senza dubbio quello del San Vito tra Cosenza e Pescara. A fare da contorno, tuttavia, una serie di incontri che vale la pena seguire sino in fondo. Il Verona capolista ospita l’abbordabile Real Marcianise che però in trasferta sa come fare punti (remember?). La Ternana è di scena a Lanciano, mentre per il Portogruaro, che ha voglia di risorgere dopo i recenti passi falsi, trasferta ostica sul terreno della Spal a Ferrara. Il Rimini rischia molto a Foggia, mentre il Taranto riceve la Cavese di Agenore Maurizi. Ecco tutte le gare nel dettaglio (calcio d’inizio ore 14:30): 
ANDRIA-GIULIANOVA L’Andria ha innestato una buona marcia nelle ultime partite giocate al Degli Ulivi (2 vittorie e 2 pareggi) e cerca di proseguire il trend positivo anche con il Giulianova, reduce da tre sconfitte esterne consecutive. Il piatto piange per mister Papagni, confinato in ultima posizione anche se in condominio con altre tre squadre. Tre punti che sarebbero di fondamentale importanza per il futuro dei pugliesi.
FOGGIA-RIMINI Allo Zaccheria il Foggia tenta di dare uno scossone alla sua traballante classifica. Era dalla stagione 19990-91 che i dauni non occupavano l’ultima posizione in classifica generale e i tifosi rossoneri sono alquanto depressi. Il Rimini sarà un avversario tutt’altro che remissivo, visto che è riuscito a ritagliarsi un posto in zona playoff.
VERONA-REAL MARCIANISE: Hellas Verona condannato a vincere con il Real Marcianise. Lo dicono la classifica (scaligeri primi e campani ultimi) e il rendimento in campo. La squadra di Remondina è imbattuta, oltre a vantare il miglior attacco e la miglior difesa del girone. In avanti peseranno le assenze di Selva e Colombo. Tuttavia la rosa gialloblù, sapientemente costruita da Bonato, consente di far fronte a questo tipo di buchi.
RAVENNA-VALLE DEL GIOVENCO Il Ravenna ospita al Benelli una Valle del Giovenco in crisi di gioco e di risultati (otto reti subite in due partite, a fronte di una sola segnata). La squadra marsicana è in silenzio stampa. I romagnoli, senza mister Melotti squalificato, hanno le carte in regola per centrare il successo pieno.
REGGIANA-POTENZA Al Giglio la Reggiana dovrà vedersela con il Potenza, rigenerato dal ritorno in panchina del vulcanico Capuano. Nonostante la crisi societaria in atto, con il presidente Postiglione che sembra determinato a vendere, i lucani hanno fatto quattro punti nelle ultime due partite. La risalita in classifica è stata prepotente. I granata devono riscattare la pesante battuta d’arresto subita per mano del Foggia nell’ultimo turno casalingo e faranno di tutto per vincere.
SPAL-PORTOGRUARO La Spal, reduce dalla goleada di Avezzano con la Valle del Giovenco (doppietta di Schiavon), affronta un Portogruaro in vistoso calo. Nel posticipo i veneti di Calori hanno ceduto il passo alla Ternana (che li ha scavalcati in classifica) nella “piscina” del Mecchia e, nelle ultime quattro gare, hanno messo insieme solo due punti. Gli estensi, al Mazza, sono molto meno cinici che in trasferta. Infatti non hanno ancora vinto e, prima o poi, dovranno pur centrarli questi tre punti.
TARANTO-CAVESE Il Taranto, reduce dal pareggio all’Adriatico con il Pescara, ospita allo Iacovone la Cavese nel posticipo in programma lunedì in diretta tv su Rai Sport Più. L’organico a disposizione di Brucato è di primo livello, ma ancora non ha reso come sarebbe nelle sue potenzialità. I blufoncè di Maurizi hanno una striscia positiva di cinque partite (due vittorie e tre pareggi, di cui due esterni). I metelliani venderanno cara la pelle.
LANCIANO-TERNANA Chiude la giornata Lanciano-Ternana. I frentani testeranno le capacità della Ternana, che sembra in forte ripresa. Nelle ultime due partite gli umbri hanno battuto avversari del calibro di Rimini e Portogruaro, portandosi a due sole lunghezze dalla coppia regina del campionato. I rossoverdi di Baldassarri stanno facendo fronte con baldanza alle tante assenze, cui si riesce finora a sopperire con un organico striminzito (in settimana ingaggiato lo svincolato Confalone). Al Biondi saranno privi del portiere Visi, squalificato. Per i frentani allenati da Dino Pagliari potrebbe andare bene un pari.

Related posts