Tutte 728×90
Tutte 728×90

Salerno: “Mirabelli, l’aziendalista che parla col cuore”

Salerno: “Mirabelli, l’aziendalista che parla col cuore”

Il vicepresidente appoggia il diggì: “Da buon padre di famiglia ha detto delle verità di cui tenerne conto”. E poi precisa: “Ci sono trenta dipendenti da soddisfare a fine mese e non è facile”.

stadio_san_vito_foto_mannarino1“Da buon padre di famiglia ha detto la verità”. Il padre sarebbe il diggì del Cosenza calcio, Massimiliano Mirabelli, la frase è del vicepresidente del sodalizio silano, Franco Salerno. E si sa, quando è un papà a parlare i figli devono solo ubbidire. Il calcio in città attraversa un momento positivo. Ma la scena da ieri mattina è tutta sua. Massimiliano Mirabelli lancia l’SOS. “Servono forze imprenditoriali che diano forza al progetto Cosenza”. E Franco Salerno, sempre dalle colonne del Quotidiano, è pronto a seguire la scia del diggì. “Mirabelli è un aziendalista e quando parla lo fa col cuore (ma l’aziendalista, in quanto tale, usa altro, ndr). Ha detto delle verità, magari in un contesto che a qualcuno poteva sembrare negativo, ma sono delle verità. Quanto detto da Mirabelli ci deve far pensare ed aprire la porta a chi vuole dare un contributo. Guai se non fosse così”. Ma Salerno non si ferma qui. “L’obiettivo era una salvezza anticipata. Ora siamo lì e ce la giochiamo. Per come si evoluta la situazione le spese sono aumentate e ci sono trenta dipendenti da soddisfare a fine e non è facile. Allo stato attuale finiremo il campionato, ma noi dirigenti siamo chiamati ad ulteriori e pesanti sacrifici economici. Proprio per questo dobbiamo trovare altre forze imprenditoriali che diano una mano alla società. Parlo per me: una cosa è parlare di un budget per la salvezza, diverso è dare un apporto per una squadra di 30 dipendenti. Il mio impegno era nato per divertirsi, per dare una mano alla mia città. Ma cosa diversa è sacrificarsi per una causa che diventa un gravoso impegno per le mie possibilità. Ripeto: a Mirabelli va tutta la mia stima. Da buon padre di famiglia ha detto delle verità di cui tenerne conto”. E al buon padre di famiglia non si dice mai di no! (p.b.)

Related posts