Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’ex rossoblù Cardinale: “Il Cosenza può competere con tutti”

L’ex rossoblù Cardinale: “Il Cosenza può competere con tutti”

Il mediano ha giocato a in riva al Crati nel 2002-2003 e adesso è il capitano del Rimini. Poi avverte Toscano “Quando giochiamo in casa ci trasformiamo”.

cardinale_rimini

Alfredo Cardinale, capitano del Rimini

Alfredo Cardinale transitò in riva al Crati nella sfortunata stagione 2002-2003, quella culminata poi con il fallimento del Cosenza Calcio 1914. “Ricordo bene quel campionato e sono ancora convinto che quella squadra fosse stata allestita per fare bene. Purtroppo però l’arresto del president Pagliuso influì più di ogni altri cosa. Ci vennero meno dei giocatori e la retrocessione fu l’epilogo scontato”. Nonostante i cattivi ricordi dal punto di vista sportivo, il capitano del Rimini conserva ugualmente un buon ricordo della città dei bruzi. “Ho sempre sostenuto con mia moglie che qualora decidessi in futuro di vivere al sud, sceglerei proprio Cosenza. Ho tanti amici, è una città bella e sinceramente è fatta a misura d’uomo”. Domenica però darà battaglia con la maglia biancorossa. “Noi abbiamo dei problemi di carattere psicologico – afferma dalle colonne di Calabria Ora – Riusciamo a fare benissimo tra le mura amiche, mentre stentiamo in trasferta. Ho visto che i rossoblù si sono ripresi alla grande e possono dire la loro in chiave playoff. Hanno un organico ben attrezzato e non stento a pensare che al “Neri” sarà una bella gara”. E’ intimo amico di Sandro Porchia con il quale ha conseguito diversi successi dapprima a Crotone e poi anche in Romagna. “Per favore, però, non chiedetemi un pronostico perchè sarei terribilmente di parte. Del resto indosso una fascia al braccio…”    (co. ch.)

Related posts