Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza non sfonda. E’ pari col Potenza (0-0)

Berretti: il Cosenza non sfonda. E’ pari col Potenza (0-0)

I lupacchiotti di Petrucci non sbloccano il risultato nonostante le tante occasioni in zona gol. Questa volta Viscardi non brilla.

viscardi_sbaglia_un_gol

Viscardi sbaglia un gol clamoroso

Il Cosenza Berretti non riesce a piegare un arcigno Potenza che, nonostante l’espulsione della ripresa, porta a casa un punto prezioso. Petrucci ricorre al solito Piro e, in virtù della squalifica di Viola, chiama anche Amico dalla prima squadra. I lucani rispondo con un attento 4-3-3 che vede in Nappello (entrato anche contro i rossoblù di Toscano nel posticipo di qualche settimana fa) il suo miglior elemento. CRONACA. La prima azione degna di nota è ad opera dell’ex esterno del Tor Tre Teste che sguscia via sulla fascia e viene messo giù al limite dell’area di rigore da Lenzone. Sulla palla si presenta lo stesso Piro che chiama all’intervento in volo Tammone. Al 26′ l’ala romana spizzica di testa per Viscardi mettendolo in condizione di fare gol, ma il bomber rossoblù spreca la prima delle innumerevoli occasioni. Al 40′ Petrucci inverte gli esterni portando Martino a sinistra, ma il cross giusto arriva dall’altra parte. Dopo un’accesa mischia Viscardi ad un metro dalla porta fallisce il vantaggio. La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo. Al 51′ il numero nove dei lupacchiotti spreca ancora colpendo il palo dal centro dell’area dopo che poco prima in diagonale aveva calciato addosso all’estremo avversario. Al 55′ si fa vivo il Potenza. Nappello va via sull’out sinistro, si incunea in area e calcia a rientrare. Muto si allunga e devia in corner. Gli ospiti al 72′ restano in dieci uomini. Montesano di Lamezia manda Lenzone negli spogliatoi per doppia ammonizione in seguito ad un’entrataccia su Martino. Nonostante l’inferiorità, all’80’ il Potenza sfiora il colpaccio. Cicia S. trova spazio per incunearsi e se non fosse per un miracolo di Muto (classe 1993), avrebbe firmato il blitz. Il match finisce senza altro da segnalare se non un altro legno di Viscardi in fuorigioco ed una rete annullata per il medesimo motivo.  (co. ch.)

Il tabellino:
COSENZA-POTENZA 0-0
COSENZA (4-4-2):
Muto, Micieli, Mirabelli, Sposato, Marchio, Amico, Ruggieri (57′ Salandria), Zanfini, Viscardi, Piro, Martino. A disp: Perri, Longobucco, Filippo, Sommario, Prete, Angelico. All. Petrucci
POTENZA (4-3-3): Tammone, Mirisola, Verde, Possidente, Lenzone, Notari, Cicia G., Palladino, Defina (75′ Cicia S.), Nappello, Sacco (59′ Ardolino). A disp: Pucino, Bonanno, Nicastri, Penta. All. Volini
ARBITRO: Montesano di Lamezia
NOTE:
Presenti circa 100 spettatori. Espulsi al 72′ Verde per doppia ammonizione e al 94′ Piro per fallo di frustazione. Ammoniti: Verde,Cicia, Nappello. Angoli 6-2. Recupero 1′ pt – 4′ st

Related posts