Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcio a 5: il Rogliano cambia marcia, il Cosenza ne prende tredici!

Calcio a 5: il Rogliano cambia marcia, il Cosenza ne prende tredici!

Cinque vittorie interne, due pari e 57 reti segnate. Questo il responso della settima giornata che, ha confermato la grande solidità della capolista Rogliano.

marco_metalloIl Citrarum ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per avere la meglio di una bella e sfortuna  Melitese. L’inizio è di marca locale che, con Stancati e De Rango vanno a segno per il momentaneo 2-0. La reazione degli ospiti non si fa attendere e con Cuzzocrea G. accorciano le distanze. Nella ripresa Francesco Cipolla porta sul 3-1 il risultato, illudendo un po’ i locali. Gli ospiti infatti non mollano e grazie a Malaspina e Stuppino pareggiano il conto. Nel finale però arriva la doccia fredda per i reggini che subiscono la rete di Ferraro. A fine gara mister Franco non è assolutamente contento della direzione di gara, non solo per la sua espulsione ma, soprattutto per la rete della vittoria del Citrarum, venuta a suo dire in maniera irregolare. L’Atletico Catanzaro non perde colpi e anche se con qualche difficoltà, fa suo il match con la Maestrelli, alla prima sconfitta stagionale. La gara si era messa bene per i locali che, sono passati in vantaggio dopo dieci minuti con Marullo. A metà ripresa però, gli ospiti agguantano il pari con Marando su calcio di rigore. Nella ripresa sono gli ospiti a passare in vantaggio con il portiere Melara che segna dalla propria porta con la complicità di Sperlì. La reazione dei giallorossi e veemente ed immediata e grazie a due splendide reti di Brandonisio, porta a casa tre punti molto importanti. A fine gara qualche scaramuccia subito sedata. Il Carpe Diem butta al vento nel finale la vittoria contro il Kroton, bravo a crederci sempre. Nel primo tempo i locali sembrano essere nettamente superiori agli avversari ed infatti grazie ad una doppietta di Gagliardi e alla rete di Metallo chiudono la prima frazione sul 3-0. Nella ripresa la squadra di De Santis nonostante l’immediata reazione e la rete di Scaccianoce, non da mai l’impressione di impensierire seriamente i locali, che vanno ancora a segno con Gagliardi per il 4-1. A questo punto però succede quello che non ti aspetti e cioè, una serie di attacchi degli ospiti che mettono in seria difficoltà i cosentini che, subiscono due reti nel giro di 2 minuti ad opera di De Cicco e Martino. Gli ospiti ci credono ed approfittando di alcune incertezze dei locali, in pieno recupero agguantano il pari con Martino. La Fata Morgana si sbarazza agevolmente del Città di Cosenza, limitandosi nel finale a controllare senza infierire su un avversario troppo dimesso. La prima frazione si chiude sull’ 8-0, Quattrone, Caridi, Calafiore, Furfari, Calafiore, Furfari, Praticò e Campolo (classe 92) all’esordio. Nella ripresa arrivano le reti di Quattrone e Spanò per il 10-0. Broccolo segna per gli ospiti ma, i locali segnano ancora con Campolo. Carpino per l’ 11-2. Calafiore 12-2 e Marigliano per il 12-3. Chiude la goleada Spanò. La Gallinese batte il Rosarno per 6-4 e si avvicina alla zona alta della classifica. La partita però e stata molto combattuta e a tratti forse troppo dura e nervosa. Gli ospiti partono bene e si portano subito sul 0-2 grazie alle reti di Fazzari D. e Fiumara. Gli uomini di Cutrupi assorbono il colpo e ripartono alla ricerca del pari che arriva ad opera di Catanese che mette a segno un adoppietta. Nel finale di primo tempo Logiudice ha sul piede il tiro libero del vantaggio ma lo sbaglia. Nella ripresa ancora avanti di due gli ospiti che segnano con Cannizzaro D. e Olivieri. I locali spingono forte per tentare di ribaltare una situazione molto critica. Cutellè e Puccio riescono ad agguantare il Rosarno, che crolla nel finale e subisce le reti di Cutellè e Nocera. Chiude la giornata la gara tra Siderno e Oratorio S.F. finita 1-1. Tutto nella prima frazione con gli ospiti che passano grazie o Oliverio M. I locali non riescono a reagire al rete subita, anzi sono ancora gli ospiti a sfiorare la rete del 2-0 e come spesso accade i locali, scampato il pericolo pareggiano con Mancuso. Nella seconda frazione sono i silani ad essere più pericolosi, ma senza però riuscire a segnare la rete della vittoria. Da segnalare purtroppo a fine gara, l’aggressione subita da un giocatore dell’Oratorio ad opera di un tifoso locale, nel passaggio che porta dal campo agli spogliatoi. I tabellini:

ROGLIANO-MIRTO 8-1
ROGLIANO:
Cristiano C., Mendicino, Berardi, Tucci, Chiappetta, Cristiano G., Oddo, Città, Gallo, Carnevale, Girimonte, Gatto. Allenatore: Mendicino
MIRTO: Federico, Pace, Galluscio, Forciniti, Madeo G., Benenato, Romano, Morrone, Costantini, Biasi, Tedesco. Allenatore: Madeo M.
ARBITRI: Siclari di Reggio C. e Macrì di Locri
MARCATORI: Chiappetta, Carnevale, Chiappetta; Carnevale, Chiappetta, Chiappetta, Madeo G., Cristiano G., Carnevale

CARPE DIEM-KROTON 4-4
CARPE DIEM: Scrivano, Barbuto M., Laino, Barbuto P.,  Gagliardi, Perri, Metallo, Bisignano C., Clonato, Bisignano A., Carpino. Allenatore: Tuoto.
KROTON: Trichilo, Cimino, Macrillò, Martino, De Cicco, Scerbo, Scaccianoce, Carlomagno, Scala, De Santis, Aversa, Galera. All: De Santis
MARCATORI: Gagliardi (3 CD), Metallo (CD), Martino (2 K), Scaccianoce (K), De Cicco (K)

FAMILY PREST CITRARUM-MELITESE 4-3
FAMILY PREST CITRARUM: Gervasi, De Rango, Cipolla Fr., Stancati, Ribeiro, Aita, Marino, Cipolla Fa., Bruno, Bufanio, Giglio, Ferraro. All: Ragadali
MELITESE: Mafrica, Malaspina, Cuzzocrea G.,Latella, Stuppino,Romeo M., Romeo D.,Pratticò, Barilla R., Manti. Allenatore: Franco
MARCATORI: Stuppino (M), De Rango (C), Stancati (C), Cipola Fr. (C), Malaspina (M), Cuzzocrea (M), Ferraro (C).

FATA MORGANA-COSENZA 13-3
FATA MORGANA: Castello, Furfari, Calafiore, Polimeni, Laurendi, Quattrone, Caridi, Praticò, Modafferi, Campolo, Lionte, Spanò. All. Carella
COSENZA: Martino, Marigliano, Valdino, Broccolo, Nardi, Marotta, Cartino, Rotundo. All. Nardi
MARCATORI: 3 Furfari (F), 2 Quattrone (F), 2 Spanò (F), 2 Calafiore (F), Praticò (F), Caridi (F), 2 Campolo (F), Marigliano (C), Cartino (c), Rotundo (c)

Related posts