Tutte 728×90
Tutte 728×90

Carnevale: “Mirabelli è caduto in un tranello”

Carnevale: “Mirabelli è caduto in un tranello”

Il presidente del Cosenza confessa: “In un momento positivo mi è sembrata un’uscita inopportuna”. E sul mercato invernale precisa: “Aspettiamo la fine del girone d’andata. Ci regoleremo di conseguenza”.

giuseppe_carnevale_foto_mannarino

Il Presidente Carnevale (foto mannarino)

Una gara viziata dall’espulsione di De Rose. Il Cosenza torna a mani vuote dall’Emilia. Il Rimini vince e sorpassa in classifica la squadra di Toscano. Contattato telefonicamente su Rlb, mentre si dirige a Firenze (dove domani sarà in Lega per l’approvazione di bilancio e per ricevere il premio per la promozione della scorsa stagione – “Anche se era preferibile – precisa il patron – che lo ritirasse qualche dirigente della passata stagione”), il presidente rossoblù, Giuseppe Carnevale, ritorna sulla gara del “Neri” parla di mercato e sull’intervista rilasciata da Mirabelli dice la sua. Ma si inizia con un commento alla gara. “Sfortunati? Beh, non direi che si è sfortunati se ci si trova dopo 5′ senza un uomo e dopo 10′ con quattro ammoniti. Più che altro è stata un persecuzione. Ma va bene così. Accettiamo il verdetto del campo come è giusto che sia. Dispiace che non riusciamo a dare continuità ai risultati. Purtroppo questo è un campionato incerto dove tutti i risultati sono possibili”. Nei giorni scorsi Mirabelli e Salerno hanno rilasciato interviste che al presidente non sembrano essere piaciute. “Evidentemente Mirabelli è caduto in un tranello di chi vuole destabilizzare l’ambiente. Sinceramente in un momento positivo, dopo la vittoria col Pescara, mi è sembrata un’uscita inopportuna. E poi mi preme precisare che è da tempo che chiediamo agli imprenditori, quelli seri, di entrare e credere in questo progetto. Ripeto, però, che siamo alla ricerca di gente seria. Le nostre porte sono aperte. Intanto martedì ci incontreremo col sindaco con la speranza di parlare di cose serie e non di chiacchiere di gente che vuole pescare nel torbido”. Chiusura dedicata al mercato invernale. “Vedremo cosa accadrà in questo finale di girone d’andata e poi ci regoleremo di conseguenza. Di sicuro faremo analisi attente”.
LA SOCIETA’ PRECISA. Riportiamo di seguito un comunicato diramato dal Cosenza calcio: “In relazione ad alcune notizie apparse sulla stampa locale, la società Cosenza calcio 1914 tiene a fare alcune precisazioni. I nuovi incontri interlocutori avuti con il sindaco Salvatore Perugini in merito al suo ruolo di tramite istituzionale, affinché possa coinvolgere nel progetto-Cosenza altri imprenditori, nascono sempre ed esclusivamente da una iniziativa di questa dirigenza e da una visione lungimirante riguardo alla gestione di una “macchina” complessa. Risale infatti allo scorso 4 novembre una riunione tenuta alla presenza del primo cittadino, del presidente del Cosenza calcio 1914 Giuseppe Carnevale, dell’amministratore delegato Pino Chianello e del direttore generale Massimiliano Mirabelli. La riunione ha posto le basi per una collaborazione allargata alle realtà produttive del territorio e per questo motivo si sarebbe dovuto tenere un altro appuntamento fra le parti il 13 novembre, poi rinviato per sopraggiunti impegni del sindaco. Per quanto riguarda poi la notizia pubblicata oggi da un quotidiano relativa alla rescissione del contratto del calciatore Galeano, si precisa che questa è assolutamente priva di fondamento”. (p.b./d.m.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it