Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice sportivo: due giornate a De Rose

Giudice sportivo: due giornate a De Rose

Il centrocampista rossoblù, espulso a Rimini, salterà le gare contro Ternana e Ravenna. Otto società multate nel girone B e sette giocatori squalificati.

3_-_per_il_direttore_di_gara_non_ci_sono_dubbi_-__espulsione

Il momento dell’espulsione di De Rose

E’ il 5′ di gioco della gara Rimini-Cosenza. Francesco De Rose (22) rifila una manata al calciatore biancorosso Matteini. L’arbitro, a due passi dal luogo incriminato, non ha dubbi: espulsione. Per il Cosenza, ridotto in dieci per una gara intera, arriva una sconfitta viziata da un rosso evitabile. Ma si sa, spesso e volentieri al danno segue la beffa. E allora ecco la decisione del giudice sportivo che, esaminato il referto del direttore di gara, ha punito il calciatore silano con due giornate di squalifica. Ragion per cui De Rose salterà le sfide contro Ternana e Ravenna. Toscano dovrà quindi trovare un nuovo partner per Fiore (Roselli il favorito). A proposito della Ternana. Al San Vito gli umbri dovranno fare a meno di Bertoli fermato per un turno. Da segnalare che ben otto società del girone B sono state multate (mano pesante su Cavese e Giulianova). Di seguito le decisione del giudice sportivo dopo la tredicesima giornata di LP1/B:
AMMENDA SOCIETA’:
€ 5.000,00 CAVESE perché propri sostenitori durante la gara esponevano uno striscione contenente espressioni di incitamento alla violenza; gli stessi introducevano e facevano esplodere nel proprio settore tre fumogeni.
€ 5.000,00 GIULIANOVA perché propri sostenitori nella parte finale della gara indirizzavano numerosi sputi nei confronti dei calciatori della squadra avversaria che si avvicinavano alla recinzione del terreno di gioco (recidiva).
€ 3.000,00 TERNANA perché propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore quattro fumogeni e facevano esplodere otto petardi, senza conseguenze; gli stessi più volte durante la gara intonavano cori offensivi verso l’istituzione civile e calcistica.
€ 2.000,00 PESCARA perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore diversi fumogeni, alcuni dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco contribuendo a peggiorare la visibilità, gli stessi facevano esplodere nel proprio settore numerosi petardi, senza conseguenze.
€ 2.000,00 TARANTO per avere causato breve ritardo sull’ora d’inizio della gara; perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni, uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco; per indebita presenza negli spogliatoi di persona non inserita in distinta.
€ 1.000,00 VERONA perché propri sostenitori in campo avverso intonavano cori offensivi verso l’opposta tifoseria.
€ 500,00 PORTOGRUARO per avere causato breve ritardo sull’ora d’inizio della gara.
€ 300,00 REAL MARCIANISE perché propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore diversi fumogeni.
CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
DEROSE FRANCESCO (COSENZA) per avere volontariamente colpito un avversario con una manata al volto con il pallone non a distanza di gioco.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
BERTOLI MATTEO (TERNANA) per avere sgambettato da tergo un avversario lanciato a rete senza ostacolo.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
ROSSETTI LORENZO (RAVENNA) per condotta scorretta verso un avversario e per proteste verso l’arbitro.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV INFR)
BACCHIOCCHI GIANLUCA (CAVESE)
GORETTI ROBERTO (FOGGIA)
CARBONARO PAOLO (GIULIANOVA)
SACILOTTO LUIZ GABRIEL (LANCIANO)

Related posts