Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi, negli anticipi la Frangella Costruzioni mette le cose in chiaro con la Sogefil

Acsi, negli anticipi la Frangella Costruzioni mette le cose in chiaro con la Sogefil

La supersfida della settima giornata (giocata in anticpo giovedì) finisce 2-1 per la capolista. Bene anche la Pagliuso Grandi Impianti

frangella_costruzioni_capolista

La rosa della Frangella Costruzioni

Negli anticipi della settima giornata del girone di andata del campionato ACSI, torna al successo la Pagliuso Grandi Impianti che mercoledi’ sera ha battuto 3-2 i Bulldog. Mattatore del match il bomber Ricchio ,autore di una doppietta che regala il successo agli uomini di Nervino che non raccoglievano l’intera posta in palio dalla prima giornata di campionato. Per la Bulldog un brusco passo indietro, se si pensa che solo sette giorni fa la matricola era stata capace di battere addirittura i campioni in carica della Supergomma. Negli anticipi del giovedi sera invece, la Frangella Costruzioni ha dimostrato definitivamente a tutti gli addetti ai lavori di fare sul serio battendo la forte So.Ge.Fil per 2-1. Gli uomini di Caputo, passati in vantaggio con Carbone, hanno dovuto poi soccombere alle reti di Altomare su calcio piazzato e di Lucchetti con un gran tiro dal limite dell’area che ha sorpreso Garofalo. Per la So.Ge.Fil l’ombra di una rete annullata per fuorigioco (parso inesistente) al difensore De Rose. La Frangella con questo successo continua la sua magica serie positiva, che dura dall’inizio del campionato e conferma il primo posto in classifica, mentre per Paciola e compagni si tratta della prima sconfitta del torneo, arrivata ad onor del vero dopo le ultime prestazioni sottotono in cui la squadra aveva raccolto più di quanto meritasse. Nell’altro anticipo del giovedi, la Sproviere Pronto Service torna al successo battendo per 2-1 una coriacea Euroedil. Le reti per la squadra di Marano, passata in svantaggio, portano la firma di Alfano e Palermo, quest’ultimo autore di un gol da cineteca con un destro al volo da 25 metri. Per la squadra di Mirabelli sono tre punti importanti dopo le ultime due sconfitte, mentre per il team di La Canna uno stop che arriva dopo sette punti nelle ultime tre gare e dunque deve essere accolto con serenità. Ieri sera sul terreno del Marca la Quattro Stagioni ha battuto in rimonta la Mare Blu per 2-1. La prima frazione si chiude sullo 0-0, con le squadre più attente a non prenderle, che a proporsi in attacco. La ripresa si apre con il vantaggio della Mare Blu. La rete degli avversari scuote gli uomini di Calabria,  che prima con il solito Cianflone agguantano il pareggio e poi con Mancuso di testa su corner dello stesso Cianflone, effettuano il sorpasso decisivo in una gara in cui la divisione della posta sarebbe stato l’epilogo più giusto. Oggi si giocano due gara: Supergomma-El Moijto e Bam S.r.l-Al Vicoletto. La Supergomma è alla ricerca di un successo che possa metter fine alla crisi che ha investito la formazione detentrice del titolo, mentre El Moijto cercherà di approfittare del momento no degli avversari per tornare a fare punti dopo la sconfitta della settimana scorsa. La squadra di Marigliano, con l’esordiente Acsinte a difendere i pali a causa dell’assenza di Tuoto, vuole tornare al sucesso che manca da due settimane, troppe per una squadra costruita per lottare per la posizione di testa. Il team di mister Vallo e’ in grande spolvero, arriva da due successi di fila senza subire reti e domani ritrova due titolari inamovibili come Florio e Caloiero. Lunedi sera andrà in scena Suzuki-Diamet, una gara in cui i tre punti alla fine del torneo, potrebbero valere doppio nella corsa play-off:  la squadra di Ras, proverà a bissare il successo salutare ottenuto sette giorni fa contro l’Infotel, mentre la squadra di Renato Falbo cerca tre punti per posizionarsi in posizioni più consone al proprio valore. Chiuderà la settima giornata, il posticipo del Martedi tra Caf Fenapi Rose e Infotel: la squadra di Greco non può’ fallire l’appuntamento con il successo per dare solidità alle proprie ambizioni di ottenere la qualificazione ai play off, mentre la formazione di Angotti arriva a questo match con il dente avvelenato per la sconfitta contro la Suzuki dello scorso turno giunta al termine di una prestazione in cui la matricola, seppur in dieci uomini e con un difensore tra i pali, avrebbe meritato ampiamente il successo.   (Kevin Marulla)

Related posts