Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza conquista Catania (0-2) con Salandria e Allevato

Berretti: il Cosenza conquista Catania (0-2) con Salandria e Allevato

Gara ricca di patos. L’equilibrio spezzato a 5′ dalla fine con due reti che permettono alla squadra di Petrucci di mantenere ben salda la testa della classifica.

2_stretta_di_mano_tra_i_due_capitaniSesta vittoria in nove gare di campionato. Ventuno punti in campionato (comprensivi dei tre pareggi finora conquistati). E’ questo lo score della squadra “insaziabile” allenata da Riccardo Petrucci. Anche il catania deve inchinarsi a Viscardi e compagni. Una vittoria sofferta ai piedi dell’Etna. Una vittoria firmata Salandria e Allevato. Ma non inganni il risultato perché i silani hanno dovuto faticare per avere la meglio dei siciliani. Nel primo tempo è una gara maschia. Difficile trovare spazi. Tant’è che l’unica occasione degna di nota avviene al 25′ con Martino che dialoga con Sposato. Quest’ultimo dal fondo pesca nel cuore dell’area di rigore Viscardi che di testa chiama all’intervento prodigioso l’estremo difensore catanese La Fauci. L’equilibrio regna anche nella ripresa e il nervosismo sale (a farne le spese due giocatori silani ammoniti: Miceli e Rosato). Senza Piro (squalificato) il Cosenza è ugualmente pungente. Anche se il Catania, al 65′, va vicino al vantaggio. Solo un super intervento del portiere silano Muto strozza in gola l’entusiasmo della squadra di casa. Scampato il pericolo il Cosenza ritorna a macinare gioco. E quanto tutto lasciava presagire ad un altro pari arriva il gol del vantaggio ospite. All’85’ Mirabelli trova spazio a sinistra e sfonda. Il suo cross è preda di La Fauci che in presa alta fa sua la sfera. Il portiere catanese, però, nel cadere a terra perde il possesso del pallone. Salandria, come un falco, si avventa sul pallone e lo deposita in rete per il vantaggio del Cosenza. Con pochi minuti a disposizione il Catania si riversa in avanti senza successo. Anzi, è il Cosenza a trovare il raddoppio. All’89’ Carlucci prende palla e si invola nella trequarti avversaria. Da sinistra lascia partire un cross preciso per la testa del solito Salandria che, a colpo sicuro, indirizza la sfera sulla traversa. Il pallone rientra in gioco e viene raccolto da Allevato che sotto misura firma il raddoppio per i rossoblù di Petrucci. A nulla valgono i minuti di recupero. Vittoria meritata per il Cosenza che consolida il primato e si proietta alla prossima sfida, sempre in terra siciliana, contro il Gela. (Giorgio Panfili)

Il tabellino
:
CATANIA-COSENZA 0-2
CATANIA (4-4-2): La Fauci, Nicalizzi, Irrera, Galletta, Scolaro (dal 90′ Bonanno), Scibilia, Mancuso, Chiappone (dal 90′ Capella), Rasà (dal 87′ Massaro), Parachi, Nicogia.  A disp Fazio, Puglisi, Bonaccarto, Maiorana. All Russo F.
COSENZA (4-4-2): Muto, Micieli, Mirabelli, Rosato, Marchio, Viola, Sommario (dal 60′ Carlucci), Zanfini, Viscardi (dal 82′ Longobucco), Martino (dal 90′ Allevato), Salandria. A disp. Perri,  Filippo, Viggiani, Di Martino. All. Petrucci
ARBITRO: Calomia di Barcellona Pozzo di Gotto
MARCATORI: 40′ st Salandria, 44′ st Allevato
NOTE: In tribuna presenti alcuni osservatori. Ammoniti Micieli, Rosato (Cs). Angoli 3-2 per i padroni di casa. Recupero: 1’pt-5’st

Related posts