Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Ternana: le pagelle di Alessandro Renzetti

Fiore da geometrie ad una squadra che, al cospetto delle prime, riesce ad esaltarsi. Danti e Biancolino dinamici. Roselli sette polmoni ma che errori nelle ripartenze.

biancolino_si_arrabbia

Raffaele Biancolino, per lui quinto gol stagionale (foto tucci)

Un primo tempo di un’intensità mostruosa. Una ripresa dove, seppur soffrendo in alcuni frangenti, si è riuscito a portare a casa la vittoria. Il Cosenza, nel ricordo di Bergamini, ha battuto un’altra pretendete alla promozione. Le geometrie di Fiore hanno permesso al Cosenza di migliorare soprattutto sotto il livello tattico. L’ex nazionale ha portato quel qualcosa in più che permette anche agli altri compagni di rendere al massimo. Buona la prestazione della difesa, così come quella di Roselli che sostituiva lo squalificato De Rose. E in avanti sia Danti che Biancolino hanno giocato una gara di grande intensità. Sulle corsie laterali bene Bernardi e Maggiolini.
PINZAN: voto 6. Bravo in alcuni interventi. Soprattutto nelle uscite sembra migliorato. Nel primo tempo, per fortuna, il guardalinee gli da una mano quando fischia il fuorigioco a Perna. Altrimenti la sciagurata uscita l’avrebbe pagata a caro prezzo.
MUSCA: voto 7. Un lottatore. Prima fa a sportellate con Noviello, poi sgomita con un cliente scomodo come Tozzi Borsoi. La sua prova è piaciuta ed anche molto.
DI BARI: voto 7. Gioca d’anticipo e riesce sempre a prendere il tempo al suo dirimpettaio. Nel gioco aereo è un gigante e quando può non disdegna di portare il pallone nella trequarti avversaria.
PORCHIA: voto 6,5. Meglio rispetto alle altre uscite. Anchese ancora non sembra proprio al top della forma. I numerosi lanci lunghi sono una pecca da eliminare nel più breve tempo possibile.
BERNARDI: voto 6,5. Galoppa e segue i suggerimenti di Fiore. Nel primo tempo, in azione di contropiede, perde il tempo giusto per servire Biancolino lanciato a rete. Nella ripresa è più efficace anche se, a volte, i suoi cross non sono sempre precisi.
MAGGIOLINI: voto 7. Ama giocare d’attacco. E nel farlo costringe il suo avversario ad arretrare e notevolmente il raggio d’azione. Tatticamente è eccelso. La sua velocità, a sinistra, è l’arma in più del Cosenza.
ROSELLI: voto 7. Corre e lo trovi dovunque. Sa che deve difendere le spalle a Fiore. Gravi gli errori nella ripresa quando, in ripartenza, ritarda a scaricare il pallone.
FIORE: voto 7. Se il Cosenza è migliorato tatticamente molto lo si deve a lui e alla nuova posizione che, da settimane, sta tenendo sul rettangolo verde. Quando può si fa trovare intorno ai venti metri per scoccare il tiro e trovare la via del raddoppio. Sofrtunato quando il suo destro fa la barba al palo.
CACCAVALLO: voto 6,5. Dinamico e pronto al sacrificio. Rispetto al solito Cacavallo gioca più per la squadra evitando di cincischiare col pallone.
BIANCOLINO: voto 7. Altro che “o’ pitone” questo è un “leone”. Fa a sportellate con Borghetti e crea spazio ai compagni. Entra quasi sempre nel vivo delle azioni. Il rigore è di una tale potenza da lasciare di stucco l’estremo difensore avversario.
DANTI:  voto 7. Mobile e pungente. Quando può punta l’avversario e lo salta. Nella ripresa cala ma riesce ugualmente a mantenere il pallone e a perdere quei secondi preziosi che hanno consentito al Cosenza di portare a casa tre punti importantissimi.

ALL. TOSCANO: voto 7.
L’approccio alla gara è perfetto. Il suo Cosenza gioca da capolista. Ora c’è bisogno solo di trovare quella continuità di risultati che permetterebbe un salto di qualità notevole.

Subentrati
:
VIRGA:  voto 6,5. Da una mano a Biancolino in avanti ed evita a Bizzarri prima e Alessandro poi la folata offensiva. Fa il suo compito in maniera egregia.
FANUCCI:  voto 6. Entra per combattere. Lo fa da gran professionista e con risultati discreti.
MORTELLITI:  voto SV. Troppo poco in campo per essere giudicati.

Avversari
:
TERNANA: Visi 6; Del Grosso 6, Tedeschi 6, Borghetti 6, Bizzarri 5,5 (72′ Alessandro SV); Concas 5,5,  Danucci 6 (79′ Confalone SV ), Cardona 5, Perney 5; Noviello 5,5; Perna 5 (46′ Tozzi Borsoi 6). A disp: Cunzi, Di Dio, Ricca, Cori. All. Baldassarri 5,5

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it