Tutte 728×90
Tutte 728×90

LP1/B: aspettando la quattordicesima giornata

LP1/B: aspettando la quattordicesima giornata

Spiccano oltre a Cosenza-Ternana, anche Verona-Spal e Reggiana-Pescara. Lanciano-Taranto: ultima spiaggia per i due tecnici. Derby abruzzese tra Giulianova e Valle del Giovenco.  

rimin-portogruaroNon ci sono dubbi che il big-match di giornata sia quello del San Vito dove oltre alle voglie della Ternana di continuare la sua marcia in vetta alla classifica, ci sono quelle dei padroni di casa che hanno tutta l’intenzione di centrare i playoff. Da non sottovalutare nemmeno la sfida del Bentegodi dove il Verona riceverà la visita di una Spal sbarazzina. Il turno odierno prevede anche un interessante confrontro tra Lanciano e Taranto con i due tecnici in bilico. Derby abruzzese a Giulianova dove arriva la Valle del Giovenco. Ecco il programma completo: 

ANDRIA-CAVESE. Al Degli Olivi si gioca una partita che si annuncia ad alta tensione agonistica, vista la posta in palio. La squadra di Papagni non riesce a scollarsi dall’ultima posizione e la dirigenza ha deciso un ritiro prolungato in attesa dell’incontro. Quella di Maurizi è reduce dalla dolorosa sconfitta interna subita per mano del Potenza. Il tecnico dei metelliani viaggia da tempo sul filo del rasoio. Considerato lo scadente score esterno dei blufoncè (0 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte) l’ago della bilancia pende verso i locali.
FOGGIA-PORTOGRUARO. I veneti di Calori sono un avversario da prendere con le molle per questo Foggia che non riesce a trovare continuità di gioco e di risultati. Domenica scorsa i rossoneri del duo Porta-Pecchia sono usciti nettamente sconfitti dallo stadio Dei Marsi di Avezzano. La situazione societaria dei dauni si fa sempre più delicata. I tifosi sono delusi e amareggiati. Un nulla di fatto, in situazioni simili e tenuto conto del valore dell’avversario, muoverebbe comunque la classifica.
GIULIANOVA-PESCINA. Derby abruzzese al Rubens Fadini. La truppa di Bitetto punta a bissare il successo interno di domenica scorsa con la Reggiana. I marsicani sperano di aver finalmente trovato in Dario Bonetti il tecnico in grado di gestire un organico di  notevole spessore tecnico e farli risalire in classifica.
VERONA-SPAL. Al Bentegodi è in calendario una partita che si preannuncia intensa tra due nobili decadute. I gialloblù di Remondina stanno provando a dare la scalata alla serie B. Gli estensi, che hanno in panchina il nuovo allenatore Notaristefano (subentrato all’esonerato Dolcetti), navigano nelle zone medio-basse della classifica. Scaligeri primi in classifica, imbattuti, con una difesa stratosferica (la migliore in assoluto di tutto il calcio professionistico italiano con soli 3 gol subiti) e reduci dal pareggio all’Adriatico con il Pescara nel posticipo. Anche se i ferraresi in trasferta sono ancora imbattuti (2 vittorie e 4 pareggi), puntiamo sulla voglia di vincere della squadra del presidente Martinelli.
POTENZA-RIMINI. I romagnoli di Melotti cercano di portare via punti dal Viviani per dare seguito, anche in trasferta, al buon rendimento casalingo. I lucani, reduci dalla vittoria sul campo della Cavese, sono ancora invischiati in una crisi societaria che mister Capuano sta comunque tenendo con successo lontana dallo spogliatoio.
REAL MARCIANISE-RAVENNA. Domenica scorsa i campani hanno finalmente “espugnato” il Progreditur, seppellendo sotto tre reti l’Andria. I romagnoli di Esposito, in trasferta, perdono abbastanza (quattro sconfitte finora), ma restano un complesso comunque temibile.
REGGIANA-PESCARA. La squadra di Cuccureddu, apparsa recentemente un po’ sotto tono, è chiamata ad alzare la testa al Giglio. Dopo il deludente pareggio interno nel posticipo con l’Hellas, gli abruzzesi debbono dar prova del loro valore a una dirigenza che continua ad avere grandi ambizioni. I granata in casa vincono (quattro successi) e segnano (14 reti).
LANCIANO-TARANTO. Mister Brucato ha perso la prima delle due trasferte, quella di Portogruaro. La Virtus di Dino Pagliari ha sbancato il Mazza, mettendo nei guai Dolcetti (poi esonerato). I frentani al Biondi hanno vinto una sola volta, esattamente come i pugliesi in trasferta. La gara si presenta molto equilibrata.

Related posts