Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano guarda al futuro: “Ravenna rappresenta un crocevia importante”

Toscano guarda al futuro: “Ravenna rappresenta un crocevia importante”

Il tecnico del Cosenza: “Contro la Ternana ho visto l’atteggiamento giusto nei miei ragazzi. Ma adesso serve continuità, ad iniziare dalla prossima gara”.

toscano_a_rimini

Mimmo Toscano è concentrato

Che il campionato  viva un momento particolare lo si capisce non soltanto dalle notizie di vicende poco chiare che provengono da Potenza, ma soprattutto dalla faccia di Mimmo Toscano in conferenza stampa sottolinea subito: “Contro la Ternana mi è piaciuto l’atteggiamento globale della squadra. Sia tatticamente che con la testa non abbiamo sbagliato quasi nulla. Adesso però c’è bisogno di dare continuità. Dobbiamo riuscire ad avere l’ateggiamento mentale e tattico giusto in tutte le gare che andremo ad affrontare”. Il tecnico paragona la mentalità che la suqadra ha dimostarto nelle due gare interne con Pescara e Ternana a qualcosa del passato. “Si, ho rivisto  la concentrazione che ha contraddistinto i due campionati precedenti”. Passando però a setaccio tutti i novanta minuti dell’ultima gara Toscano sottolinea un altro aspetto, quello un po’ negativo. “Nel secondo tempo i reparti non erano tutti compatti e siamo andati in sofferenza. In quei momenti l’attenzione difensiva penso debba partire dagli attaccanti, che però, per stanchezza, non riuscivano a rientrare ed erano troppo lontani dai centrocampisti. In questo c’è da mmigliorare”. Il trainer silano ormai lo conosciamo bene ed ecco che tira fuori la teoria che anche nei due anni precedenti aveva esposto: “Durante un campionato ci sono sempre quei 3 o 4 momenti chiave. Ravenna ne rappresenta uno. Sarà un crocevia importante per il nostro campionato”. Toscano poi esprime anche del rammarico per i punti persi ingenuamente per strada, anche se non ne fa un dramma. “Pensarci più di tanto non serve a niente. Dobbiamo lavorare per non perderne altri. Anche perchè il nostro obiettivo primario resta la salvezza. Poi se riusciamo a chiudere il girone di andata nelle posizioni playoff sarebbe meglio”. Ultima battuta il tecnico la concede sulla calciopoli scoppiata in Lega Pro: “Non spetta a me giudicare. Dico solo che sono cose che ti fanno pensare tanto sul mondo del calcio moderno”. (Daniele Mari)

Related posts