Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi, emozionante duello in cima alla classifica

Le Quattro Stagioni e Frangella Costruzioni camminano a bracetto. Spettacolare successo (4-3) di Il Vicoletto contro la Bam Srl. Risorge la Supergomma.

la_caf_battuta_ieri_dallinfotel

La Caf Fenapi battuta dall’Infotel

La settima giornata del girone di andata del campionato ACSI, se da un lato non ha fatto registrare molte sorprese nei risultati, dall’altro è stata senza dubbio la più prolifica in quanto a reti segnate (ben 32). La Pagliuso Grandi Impianti torna al successo che mancava dalla prima giornata battendo la Bulldog 3-2. Il mattatore della gara è stato Alberto Ricchio con una doppietta che ha regalato a mister Nervino e i suoi compagni, un successo quanto mai salutare. Per la Bulldog un brusco passo indietro se si pensa che soltanto una settimana fa la matricola era stata capace di demolire i campioni in carica della Supergomma per 4-1. La Frangella Costruzioni supera  a pieni voti la prova del nove battendo per 2-1 la quotata So.Ge.Fil. La partita è stata piacevole e ben giocata dalle due formazioni. La squadra di Pino Caputo passa in vantaggio con un bel destro in diagonale di Fabio Carbone, ma la squadra di Castiglione reagisce trovando prima il pareggio con un calcio piazzato di Altomare e poi il gol del sorpasso ad opera di Lucchetti con un bolide dal limite dell’area. Per coach Scardamaglia sono tre punti che lanciano un chiaro messaggio al campionato: la Frangella fa’ sul serio! Per Spione e compagni, che recriminano per un gol annullato a De Rose, una sconfitta arrivata ad onor del vero dopo le ultime prestazioni non esaltanti in cui si era raccolto più di quanto si meritasse. La Sproviere Pronto Service torna al successo dopo le ultime due sconfitte e batte l’Euroedil 2-1. Dopo lo svantaggio iniziale,i ragazzi di Marano iniziavano a macinare gioco ed occasioni ed arrivavano le reti di Alfano e Palermo che con un eurogol al volo dai 25 metri a fissare il punteggio finale sul 2-1. Per la squadra di Mirabelli è il ritorno al successo dopo le ultime ottime prestazioni non accompagnate però ad un risultato finale positivo, mentre per Nardi e compagni una sconfitta giunta dopo sette punti in tre gare, motivo che deve far prendere questo passo falso come un piccolo incidente di percorso. La Quattro stagioni batte in rimonta la Mare Blu per 2-1. Il primo tempo risulta noioso e senza emozioni con le squadre attente soprattutto a non prenderle. Nella ripresa il vantaggio degli uomini di Pagliaro scuote il team di Calabria che prima pareggia con il solito Cianflone e poi sorpassa gli avversari con la rete di Mancuso. La Supergomma esce dalla crisi delle ultime giornate battendo per 2-1 El Moijto. Nei primi minuti del match gli uomini di Rossi, rimaneggiati a dismisura, soffrono moltissimo e gli avversari sprecano addirittura un penalty (miracolo di Blasi). Nella ripresa viene fuori l’orgoglio dei detentori del titolo provinciale che realizzano due gol in pochi minuti con Marco Calvelli e Rovere. Nel finale c’è tempo per la rete che riaccende le speranze per El Moijto e per un altro miracolo di Blasi nel finale che evita un pareggio che sarebbe stato il risultato più giusto. Il Vicoletto batte la Bam 4-3 nella partita più bella ed emozionante del settimo turno. Dopo appena due minuti arriva il primo vantaggio dei diavoli rossi con Ruffolo, ma Guarino poco dopo firma l’1-1 ribadendo in rete una corta respinta di Gambaro. Ruffolo completa la sua tripletta firmando altre due reti che portano i suoi sul 3-1, ma la squadra di Marigliano accorcia nuovamente con Gabriele prima di subire la quarta rete di De Luca con un preciso colpo di testa. Nel finale arriva il gol del 4-3 del neoentrato Musacco che dedica la rete al fratello Andrea presente a bordocampo ,e un mini assedio alla porta di Gambaro negli ultimi minuti che non produce però il pareggio. La Diamet conquista tre punti pesantissimi in chiave play-off battendo 2-1 la Suzuki. Agli uomini di Ras non basta la rete del solito Franco Politano per evitare una sconfitta che al termine del campionato potrà valere doppio nella corsa alle fasi finali. Per il team di Falbo una bella vittoria che dimostra come questa squadra non fallisce mai l’appuntamento, quando c’è bisogno di mettere in campo il cuore e la grinta. La Caf Fenapi Rose perde 3-2 contro l’Infotel e lo fa nuovamente dopo essere stata in vantaggio (2-0), come già accaduto nelle precedenti giornate. La doppietta del solito Conforti, uno dei migliori attaccanti visti quest’anno, lascia credere ad una serata di festa per la squadra di Tenuta, ma dopo il doppi vantaggio Rosito e compagni mollano incredibilmente subendo la doppietta di Loria (due calci piazzati) e la rete del definitivo 3-2. Nel finale una parata miracolosa di Bartolomeo (rientrato dopo quattro turni di squalifica) su Cardamone, salva il risultato. Per la squadra di Greco l’ennesima sconfitta arrivata dopo il vantaggio (stavolta doppio) iniziale, motivo che deve far riflettere più che su aspetti tecnici, su motivi caratteriali e di personalità, che questa squadra evidentemente in alcune gare non dimostra di avere non riuscendo a gestire vantaggi preziosissimi. Per l’Infotel tre punti importantissimi, ottenuti dopo che la scorsa settimana la squadra aveva perso immeritatamente contro la Suzuki, c’è da dire però che la matricola sembra non aver capito ancora lo spirito con cui va affrontato questo torneo, in cui l’amicizia e la correttezza sono gli aspetti principali, perciò certi atteggiamenti  pacchiani e fuori luogo sarebbe meglio lasciarli a casa. (Kevin Marulla)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it