Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcioscommesse, interviene Palazzi. E il Cosenza si affida a Franz Caruso

Calcioscommesse, interviene Palazzi. E il Cosenza si affida a Franz Caruso

Per l’operazione “Ultimate” oggi a Potenza arriverà anche il Procuratore della Fedarazione Italiana Giuoco Calcio. Intanto il club di Viale Magna Grecia dice: “Solo fango sulla nostra società”. Possibile un secondo filone d’inchiesta.

palazzi_stefano

Il procuratore federale Stefano Palazzi

Partiamo dai fatti di casa nostra. Il Cosenza non ha emesso alcun comunicato ufficiale a riguardo, ma si è affidato all’avvocato penalista Franz Caruso (candidato alle scorse elezioni europee con il partito “Sinistra e Libertà”) per tutelare la propria posizione. Da viale Magna Grecia inoltre fanno sapere che “è stato gettato fango sul buon nome della società“. Al momento sarebbe al vaglio l’ipotesi di querelare il Corriere dello Sport e se ne starebbero valutando gli estremi. La notizia, ad ogni modo, non è apparsa solo sul quotidiano diretto da Alesandro Vocalelli, ma è finita anche sul Corriere del Giorno, organo d’informazione della città di Taranto che ha citato Andria-Cosenza (1-0) insieme a Potenza-Real Marcianise (0-2), Taranto-Spal (1-2), Noicattaro-Juve Stabia (1-1) e Scafatese-Monopoli (3-3). Proprio su quest’ultima sfida, la Procura Federale della Figc aveva già avviato un’inchiesta a causa di una serie di giocate anomale che condussero poi a sospendere le puntate sul match in questione. A questo punto tutto lascia credere che l’attività investigativa lucana prosegua e che vada a scandagliare anche partite disputate nel campionato in corso. Il primo filone dell’inchiesta, infatti, si arresta al 29 marzo 2009 ed è relativo alle stagioni passate. A spingere gli inquirenti a gettarsi oltre, sono state le dichiarazioni di Eziolino Capuano, attuale tecnico del Potenza, sentito dal procuratore antimafia Francesco Basentini lo scorso 29 settembre. Il tecnico ieri ha però smentito: “E’ un’inesattezza notevole – ha detto – Non ho mai dichiarato di essere a conoscenza di certe situazioni ricundicibili al calcio scommesse. Ho semplice parlato dell’esclusione del calciatore Langella. Alleno questa squadra da pochi mesi, non ho idea di cosa possa essere avvenuto prima. Aggiungo che per chi commette queste nefandezze nel mondo del calcio ci vorrebbero i forni creamtori“. Ma la Figc non sta  di certo a guardare e per oggi è atteso nel capolugo della Basilicata il Procuratore Federale Stefano Palazzi che incontrerà Basentini per acquisire informazioni sulla vicenda e procedere parallelamente. Ieri sono terminati gli interrogatori di garanzia del Gip Rocco Pavese, sabato toccherà a Luca Evangelisti, secondo molti il personaggio cardine dell’inchiesta “Ultimate”.  (cosenzachannel.it)

Related posts