Tutte 728×90
Tutte 728×90

Coach Marzullo: “Isocasa, contro il Rosarno voglio il massimo”

Coach Marzullo: “Isocasa, contro il Rosarno voglio il massimo”

Concentrazione altissima in casa Cosenza, alla vigilia dell’importante derby di domenica prossima contro il Rosarno sulla cui panchina siede Pierpaolo Carbone.

coach_marzulloSarà una sfida tra ex considerando che coach Marzullo, due anni fa, ha allenato proprio Rosarno: “Quella che affronteremo domenica – afferma il tecnico cosentino – è praticamente la stessa squadra che ho guidato. La presenza di Carbone li renderà ancora più determinati a vincere perché è naturale che, il loro allenatore, ci tenga a fare bene nella sua città. Dal punto di vista tattico sarà fondamentale, per noi, difendere bene e togliere loro il ritmo e l’intensità in attacco. Rosarno è molto forte soprattutto nelle individualità, hanno giocatori in grado di inventare la conclusione impossibile per cui sarà importante non dare loro spazio principalmente nell’uno contro uno dove sono davvero temibili”. Privo di Cino ancora alle prese con una caviglia gonfia e Saccà con problemi alla schiena, coach Marzullo trova un nuovo elemento pronto a dare il suo contributo; si tratta di Marco Pate, guardia di 1,82 classe 1984 lo scorso anno in forza al Gioia Tauro e cugino del capitano rossoblù. Cosentino di nascita, il giocatore già da un mese si allenava con il gruppo per cui, come conferma il tecnico dell’Isocasa: “E’ stato naturale tesserarlo in un momento in cui, sugli esterni, abbiamo qualche difficoltà. Il ragazzo era con noi già da un mese per cui si era già ambientato, ha grosse qualità e forti motivazioni per potere giocare con la squadra della sua città. Sono sicuro che ci aiuterà molto e che sarà utile alla nostra causa. Domenica non possiamo sbagliare, finalmente abbiamo potuto lavorare senza grossi problemi recuperando quella condizione atletica che ci è mancata nell’ultimo periodo. A questo punto del campionato avrei voluto avere certamente qualche punto in più per cui ora dobbiamo accelerare e recuperare il terreno perso. Non è facile gestire l’emergenza soprattutto dal punto di vista mentale per come si è visto domenica scorsa a Canicattì dove, onestamente, abbiamo giocato male. I ragazzi sono determinati a vincere, li ho visti con la giusta cattiveria agonistica ed hanno grosse motivazioni. Sono certo che non mancheremo l’appuntamento con la vittoria che ci serve molto sia per il morale che per la classifica”. La gara di domenica sera, valevole per la decima giornata del campionato di serie C, sarà diretta dai signori Centorrino e Mucella De Gaetano.

Related posts