Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcio a 5: Rogliano a forza sette, ok Citrarum e Carpe Diem.

Calcio a 5: Rogliano a forza sette, ok Citrarum e Carpe Diem.

Nona giornata di conferme e grandi sorprese, nessun pareggio ed una sola vittoria fuori casa.

citrarum_c5jpg

La formazione del Citrarum

Andiamo nell’analisi approfondita delle partite, il Rogliano di Mendicino (nella foto) si conferma la prima della classe dimostrando di non avere limiti, si sbarazza facilmente di un’ottima squadra come la Maestrelli, Gli “all backs” partono bene, nel 1° tempo vanno in vantaggio di 3 gol a 0, Maestrelli assente ingiustificato del match. Nel secondo tempo buona reazione da parte della squadra reggina, che rifila subito un 1-2 ai padroni di casa portandosi ad una sola rete di svantaggio, ma la “Matricola Terribile”, dimostra di avere dei numeri di alta scuola, nel giro di pochi minuti riprendono il largo, Carnevale (Rogliano), firma il 4 a 2 “taglia gambe”, avversari che non riescono più a reagire, chiude i conti Gallo (Rogliano) su punizione, ottima la prestazione di Carnevale che sigla una bella tripletta. Cambia l’inseguitrice in testa alla classifica il Citrarum tiene il passo sbarazzandosi di un Mirto mai domo, match tiratissimo giocato sul filo del rasoio, la differenza la fa la maggiore tecnica dei ragazzi di mister Ragadali, che con un ottimo Stancati (Citrarum), tripletta per lui oggi, conquistano 3 punti importanti, al Mirto non basta il solito Benenati per portare almeno un punto a casa, mister Madeo deve essere contento dei suoi ragazzi, che hanno tenuto testa ad un’ottima squadra come il Citrarum. Da segnalare polemiche da parte del Mirto nel finale di partita, la squadra ionica contesta un arbitraggio al quando discutibile con decisioni che hanno cambiato le sorti della partita. Clamoroso a Catanzaro, la squadra di mister Rotundo cede all’ottimo Kroton, partita avara di gol, ma al quando spettacolare, le due squadre giocano bene, tatticamente messe bene in campo, lo dimostra il risultato finale di 2 a 1 per i Pitagorici, vince chi ha sbagliato di meno cioè la quadra di mister De Santis, nell’Atl. Catanzaro non brillano gli uomini chiave e per cui tutto diviene difficile per mister Rotundo, quindi da tenere d’occhio il Kroton di Tricoli (nella foto) e compagni che dopo l’ottimo avvio di campionato e con una qualificazione alla finale di Coppa Italia, il morale è altissimo. Se si aggiunge un calendario abbastanza abbordabile, i ragazzi di mister De Santis hanno le carte in regola per dare molto fastidio alle grandi. Partita di cartello di questa nona giornata è quella tra Fata Morgana e Carpe Diem,  ad aggiudicarsela è la squadra cosentina, che con un secco 6 a 3 si riaffaccia nei quartieri alti, mister Tuoto dall’alto della sua esperienza non sente le tensioni accumulate in settimana, anzi il tutto trasformato in grinta e determinazioni, risultato in bilico per 3/4 di gara, ma a prevalere alla fine è la maggiore vena realizzativa degli ospiti che vanno a segno anche con il loro portiere Scrivano (foto sotto) e con una prestazione superba  chiudono la gara per 6 a 3. La Fata Morgana, pur priva di 3 giocatori importanti (Laurendi, Calafiore e Quattrone), dimostra i suoi limiti e sembra mancare quel X factor che serve per vincere un campionato, purtroppo si allontana sempre di più la vetta della classifica. La Gallinese ottiene 3 punti importantissimi che gli permettono di alzare la testa verso i quartieri alti, all’Oratorio S.F. non basta la grinta, purtroppo dopo questa sconfitta la classifica si fa critica. Primo tempo molto equilibrato che termina sull’1 a 1. I padroni di casa, non riescono a sorprendere un buon Oratorio, ma quest’oggi la differenza la fa Puccio (Gallinese), che con una tripletta, da i 3 punti alla squadra reggina, il finale è di  3 a 1. Continua la risalita del Rosarno che nello scontro diretto contro la Melitese vince di misura e scavalca in classifica gli avversari, partono forte i ragazzi di mister Cannizzaro che a fine 1° tempo vanno negli spogliatoi in vantaggio di 4 a 1. Reazione d’orgoglio della squadra Melitese, che si fa sotto fino a portarsi ad un solo gol dal pareggio, minuti finali scintillanti, la squadra di mister Franco ha la possibilità di arrivare al pareggio ma Cuzzocrea G. spreca, sbagliando un tiro libero, finale dove vede la squadra di Rosarno gioire, mentre la Melitese viene risucchiata nei bassi fondi della classifica. A Siderno và di scena l’incontro tra le ultime due della classe. Primo tempo molto combattuto  che finisce in parità sul 3 a 3. La ripresa è uno show dei ragazzi di mister Crescimbini (Siderno), che rifilano un parziale di 4 a 0 agli ospiti, in evidenza Cremona (Siderno) che realizza una tripletta agli avversari, la squadra di mister Nardi (Città di Cosenza) poca precisa nei tiri liberi alla fine i cosentini ne sbagliano 3 complice un ottimo Pagano (Siderno), subentrato all’infortunato Agostino che ne sventa 2. I tabellini delle cosentine:

Siderno-Cosenza 7-3
Siderno: Agostino, Etna, Macrì, Mancuso, Cremona D., Napoli, Commisso, Vitale, Campo, Fimognari, Cremona G., Pagano. Allenatore: Crescimbini
Cosenza: Rotundo, Sacco, Carpino, Marotta, Gervasi, Nardi, Bruno, Marigliano. Allenatore: Nardi
Arbitri: Zirilli e Morello di Reggio Calabria
Marcatori: 5’pt Vitale (S), 10’pt Cremona D. (S), 12’pt Marigliano (C), 14’pt Nardi (C), 17’pt Macrì (S), 21’pt Nardi (C),3′ st Cremona D. (S), 6’st Cremona D. (S), 10’st Fimognari (S), 13’st Commisso (S).

Rogliano-Maestrelli 7-2
ROGLIANO:
Cristiano C., Mendicino, Berardi, Tucci, Chiappetta, Cristiano G., Città, Gallo, Gatto, Oddo, Carnevale, Girimonte. Allenatore: Mendicino
MAESTRELLI: Melara, Chilà, Fiorenza, Aroi, Ferrara, Marando R., D’Arrigo, Lorenti, Gerbasi, Marando F., Shulko. Allenatore: D’Arrigo
ARBITRI: Colacino e Coscia di Soverato
MARCATORI: Chiappetta (R), Berardi (R), Carnevale (R); st, Lorenti (M), Chilà (M), Carnevale (R), Chiappetta (R), Carnevale (R), Gallo (R)

Fata Morgana-Carpe Diem 3-6
FATA MORGANA:
Castello, Furfari, Frascà, Crucitti, Polimeni, Spanò, Catanzaro, Praticò, Caridi, Lionte, Modafferi, Casile. Allenatore: Romanò.
CARPE DIEM: Scrivano, Panucci, Perri, Metallo, Bisignano C., Clonato, Bisignano A., Carpino, Romeo. Allenatore: Tuoto.
MARCATORI: Romeo (C), Furfari (F), Bisignano A. (2) (C), Frascà (F), Casile (F), Metallo (C), Scrivano (C), Carpino (C).

CITRARUM-Mirto 6-4
Presti Family Citrarum:
Gervasi, Cipolla Francesco, Stancati, Ribeiro, Aita, Marino, Cipolla Fabio, Ferraro, Bruno, Bufanio. All: Ragadali
PARRILLA & DELUCA MIRTO: Federico, Pace, Gulluscio, Biasi, Forciniti, Morrone,  Cuceli, Madeo, Benenati, Romano, Costarini, Gentile. Allenatore: Madeo.
Marcatori:, Ferraro (2 C). Stancati (3 C), Benenati ( 2 M), Ribeiro (C), Pace (M), Galluscio (M)
ARBITRI: Macrì di Taurianova

Related posts