Tutte 728×90
Tutte 728×90

La quindicesima giornata di LP1-B

Big-match allo Jacovone di Taranto dove arriva il Verona di Remondina. Turno facile per il Pescara in casa col Foggiae per la Ternana col Marcianise. Derby tra Spal e Reggiana. Ecco tutte le partite.

remondina_veronaNella quindicesima giornata del girone B di Prima Divisione della Lega la partita di cartello si gioca allo Iacovone fra Taranto e il Verona. Per le prime posizioni riflettori puntati anche su Ravenna-Cosenza. Il Pescara chiamato a invertire la rotta con il Foggia che pian piano sta cercando di risalire la china. Il Portogruaro ospita il Potenza nei guai fino al collo e non solo sportivamene parlando. Derby molto interessante quello tra Spal e Reggiana. In chiave salvezza occhio a Cavese-Giulianova e Valle del Giovenco-Andria. Ecco tuttto il programma:
Cavese-Giulianova. Al Lamberti la Cavese, che ha cambiato allenatore dopo la dolorosa sconfitta di Andria e presenta in panchina Stringara al posto dell’esonerato Maurizi, ha a disposizione un solo risultato per non pregiudicare ulteriormente la sua asfittica classifica. I giovani giuliesi di Bitetto non saranno un avversario facile da domare (1 vittoria e 3 pareggi in trasferta).
Pescara-Foggia. Momento opaco per gli abruzzesi di mister Cuccureddu, a secco di vittorie da quattro giornate (nelle quali hanno raccolto appena due punti) e staccati ormai di quattro punti dalla posizione di testa. L’obiettivo è quello di vincere, anche se il Foggia è una specie di mina vagante. I rossoneri del duo Porta-Pecchia sono capaci di alternare prestazioni di lusso ad altre davvero mediocri. Gli adriatici hanno, comunque, la oggettiva possibilità di centrare il risultato pieno.
Valle del Giovenco-Andria. I marsicani, reduci da due risultati positivi che hanno fatto seguito al terzo cambio di panchina, puntano ad allungare la striscia. L’Andria di Papagni, che ha lasciato al Marcianise la scomoda ultima posizione in classifica dopo aver battuto e agganciato al Degli Olivi la Cavese, in trasferta ha raccolto finora un solo punto. Per mister Bonetti un’occasione propizia per dare una sterzata al campionato.
Portogruaro-Potenza. C’è attesa intorno alla prova dei lucani, investiti dalla bufera del calcio scommesse, che ha portato all’arresto del loro presidente Giuseppe Postiglione. Mister Eziolino Capuano è stato finora molto abile a tenere in pugno lo spogliatoio, ma si tratta di capire come i giocatori reagiranno a una simile batosta. Dall’altra parte l’urgenza di tornare alla vittoria rappresenta una molla che Calori dovrà e saprà sfruttare al massimo.
Ravenna-Cosenza. Partita ricca di spunti quella in programma al Benelli tra i giallorossi di Esposito appena rientrati in zona playoff dopo la vittoria esterna a Marcianise e i calabresi di Toscano che vi fanno capolino per la prima volta in virtù del successo casalingo ottenuto con la Ternana. Le due squadre sono appaiate a 21 punti e nessuna delle due ci sta a perdere.
Rimini-Lanciano. I romagnoli di Melotti sono chiamati a mettere una pezza alla loro classifica piuttosto deludente, soprattutto a seguito dei cattivi risultati ottenuti in trasferta. I frentani sono avversario ostico che, nel precedente impegno lontano dal Biondi, hanno violato il campo della Spal. Il risultato è più in bilico di quanto si possa credere.
Spal-Reggiana. Gli estensi, reduci dal pareggio al Bentegodi con la capolista Hellas Verona, sono attesi alla prova del Mazza. In casa, finora, il loro comportamento non è stato affatto brillante. Tanto che è costato il posto a mister Dolcetti. Si spera che il nuovo tecnici Notaristefano sappia regalare una domenica felice ai tifosi ferraresi. Certamente la Reggiana, che nel turno scorso ha battuto il Pescara, non starà a guardare.
Taranto-Verona.  Un confronto ricco di motivazioni, che si rigioca dopo sedici anni. La squadra jonica di Brucato vorrebbe finalmente offrire al presidente D’Addario una prova e un risultato all’altezza della rosa messa in piedi questa estate. Gli scaligeri, privi del portiere Rafael squalificato, fanno paura visto che il loro ritmo esterno è notevole (3 vittorie e 3 pareggi, senza mai subire gol).
Ternana-R. Marcianise. I rossoverdi di Baldassarri, fermati a Cosenza dopo quattro vittorie consecutive, hanno voglia di riprendere la marcia interrotta. I campani, in trasferta, sanno pungere (2 vittorie e 1 pareggio). Gli umbri hanno però tutte le carte in regola per conquistare i tre punti.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it