Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza sbaglia e paga a caro prezzo. Il Ravenna vince in 13 minuti (3-1)

La squadra emiliana tra il 21′ e il 34′ segna tre reti (doppietta di Piovaccari e gol di Gerbino Poli) e liquida la pratica Cosenza. Inutile il gol spettacolare di Biancolino (che sullo 0-0 ha sbagliato un rigore) ad inizio ripresa.       

biancolino_bacio_al_tatuaggio_foto_mannarino

Biancolino al 15′ ha sbagliato un rigore concesso per fallo su Fiore

Nel freddo di Ravenna il Cosenza crolla. Da una parte l’Emilia Romagna, che non porta bene ai rossoblù, dall’altra la pochezza dei silani in trasferta. Occasioni sbagliate e difesa da rivedere. La sconfitta si riassume nell’errore di Biancolino dagli undici metri (15′), il palo di Danti (27′), e l’imbarazzante retroguardia rossoblù che, almeno in due occasioni, non è riuscita a frenare la voglia di rivalsa di un Piovaccari che, contro il Cosenza, ha fatto un figurone. L’attaccante (autore di una doppietta) ha sfruttato al meglio due calci d’angolo battuti da Sciaccaluga. Gerbino Poli ha contribuito a rendere il passivo dei silani più rotondo. A nulla è valso lo splendido gol (in sforbiciata) dell’attaccante rossoblù Biancolino (sesta rete stagionale). Il Cosenza non ha giocato male, è giusto precisarlo. Eppure ha preso tre reti, e dopo appena un tempo, dimostrando di avere ancora grosse lacune da colmare.
CRONACA. Prima del calcio d’inizio targa per il calciatore Fasano ed il Presidente Fabbri. Il primo festeggia le 100 presenze e il secondo per la millesima partita da proprietario del club Ravennate. Giornata fredda (10°) e cupa. Inizio a rilento. Le due squadre si studiano. Il Cosenza, prudente, provo soprattutto a giocare in contropiede. Al 15′ rigore per il Cosenza. Scambio Danti-Biancolino-Fiore con quest’ultimo che viene atterrato da Sabato (ammonito). Dal dischetto Biancolino col sinistro spara alto. Chi sbaglia paga. Dopo il rigore sbagliato da Biancolino è Piovaccari a battere Pinzan, con un preciso colpo di testa, sugli sviluppi di un angolo di Sciaccaluga. Al 27′ palo di Danti che supera Anania ma non riesce a pareggiare. Nel capovolgimento di fronte il raddoppio dei padroni di casa. Piovaccari suggerisce per Poli che trova l’angolo più lontano dove Pinzan non può arrivare. Al 30′ Biancolino in rovesciata prova ad accorciare le distanze ma Anania para in due tempi. Ammonito Giordano per fallo su Roselli al 32′. Gol di Piovaccari al 34′ per il 3-0. Ancora una volta da un calio d’angolo l’attaccante giallorosso di testa batte Pinzan. Al 39′ clamoroso errore di Danti che, servito da Fiore, sbaglia calciando a lato solo davanti al portiere avversario. Al 46′ errore di Rossetti che solo davanti a Pinzan non ne approfitta. Il primo tempo finisce dopo 3′ di recupero. 
RIPRESA. Toscano cambia facendo uscire Chianello per Ungaro. Al 2′ st Bernardi sciupa da buona posizione. Al 3’st Riberto sostituisce Giordano. Al 4’st Piovaccari va vicino al poker. Al 6’st Biancolino accorcia le distanze. Da un cross di Maggiolini l’attaccante si coordina ed in sforbiciata realizzata il gol per i silani. Secondo sostituzione per il Cosenza al 9’st. dentro De Pascalis per Caccavallo. Proprio De Pascalis al 15’st si coordina per un tiro al volo che termina a lato. Fiore, soprattutto, è il regista che prova a dettare i tempi del gioco dei silani. Il Ravenna bada esclusivamente a difendere il cospicuo vantaggio. Al 23’st occasione per Danti. Il funambolo rossoblù non riesce ad inquadrare la porta con un colpo di testa che termina a lato. Ultimo cambio per il Cosenza al 33’st. Fuori Musca e dentro Ceccarelli. Toscano inserisce un altro attaccante e rischia il tutto per tutto. Anche il Ravenna sostituisce al 29’st Packer con Squillace. Occasionissima per il Cosenza al 42’st con De Pascalis che sguscia via a destra. Il cross teso sul secondo palo per Danti che non riesce ad intervenire. Al 45’st il Ravenna cambia: fuori Piovaccari per Scappini. Al 46’st Biancolino davanti ad Anania calcia forte ma il portiere devia in angolo. Dopo quattro minuti di recupero la gara termina e il Ravenna fa festa. 

Il tabellino
:
RAVENNA-COSENZA 3-1
RAVENNA (4-4-2): Anania; Ferrario, Fasano, Anzalone, Sabato; Rossetti, Giordano (3’st Riberto), Sciaccaluga, Packer (39’st Squillace); Gerbino Poli, Piovaccari (45’st Scappini). A disp.: Rossi,  Squillace, Farabegoli, Toledo, Mugione. All.: Esposito.
COSENZA (3-4-3): Pinzan; Musca (33’st Ceccarelli), Porchia, Chianello (1’st Ungaro); Bernardi, Roselli, Fiore, Maggiolini; Caccavallo (9’st De Pascalis), Biancolino, Danti. A disp: Ameltonis, Giardina, La Canna, Scotto. All. Toscano
ARBITRO: Barbeno di Brescia
MARCATORI: 21′ Piovaccari (R); 28′ Poli (R); 34′ Piovaccari (R); 6’st Biancolino (C)
NOTE: Giornata fredda (10°) e cielo nuvoloso. Spettatori circa 4mila di cui almeno 300 di fede rossoblù. Presente in tribuna la sorella di Denis Bergamini. Al 15′ Biancolino (C) sbaglia un calcio di rigore. Ammoniti: Sabato (R); Giordano (R); Sciaccaluga (R); Bernardi (C); Angoli: 4-3 Recupero: 3’pt – 4’st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it