Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tessera del tifoso: la Curva Nord ritorna allo stadio

Tessera del tifoso: la Curva Nord ritorna allo stadio

Con un comunicato il gruppo portante della Curva Catena ha deciso di rientrare allo stadio dopo la protesta portata avanti sin dalla gara contro il Verona. Di seguito pubblichiamo il comunicato giunto in redazione.

curva_nord2

Un’immagine della Curva Nord

In merito alla vicenda inerente la “Tessera del Tifoso” pubblichiamo integralmente un comunicato giunto in redazione a firma della Curva Nord e di Cosenza Ultras.

La tessera del tifoso slitta al campionato 2010-2011! con queste parole il ministro Maroni mette da parte il progetto che ghettizza il libero cittadino a seguire la propria squadra del cuore e rimanda  alla prossima stagione l’incremento dei guadagni per chi lucra sulla passione dei tifosi! Una piccolissima vittoria del mondo ultras che permette di continuare la battaglia, intrapresa l’estate scorsa, contro uno strumento anticostituzionale che reprime e fa esaltare  la gestione scellerata di un potere che il più delle volte sconfina in uno stato di oppressione verso qualsiasi forma di aggregazione non convogliata in un sistema collassato su se stesso. La Curva Nord Cosenza Ultras comunica che, dopo la protesta iniziata contro il Verona e proseguita fino a Ravenna contro la tessera del tifoso fuori gli stadi, rientra sui gradoni della curva Catena in occasione della partita Cosenza – Portogruaro. Torniamo negli stadi vivendoli come sempre abbiamo fatto:  attraverso i nostri ideali, senza autorizzazioni e senza mai omologarci a chi ci vuole  far diventare dei semplici consumatori di un prodotto marcio che spera di nascondere i propri problemi con il fenomeno Ultras. La battaglia contro la tessera del tifoso non è finita, ci saranno altre iniziative per continuare a vivere lo stadio da Ultras. Crediamo che in uno stato dove ancora non sono tutelati i diritti civili (lavoro, sanità, diritto allo studio ecc…) e dove si muore nelle carceri, per strada o in situazioni poco chiare i veri problemi da risolvere sono questi e non un fenomeno che aggrega le persone  trasmettendo calore e passione in un mondo che ha perso la propria essenza di giuoco a favore del business. Volenti o no siamo la parte più sana di una passione chiamata calcio, e quando una passione non combacia con gli interessi e secondi fini personali è difficile eliminarla. Vivere ultras per vivere! No alla tessera del tifoso”. (Curva Nord; Cosenza Ultras)

Related posts