Cosenza Berretti

Berretti: prima sconfitta per il Cosenza. A Brindisi non basta Salandria

Gara giocata in un clima ostile che ha condizionato l’arbitraggio del signor Simari di Lecce. Padroni di casa alla fine avanti per 2-1. Espulso Olivieri nella ripresa.

7_salandria_questa_volta_anticipato

Salandria, suo il gol dell’illusione

Prima o poi una sconfitta sarebbe pur dovuta arrivare. Ci ha pensato il Brindisi che è ricorso ad un ambiente “molto caldo” nonostante il vento e la pioggia he si sono abbattute sul capoluogo pugliese. Ai lupachiotti di Petrucci non basta l’eurogol iniziale di Salandria: nella ripresa una doppietta di Faccini taglia le gambe al Cosenza. CRONACA. Parte forte la formazione rossoblù e al 15′ è già in vantaggio. Salandria prende palla sulla trequarti ed avanza fin quando non lascia partire un micidiale fendente mancino che s’insacca sotto l’incrocio dei pali. Giù il cappello dinanzi a tale prodezza. Al 20′ i silani avrebbero anche l’occasione di raddoppiare se soltanto l’arbitro Simari non iniziasse il suo personalissimo show. Salandria trova spazio in area di rigore, ma viene palesemente messo giù da Spagnolo: è un rigore sacrosanto che solo la giacca nera non vede. Poco dopo Caselli scodella in mezzo una punizione tagliata, ma Muto scampa il pericolo. Nella ripresa il Brindisi trova subito il pareggio. Nunzella lancia lungo e la retroguardia calabrese sbanda. Per Faccini è un gioco da ragazzi fare gol. Al 54′ l’episodio che in sostanza poi deciderà la gara. Olivieri fa fallo su De Vita e viene dapprima ammonito e poi espulso tra l’incredulità generale. L’arbitro spiegherà dopo che la decisione è scaturita da alcune vibranti proteste. Sulla punizione seguente Faccini calcia bene e trova la deviazione della barriera. Muto può solo raccogliere la palla in fondo al sacco. Da ora in poi il Cosenza va all’arrembaggio e mette cinque punte in campo senza però riuscir a cavare ragno dal buco. A fine partita i lupacchiotti escono dal rettangolo verde sotto i cori di scherno del pubblico locale, tutt’altro che educato. Il tabellino:

BRINDISI (4-4-2): Brescia, Camisa, Nunzella, Spagnolo, Campoteo, Bartolomucci (65′ Stefano), De Vita. Caselli (80′ Francioso), Guarini, Faccini, Giglio. A disp: Brigida, Megna, Morleo, Peluso, Cosi. All. Montesardi
COSENZA (4-4-2): Muto, Micieli (80′ Ruggieri), Mirabelli (75′ Di Martino), Zanfini (60′ Filippo), Marchio, Viola, Martino, Piro, Viscardi, Olivieri, Salandria. A disp. Perri, Longobucco, Carlucci,  Ruffolo. All. Petruccci 
ARBITRO: Simari di Lecce
MARCATORI: 15′ Salandria (C), 50′ e 55′ Faccini
NOTE: Terreno in erbetta sintetica reso scivoloso dalla pioggia caduta su tutta la Puglia. Il forte vento gelido ha condizionato il match. Espulso al 54′ Olivieri per doppia ammonizione. Ammoniti Piro, Micieli, Spagnola (B). Spettatori circa 200.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina