Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non sa vincere fuori casa e sceglie di suicidarsi. Vince il Taranto 2-1

I rossoblù giocano bene nel primo tempo e segnano con Bernardi. Poi Biancolino sbaglia un rigore e nella ripresa la squadra sbanda. Disattenzioni madornali della difesa sui gol di Felci e Quadri. Rosso per il pitone.

urlo_bernardi

Bernardi esulta, è il suo secondo gol
 stagionale. Alla fine però non servirà

Una sconfitta incredibile per come è maturata, quella subita dagli uomini di Toscano questa sera allo Iacovone. I silani dopo un gran primo tempo chiuso in vantaggio con la rete di Bernardi, ed un rigore fallito da Biancolino, hanno buttato alle ortiche i tre punti nella seconda frazione. I rossoblù pagano per l’ennesima volta gli errori in difesa. Sulla rete del pareggio, infatti, Felci è stato lasciato libero di battere a rete. Incredibile il 2-1, firmato da Quadri con una punizione innocua sulla quale Pinzan non è intervenuto. Ancora una sconfitta esterna per un Cosenza che non sa vincere lontano dal San Vito. Brutta prova di Biancolino che ha fallito un rigore ed è stato espulso nel finale.  La cronaca: Calcio d’inizio affidato al Taranto che tocca la prima palla con Scarpa.


Al 5′ minuto Bernardi mette in mezzo un bel cross ma Bremec fa sua la sfera. Due minuti dopo sul primo corner per il Cosenza, Corona salva sulla linea evitando un clamoroso autogol. Il Taranto si fa vivo solo sui calci piazzati. Al 10′ Scarpa di testa batte a rete di poco fuori dando l’illusione ottica del gol. Il Cosenza risponde con Danti che semina il panico nell’area pugliese ma viene atterrato in maniera dubbia da un difensore del Taranto. Poco dopo Fiore regala una gran palla a Biancolino che batte a rete ma trova pronto alla parata Bremec. Cosenza vivace, il Taranto soffre un po’. Al 21′ i silani sfiorano la rete con Virga che entra in area di rigore e preferisce l’assist alla battuta a rete. La sua palla è lunga per Biancolino e il Taranto con qualche affanno si salva. Il match è piacevole e le squadre si affrontano a viso aperto. Al 33′ Corona riceve palla a tu per tu con Pinzan ma è in fuorigioco. I silani rispondono con Danti che da fuori area impegna Bremec con una conclusione precisa. Il gol è nell’aria e al 40′ Bernardi raccoglie un assist di Danti e fredda Bremec con un preciso rasoterra. Il Taranto protesta per un sospetto fuorigioco e a farne le spese è Bremec ammonito dall’arbitro. Al 44′ è ancora Danti a fare ammattire la difesa avversaria. L’attaccante silano entra in area e viene atterrato da Giorgino. L’arbitro non ha dubbi e fischia il penalty. Dal dischetto si presenta Biancolino che calcia alto. Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Ripresa inizia con un cambio nel Taranto. Fuori Iraci e dentro Felci. Il Taranto prova a cambiare il volto della partita ma la difesa silana è attentissima. Al 5′ Quadri si lascia cadere in area ed ottiene solo un cartellino giallo. La pressione del Taranto sale ed al 17′ la formazione di Brucato trova il pareggio. Giorgino dalla sinistra mette in mezzo un traversone, la difesa rossoblù buca l’intervento e Felci supera Pinzan con un tocco ravvicinato. Esultanza polemica per l’autore del gol, criticato per le ultime negative prestazioni. Al 23′ ancora l’autore del gol, approfitta di un errore di Fanucci e batte a rete ma trova il miracoloso intervento di Pinzan. Sul corner che ne segue, Scarpa di testa fa la barba al palo. Al 76′ ci prova De Rose con un fendente da fuori area ma la sua conclusione è neutralizzata da Bremec. Tre minuti dopo Biancolino dice qualcosa di troppo all’arbitro e conclude la sua serataccia in anticipo, rosso per lui. Toscano resta in dieci uomini e passa ad un 4-3-2. All’85 doccia calda per il Cosenza. Quadri mette in area un pallone innocuo su punizione. Pinzan resta a guardare e la sfera termina lentamente in rete. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro fischia la fine. Tre punti per il Taranto, il Cosenza non sa vincere in trasferta. (Francesco Palermo)

TARANTO (4-4-2): Bremec; Calori, Viviani, Prosperi, Bolzan; Iraci (46′ Felci), Giorgino, Quadri (89′ Mezzavilla), Scarpa; Corona, Russo (67′ Falconieri). A disp: Barasso, Imparato, Lolli, Berretti, Falconieri, Felci, Strambelli, Mezzavilla. All. Brucato
COSENZA (3-4-3): Pinzan; Fanucci (89′ Caccavallo), Porchia, Di Bari; Bernardi, De Rose, Fiore, Maggiolini; Virga (67′ De Pascalis), Biancolino, Danti. A disp: Ameltonis, Musca, Giardina, Marsili, De Pascalis, Caccavallo, Mortelliti. All. Toscano 
ARBITRO: Bietolini di Firenze
MARCATORI: 40′ Bernardi, 62′ Felci, 85′ Quadri
NOTE: Presenti circa 2000 spettatori di cui almeno 500 da Cosenza. Terreno reso scivoloso dalla pioggia. Espulsi: Biancolino (c). Ammoniti: Bremec (t), Quadri (t), Pinzan (c), Falconieri (t). Corner: 6-5 Recupero: 2 pt, 5 st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it