Calcio a 5

C5, cade il Rogliano ed il Citrarum vola in vetta. Cosenza a picco

Undicesima giornata che decreta il sorpasso del Citrarum ai danni del Rogliano, i ragazzi di mister Mendicino nel big match giocato a Rogliano, contro la Carpe Diem, non riescono a fare risultato e dopo cinque giornate consecutive lasciano la vetta.

citrarum_c5jpgPartita equilibrata dove i padroni di casa riescono a sbloccare il risultato grazie ad un gol di Carnevale, ma la squadra di mister Tuoto reagisce subito e riesce a portare il risultato in parità grazie al gol di Perri G. che sarà anche il parziale. Il 2° tempo si gioca sulla falsa riga del primo, a rompere l’equilibrio è Metallo che al 10° s.t. fissa il risultato sull’1 a 2. Il resto della partita è molto piacevole ma priva di gol, alla fine ad esultare sono i ragazzi di mister Tuoto che vedono avvicinarsi sempre di più la vetta della classifica. La neo capolista Citrarum, coglie al volo il turno favorevole prospettatole, infatti in quel di Fuscaldo, si sbarazza facilmente del Città di Cosenza. La pratica viene archioviata già nel 1° tempo con un perentorio 3 a 0, primo gol siglato dagli ex Ferraro e Stancati e dal brasiliano Ribeiro. Nel 2° tempo i ragazzi di mister Ragadali controllano la partita senza infierire, ma il Città di Cosenza ci mette anima e corpo e riesce ad accorciare le distanze grazie alla rete di Broccolo. Il Citrarum ristabilisce subito le distanze e chiude definitivamente il match con il gol di Cipolla Francesco. Atl. Catanzaro in caduta libera, terza sconfitta consecutiva a Reggio Calabria per mano della Fata Morgana e  meno 8 dalla capolista. I ragazzi di mister Carella finalmente dimostrano sul campo di essere un’ottima squadra e con questa vittoria si portano in solitaria al 4° posto. Partono bene i padroni di casa che riescono a portarsi in vantaggio sull’1 a 0 grazie a Calafiore, l’Atletico Catanzaro gioca bene ma non riesce a buttarla dentro e a complicare ulteriormente le cose a mister Rotundo è l’espulsione di Celia al 25° p.t.. La Fata Morgana chiude il 1° tempo in vantaggio. Nel 2° tempo gli ospiti macinano gioco, ma purtroppo la scarsa vena realizzativa giornaliera non permette loro di acciuffare il pareggio, quindi i reggini ne approfittano colpendo prima con Quattrone e poi con Laurendi su tiro libero, i ragazzi di mister Rotundo non reagiscono più e nel finale incassano il ko definitivo con il gol di Quattrone, doppietta per lui. A fine gara l’Atletico Catanzaro contesta un arbitraggio discutibile su alcune decisioni, che a parer loro avrebbe condizionato lo svolgimento della gara. Il Mirto esce definitivamente dalle zone basse e si porta a ridosso dei play off, espugnando il campo della Gallinese. Partono forte i padroni di casa che in 10 minuti si portano sul 2 a 0 grazie alla doppietta di Catanese, ma il Mirto ha una grande reazione, Pace accorcia le distanze, un doppio Romano sigla il sorpasso e Benenati porta avanti gli ionici di 2 gol, nel finale del 1° tempo la Gallinese accorcia con Venanzi, parziale di 3 a 4 e tutti negli spogliatoi. I ragazzi di mister Madeo escono meglio, iniziano bene il 2° tempo mettendo sotto i padroni di casa, Benenati & C. rinfrancati anche dall’ottima prestazione del portiere Zumpano rifilano 3 gol e si portano sul 3 a 7, i ragazzi di mister Cutrupi cercano di reagire, Venanzi sigla il temporaneo 4 a 7 ma poco dopo Benenati chiude i conti sul definitivo 4 a 8. Partita ricca di gol, da segnalare le 2 triplette di Romano e Benenati e le due doppiette di Pace, Venanzi e Catanese. A Siderno vittoria della Maestrelli, i padroni di casa giocano un buon calcio a 5, ma un attacco molto sterile non permette a mister Crescimbini di raccogliere punti utili per la salvezza. La Maestrelli chiude i conti nel 1° tempo grazie ai gol di Fiorenza e Fortugno. Nel 2° tempo il Siderno prova a rimettersi in carreggiata ma il portiere Melara sfoggia un’ottima prestazione e chiude la porta agli avversari, che potrebbero arrotondare con Lorenti, che però si fa pare il tiro libero dall’ottimo Pagano. Al fischio finale a gioire sono meritatamente i ragazzi di mister D’Arrigo. Il Kroton si ferma a Melito Porto Salvo, dopo 4 risultati utili consecutivi la squadra di mister De Santis abdica ad un’ottima Melitese, partita molto equilibrata, allo scadere del 1° tempo i padroni di casa sono in vantaggio di un solo gol, siglato da Stuppino. Nel 2° tempo spettacolo e tanti gol, Tricoli suona la carica e con una tripletta porta la propria squadra in vantaggio di 3 a 1, ma i ragazzi di mister Franco reagiscono bene che prima accorciano con Pratticò e subito dopo lo stesso Pratticò riporta il match in equilibrio. Sulle ali dell’entusiamo la Melitese riesce a riportarsi  in vanataggio con Stuppino, ma il Kroton è pieno di risorse e grazie a Cimino allo scadere del tempo regolamentare agguanta il pareggio, quando sembra tutto finito, arriva la doccia  fredda per i ragazzi di mister De Santis, nel pieno recupero Pratticcò riesce a mettere a segno altre 2 reti e dare una vittoria soffertissima alla propria squadra. Ottima la prestazione di Pratticò che sigla 4 reti e Tricoli che mette a referto una tripletta. Il Rosarno ospita l’Oratorio S.F. entrambe le squadre cercano punti importanti per la scalata della classifica, i ragazzi di mister Cannizzaro partono nei migliori dei modi, e con la doppietta di Fazzari D. si portano in vantaggio di 2 reti, sembra tutto facile e piacevole, i padroni di casa si rilassano più del dovuto, i ragazzi di mister Federico ne aprofittano e riescono a chiudere il 1° tempo in parità, grazie a Mannarino e Alessio. Nel 2° tempo il Rosarno entra più raggiante e deciso (strigliata di mister Cannizzaro), che con un parziale di 4 a 0 si portano sul 6 a 2, partita finita, l’Oratorio squadra nobile, prova a rientrare in partita, accorcia con Simari C., ma Cannizzaro D.  sigla il gol sentenza, termina 7 a 3 per i padroni di casa, con un mister Cannizzaro non soddisfatto al 100% dell’atteggiamento dei propri uomini, in alcune fasi di gioco poco concentrati.               

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina