Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mirabelli furioso, Fiore preoccupato: “Alla fine potremmo mangiarci le mani”

Mirabelli furioso, Fiore preoccupato: “Alla fine potremmo mangiarci le mani”

Il centrocampista senza peli sulla lingua, il direttore generale: “Siamo stati dei polli negli spogliatoi ne ho dette di tutti i colori alla squadra”

fiore_sedutoLa sconfitta di ieri sera a Taranto ha ancora una volta il sapore della beffa. Il Cosenza di quest’anno bello a vedersi, ma troppo sprecone e impacciato nelle fasi importanti del match pone delle riflessioni molto dure. Ad esprimere il rammarico più grande sono Stefano Fiore e Massimo Mirabelli. Il centrocampista rossoblù non usa mezzi termini e analizza al megliola situazione: «Direi che fino all’espulsione abbiamo tenuto bene il campo. Il pareggio ci stava addirittura stretto in virtù delle tante opportunità costruite nel primo tempo. Gli episodi non ci sorridono negli ultimi tempi,soprattutto in trasferta ma noi ci stiamo mettendo del nostro. E alla fine il rammarico è forte. Le occasioni mancate adesso stanno diventando troppe e fra poco staremo lì a mangiarci le mani per quello che non siamo riusciti a fare». Come dargli torto. Il Cosenza ha dilapidato tanti punti, soprattutto in trasferta, che per la mole di gioco e le occasioni sotto porta avrebbe ampiamente meritato. Da un rapido conteggio sono almento sette i punti che la truppa di Toscano ha regalato agli avversari. Sulla gara di ieri a svelare qualche retroscena è invece il dg Mirabelli. «Più che Lupi siamo sembrati polli. Negli spogliatoi ne ho dette di tutti i colori alla squadra. Avevamo la partita in pugno e invece siamo stati bravi a complicarci la vita. Tra poco -conclude ironico – ci daranno un premio per la squadra che fa più regali di tutto il campionato». Parole forti che lasciano presagire anche una decisa rivoluzione in sede di mercato invernale. (Co.Ch)

Related posts