Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fiore: “Sveglia Cosenza è ora di mostrare il tuo valore”

Fiore: “Sveglia Cosenza è ora di mostrare il tuo valore”

Il fantasista rossoblù suona la carica: “Commettiamo troppi errori ma quando la squadra capirà le sue potenzialità dovranno sudare contro di noi”.

fiore_sontuoso_come_sempre

Fiore sontuoso come sempre

E’ un momento un po’ delicato per il Cosenza. La squadra, nonostante le prestazioni positive, è uscita col morale a pezzi dal posticipo contro il Taranto, ha ricevuto la notizia delle quattro giornate di squalifica inflitte a Biancolino e deve fare i conti con le tante defezioni nel pacchetto offensivo. A suonare la carica in vista del match di domenica con la Spal ci ha pensato uno degli uomini più importanti nello spogliatoio silano. Stefano Fiore (34), contro gli Estensi, avrà il compito di costruire la manovra per un Cosenza che ha bisogno dei tre punti. “Sarà una partita delicata perché ancora non abbiamo del tutto smaltito la cocente delusione patita in Puglia. Siamo tutti molto arrabbiati e dobbiamo incanalare nel modo giusto le nostre sensazioni per trasformarle in un successo contro i biancoazzurri”. Domenica arriva al San Vito una Spal che non sta mantenendo le attese di inizio stagione. La posizione in classifica dei nostri prossimi avversari non è delle migliori ma la loro coppia d’attacco composta da Bazzani e Cipriani e il loro ruolino di marcia, migliore nelle trasferte che fra le mura amiche, deve far riflettere la truppa rossoblù. A Fiore però non tremano le gambe. “La Spal ha indubbiamente un organico di primo livello. Il loro tandem offensivo ha esperienza da vendere e fuori casa riescono a giocare con più spensieratezza. Il Cosenza però non è da meno e se giochiamo come siamo in grado di fare, saranno loro a doversi preoccupare di noi”. Per far questo, i rossoblù dovranno migliorare sotto l’aspetto mentale ed evitare di incorrere nei soliti errori di concentrazione. Il centrocampista rossoblù ha la cura giusta. “Siamo consapevoli di dover crescere sotto il profilo dell’attenzione in campo. Non credo la colpa sia da attribuire al pacchetto arretrato ne alle giocate del singolo. In campo si vince e si perde da squadra e da gruppo unito quale è il Cosenza. L’errore che commettiamo a parer mio è il fatto di non aver preso consapevolezza della nostra forza. Abbiamo un grande potenziale e quando uscirà fuori dovranno sudare tutti per conquistare punti contro di noi”. Fiore centrocampista, Fiore regista. Stefano, al quale vanno gli auguri della redazione per la nascita della figlia, spiega la sua posizione in campo. “Quando ho fatto ritorno a Cosenza, ho detto al mister che mi sarei messo a sua completa disposizione. Per ora faccio il centrale puro sulla mediana ma è certo che nella mia carriera ho fatto tanti gol quando venivo schierato da trequartista dietro le punte. Abbiamo varie soluzioni ed il campionato è lungo, ragion per cui credo che sarà possibile il mio impiego alle spalle degli attaccanti”. Capitolo mercato. Sono tante le voci che riguardano il Cosenza sia in entrata che in uscita ma la squadra, come conferma il fantasista rossoblù, è concentrata sul match contro la Spal. “Ho sentito che qualcosa si sta muovendo. Questo non riguarda me ne il gruppo. La squadra sa bene che esiste solo il match di domenica e che una vittoria ci permetterebbe di chiudere in bellezza l’anno per poi riflettere sui punti e le occasioni che stiamo lasciando per strada.  (Francesco Palermo)

Related posts