Tutte 728×90
Tutte 728×90

La legge del San Vito non perdona. Il Cosenza umilia una timida Spal (3-1)

La legge del San Vito non perdona. Il Cosenza umilia una timida Spal (3-1)

Nel gelo vanno a segno Fanucci, Bernardi e Fiore. Da cineteca il gol dell’ex nazionale. Rossoblù da stasera di nuovo nelle zone che contano.

festeggiato_fiore1

Fiore festeggiato dai compagni

Il Cosenza si congeda per le feste natalizie nel migliore dei modi. Nonostante l’assenza di Biancolino e le amnesie difensive, i rossoblù confermano di essere il secondo miglior attacco del girone. Ottime le prestazioni di Bernardi e Maggiolini sugli esterni oltre che di Danti e dell’illuminante Fiore lì davanti. Il 3-4-1-2 proposto oggi da Toscano con qualche accorgimento può avere un futuro, soprattutto in vista delle prossime tre partite in cui mancherà Biancolino (dovrà scontare altri tre turni di squalifica).
CRONACA. Nei primi minuti è la Spal a fare la partita premendo il Cosenza nella propria metà campo. Rossoblù timidi in avvio, ma alla prima occasione prova ad accendersi il genio di Fiore che serve sulla corsa Bernardi, messo giù dall’avversario prima del cross. Dalla punizione di Fiore ne scaturisce un angolo che viene sapientemente battuto da Maggiolini, la sponda di testa di Di Bari trova tutto solo Fanucci che spedisce la palla in rete. Cosenza in vantaggio. Al 13′ la reazione della Spal. Bravo Bazzani a liberare al tiro Schiavon.  Il centrocampista spara alto, ma non di molto. Al 15′ Fiore regala spettacolo con un tocco delizioso per Danti che defilato sulla destra invece di tirare in porta prova a servire Scotto che però viene anticipato. Un minuto dopo è Cazzamalli di testa a mettere i brividi al San Vito già gelato di suo per il troppo freddo. Gli spallini premono e al 18′ per poco Bazzani non approfitta di un’uscita maldestra di pugno di Pinzan. Il portiere rossoblù si rifà subito dopo con una bella uscita bassa sui piedi di Cipriani che gli spara addosso. Il Cosenza soffre troppo sulle percussioni ospiti. Prova a rispondere al 22′ Maggiolini che di sinistro sfiora il palo difeso da Capecchi. Un minuto più tardi su un pallone lungo molto lento Di Bari sbaglia l’appoggio di testa a Pinzan, Cipriani si avventa come un falco e con un pallonetto trafigge l’incerto numero uno. La gara sembra addormentata. Ci pensa Maggiolini a svegliare tutti con un’azione incredibile sulla sinistra. Il suo cross è preciso per l’accorrente Bernardi che di testa realizza il 2-1. Subito dopo è ancora il Cosenza ad andare vicino al gol con Danti che tutto solo seglie la soluzione altruista sbagliando però il passaggio al centro. Sempre Danti al 40′ protagonista con una discesa spettacolare sulla sinistra. Il suo tiro però trova pronto Capecchi. Nella seconda parte del primo tempo molto bene il Cosenza. Si va al riposo sull’2-1 per i Lupi che, è proprio il caso di dire visto il freddo gelido, vanno a prendere un the caldo. La ripresa si apre sotto i riflettori del San Vito sempre più freddo. Poche azioni importanti ad inizio ripresa. Primi dieci minuti senza emozioni con il Cosenza che controlla la gara. Al 13′ ci prova la Spal con Schiavon  che spedisce alto da buona posizione. Al 18′ viene ammonito Stefano Fiore che reagisce a un brutto fallo di Cazzamalli. Ammonito anche De Rose che ne dice quattro a Centi che, con Danti a terra, si involava verso l’area di rigore rossoblù. Al 26′ spettacolo al San Vito. Bravo Scotto a proteggere palla sulla destra e servire l’accorrente Fiore che senza pensarci sccaglia un destro potentissimo sotto l’incrocio dei pali. Al 33′ è Danti a scaldare ancora il pubblico presente con un’azione di forza. Il furetto fa fuori quattro difensori in velocità, ma solo davanti a Capecchi sbaglia il diagonale di pochi centimetri. A tre minuti dalla fine la Spal va vicina al gol con un tiro di Valtulina che finisce però altissima. Ora il mercato ed i rinforzi per dare l’assalto alla serie B.

tabellino
COSENZA-SPAL 3-1 
COSENZA (3-4-1-2): Pinzan; Fanucci, Porchia, Di Bari; Bernardi, De Rose, Roselli, Maggiolini; Fiore (36′ st Virga); Danti (43′ st De Pascalis), Scotto (27′ st Mortelliti). A disp: Ameltonis, Musca, Giardina, Caccavallo.
SPAL (4-3-1-2): Capecchi; Quintavalla, Zamboni, Ghetti, Licata (39′ Bortel); Schiavon, Migliorini (22′ st Valtulina), Cazzamalli; Centi; Bazzani, Cipriani (29′ st Rossi). A disp: Ioime, Lorenzi, Bedin, Marongiu. All. Notaristefano 
ARBITRO: Bagalini di Fermo
MARCATORI: 10′ Fanucci (C), 23′ Cipriani (S), 31′ Bernardi (C), 26′ st Fiore (C)
NOTE: Spettatori circa 3000 senza nessuna presenza ti tifosi ospiti. Terreno di gioco in discrete condizioni, cielo nuvoloso e timida pioggia nel finale. Ammoniti: Centi, Ghetti, Quintavalle, Cipriani (S); Fiore, De Rose (C). Angoli 6-0. Recupero : 2’pt-5’st

Related posts