Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: sei gli squalificati

Giudice Sportivo: sei gli squalificati

Il Cosenza nel frattempo si becca l’ennesima multa per l’esplosione di un petaedo di notevole dmensioni. Grossa sanzione per la società del Potenza.

giudice_sportivoSono sei gli squalificati dopo la prima giornata di ritorno da parte del Giudice Sportivo. Tra questi non figura nessun calciatore del Cosenza che però sarà costretto a pagare l’ennesima multa della stagione a causa del comportamento dei propri sostenitori. Dal referto, infatti, si legge che quest’ultimi “introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza”. Non essendo la prima volta, la sanzione è stata incrementata. Per quanto riguarda i calciatori finiti in diffida, tra questi figura Francesco De Rose che al prossimo giallo riceverà una giornata di squalifica. Per Fiore prima ammonizione del campionato. Ecco però tutte le determinazioni adottate in giornata:
 

SOCIETA’

AMMENDA

€ 7.500,00 POTENZA SPORT CLUB S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi, di cui uno di notevole potenza sul terreno di gioco, a pochi metri dal portiere della squadra avversaria che rimaneva stordito per qualche secondo; gli stessi durante il primo tempo di gara intonavano cori inneggianti alla discriminazione razziale in occasione delle giocate di un calciatore di colore della squadra avversaria.

€ 5.000,00 FOGGIA S.P.A. perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni e facevano esplodere numerosi petardi nel proprio settore, di cui uno di notevole potenza nelle adiacenze a circa tre metri da un assistente arbitrale; gli stessi lanciavano sul terreno di gioco numerose bottigliette di plastica vuote ed un pezzo di seggiolino in plastica divelto, senza colpire.

€ 2.000,00 TERNANA CALCIO S.P.A. Perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore diversi petardi, alcuni dei quali di notevole potenza.

€ 1.000,00 COSENZA CALCIO 1914 SRL perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza (recidiva).

€ 1.000,00 GIULIANOVA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi,ed un terzo petardo sul terreno di gioco, senza conseguenze.

€ 500,00 TARANTO SPORT S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso lanciavano sul terreno di gioco una bottiglia d’acqua semipiena, senza conseguenze.

 

DIRIGENTE

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 31 GENNAIO 2010

TROIA SEBASTIANO (ANDRIA BAT S.R.L.) perchè al termine della gara avvicinava l’arbitro con fare minaccioso rivolgendogli frasi offensive; tale comportamento veniva reiterato all’ingresso degli spogliatoi.

 

CALCIATORI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

CHIODINI MAURO (VIRTUS LANCIANO 1924 SRL) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.

MENNELLA LUIGI (ANDRIA BAT S.R.L.) per comportamento non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.

ZAPPACOSTA GIACOMO (DELFINO PESCARA 1936 SRL), CATACCHINI FABIO (RIMINI CALCIO F.C. S.R.L.),  FELCI SIMONE (TARANTO SPORT S.R.L.), PERNA RAFFAELE (TERNANA CALCIO S.P.A.)

Related posts