Tutte 728×90
Tutte 728×90

Speciale 1/3: Cosenza, il racconto del 2009

Speciale 1/3: Cosenza, il racconto del 2009

L’inizio del 2009 è nel segno di Mortelliti e Battisti. A Marzo l’allungo decisivo con Parisi che festeggia le 150 presenze in rossoblù.

abbraccio_squadraAlle spalle il 2008, anno comunque positivo, terminato con un pareggio “indolore” nel derby contro il Catanzaro e “mal digerito” dalla tifoseria si inizia il 2009 con due botti. I nomi sono quelli di Mortelliti e Battisti. Il Cosenza festeggia con loro il nuovo anno. Due innesti che permettono a Toscano di far quadrare ulteriormente il cerchio e dare al Cosenza quella spinta ulteriore per creare il vuoto tra se e le dirette concorrenti alla promozione. I primi quattro mesi sono da favola. Mortelliti segna costantemente e il Cosenza vola mantenendo sempre ben salda la vetta.
GENNAIO. La Befana, oltre le feste, si porta via anche i malumori per una fine del girone di andata che ha lasciato a molti l’amaro in bocca, soprattutto per il risultato del derby, ma l’inizio del nuovo anno è di quelli da ricordare. L’innesto di Mortelliti e Battisti proietta il Cosenza verso la Prima divisione grazie ad i successi esterni di Barletta e Lamezia e la vittoria interna contro la Vibonese.
FEBBRAIO. Il mese di Febbraio inizia sotto l’insegna di Giove pluvio e con il Manfredonia si rischia il rinvio per la pioggia, ma i silani giocano e vincono prima di accusare una flessione con il pareggio interno con l’Isola Liri e la sconfitta di Atessa con la Val di Sangro. Proprio in quest’ultima gara il Cosenza fa la sua apparizione in pay per view sull’emittente Conto TV.
MARZO. E’ il mese della svolta. La vittoria con il Gela mette il sigillo alla cavalcata dei lupi e né gli isolani, né i rivali giallorossi del Catanzaro riusciranno più ad impensierire i silani, tant’è che il Cosenza inizia ad avere qualche comprensibile battuta d’arresto. E’ anche il mese della 150 presenze del capitano Aniello Parisi in maglia rossoblu.
APRILE. E’ un mese di transizione, il campionato è ormai in tasca e già cominciano a circolare i primi nomi di giocatori papabili per la prossima stagione, si fanno i nomi di Roselli, Porchia, Ceccarelli e Pellicori (solo quest’ultimo cederà, poi, alle lusinghe del campionato inglese. Tutto l’ambiente, intanto, si carica per il ritorno del derby a Catanzaro. (Riccardo Tucci)

Related posts