Tutte 728×90
Tutte 728×90

A1 maschile: Tonno Callipo – Andreoli Latina (la “diretta”)

(di Sergio Lionetti)
Buonasera a tutti dal palasport di Vibo. Anche oggi seguiremo per voi la partita della serie a1 maschile di pallavolo.
Per la Tonno Callipo, la vittoria può rappresentare un importante passo avanti per restare più lontano possibile dalle zone di bassa classifica, che non le competono, e di restare a poca distanza dalla zona play off. Per Latina, invece, è importante fare punti e cercare di puntare prima possibile alla salvezza. la squadra, dopo l’esonero di Ricci, sta lavorando bene, sotto la guida del giovane tecnico marchigiano Giampaolo Medei, ex “secondo” di De Giorgi quando macerata vinse lo scudetto e d ancora vive a Milano, sempre con Ricci.

Questa la situazione della serie A1 maschile:
Partite del 3 gennaio 2010 (19.ma giornata)
Lube Macerata – Sisley Treviso
Prisma Taranto – Marmi Lanza Verona
Itas Trentino – Copratl. Piacenza
Brebanca Cuneo – Acqua Par. Monza
Aran C. Pineto – Yoga Forlì : 0-3 (giocata ieri)
Tonno Callipo Vibo – Andreoli Latina
Riposa: RPA L. Bacchi Perugia

La classifica dopo 19 giornate:
ITAS DIATEC TRENTINO TN 45
BREBANCA LANNUTTI CUNEO 39
SISLEY TREVISO 38
LUBE BANCA MARCHE MC 37
COPRATLANTIDE PIACENZA 37
TRENKWALDER MODENA 34
ACQUA PARADISO MONZA 24
MARMI LANZA VERONA 23
RPA LUIGI BACCHI.IT PG 23
TONNO CALLIPO VIBO 20
PRISMA TARANTO 19
YOGA FORLI’ 13
ANDREOLI LATINA 12
ESSETI CARILO LORETO AN 11
ARAN CUCINE PINETO TE 6

Le squadre in campo:
Vibo: Gonzales in regia, con Simeonov opposto; Saraceni e Andrae di banda; Tencati e Barone al centro, con Cicola Libero. Allenatore: Jon Uriarte
Latina: Saitta in palleggio, Giombini opposto, Vujevic e Snippe ricettori, Geric e Spairani al centro; Giovi libero. All.: Giampaolo Medei
Arbitri: Nicola Castagna di Bari e Nunzio Caltabiano di Siracusa

Primo set.

Primo time out tecnico: 8-4 per Vibo
Secondo time out: 16-9 ancora Vibo
Risultato: 25-14 in 20 minuti.
Battuta e muro:, questa la chiave del primo set. Otto punti a muro sono un pesante segnale per Latina. I laziali hanno provato a cambiare qualcosa con il doppio cambio della diagonale a metà frazione, ma non c’è stata storia.

Secondo set.
Primo time out tecnico: 8-6 per latina.
fabroni in regia come titolare e Nikic di banda al posto di Snippe.
La mossa sembra funzionare.
Secondo time out tecnico: 16-15 per Latina.
La squadra laziale arriva anche a +4, ma poi la sua ricezione cala vistosamente e Vibo si porta sul 13 pari
Punto su punto, con latina un filo più avanti: 24-22
Un ace di Van den Dries su Fosco Cicola chiude il secondo set sul 25-22 in trenta minuti.
La battuta e le percentuali d’attacco del Tonno calano rispetto alla prima frazione. Latina, invece, riesce spesso (grazie alla regia di Fabroni) ed eludere il muro dei calabresi.

Terzo set.

Primo Time out tecnico: 8-5 per Vibo.
La ricezione ed il muro dei calabresi riprendono quota.
Tre punti in attacco per i centrali Barone e tencati, che nei primi due set ne avevano fatti solo due.
Secondo t.o. tecnico: 16-15 per Latina, cui sono utili i muri di Spairani e gli attacchi di Nikic. Così così Giombini e Vujievic.
Sul 23-20 pare finito il set, ma un muro di Gonzales riapre i giochi: 22-23
Niente da fare per la Tonno Callipo: Spairani e Nikic non lasciano scampo. Il seti finisce con lo stesso punteggio sel precedente: 25-22 in 26 minuti.

Quarto set.
Primo time out tecnico: 8-6 per Vibo.
Novità nelle formazioni: Van den Dries al posto di Giombini e Marquez per uno stanco Simeonov
Secondo t.o. tecnico: 16-14 Vibo.
Qualche errore di tropo tiene giù Latina (specie in ricezione), mentre Marquez fa 4 su 5 in attacco.
Finale spettacolare: 31-29 per Vibo in 36 minuti.
Eroe di questa fase, il giovane Quiroga, entrato da titolare, poi sostituito e rimesso in campo nella fase più delicata. Cinque punti pesantissimi, per lui. Il set si chiude con un muro di Marquez. Si va al tie break.

Quinto set.
8-6 Latina al cambio di campo.
Il tie break rimane equilibrato solo fino a metà della frazione, poi, un po’ alla volta, Latina si stacca.
Vujievic, quasi incolore nella prima parte, trova i varchi giusti nel muro, mentre Marquez non passa più come nel quarto set.
Alla fine, la squadra laziale si aggiudica il set sul punteggio di 15-11 in 17 minuti: due punti davvero preziosi nella dura lotta per la salvezza.

Related posts