Tutte 728×90
Tutte 728×90

Macalli ci snobba: “Verona favorito. E attenti a Pescara e Taranto”

Macalli ci snobba: “Verona favorito. E attenti a Pescara e Taranto”

Il patron della Lega Pro vede gli scaligeri in vantaggio rispetto alle pretendenti. E sul futuro del calcio precisa: “Mi auguro che a fine stagione ci siano poche vittime”.

macalli

Il patron della Lega Pro, Mario Macalli

E’ la classifica a parlare. Almeno per il momento. Il Verona è in testa e, fino ad oggi, è riuscita ad avere quella continuità di risultati che manche alle altre. Il 2010, però, può rappresentare l’anno della svolta per chi, vedi il Cosenza, vuole cambiare il trend (soprattutto in trasferta) per provare la scalata alla vetta. Anche se c’è chi vede solo una squadra favorita. Si tratta del patron della Lega Pro, Mario Macalli, che si sbilancia su quello che sarà il verdetto finale. “Va detto che il girone B è molto equilibrato. Credo che il Verona abbia qualche chance in più delle altre per quanto fatto vedere fino ad ora. Il Pescara, che è tra le inseguitrici dirette, è la squadra che ancora deve ingranare. E se devo inserirne qualcun’altra accreditata per il grande salto direi il Taranto vista la gran voglia della sua società”. Il Taranto? Beh, una dichiarazione che lascia perplessi ma che, in fin dei conti, non dovrebbe incidere sul campionato. Ipotesi di primato verrebbe da dire. Condivisibile o meno lascia un po’ il tempo che trova. Perché se la voglia del Taranto e della sua società è tanta, di sicuro quella del Cosenza non è da meno. Infine spazio alla diatriba con i “grandi” del pallone. “Questo calcio va riscritto. Mi auguro che alla fine di questa stagione ci siano poche vittime. I diritti televisivi? Non mi piacciono le briciole. Spero che la modifica al decreto Melandri non passi mai alla Camera”. (co.ch.)

Related posts