Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Bravi ragazzi. Ora ci aspettano quindici finali”

Toscano: “Bravi ragazzi. Ora ci aspettano quindici finali”

Il tecnico del Cosenza apre il 2010 con una vittoria e lancia la sfida al Verona. “Abbiamo le giuste caratteristiche per fare un grande girone di ritorno”.

toscano_intervistato_a_fine_gara

Il tecnico silano Mimmo Toscano (38)

E’ stato profetico Mimmo Toscano (38) che nelle dichiarazioni rilasciate in settimana prima del match vinto ad Avezzano aveva parlato del nuovo modulo che poteva regalare un’altra soddisfazione dopo la larga vittoria contro la Spal. Il 3-1 maturato oggi cancella finalmente via il mal di trasferta e lancia il Cosenza alla rincorsa del Verona, così come conferma il tecnico reggino. “Siamo venuti qui ad Avezzano per iniziare il 2010 con una vittoria e per avere tante conferme. Al fischio finale abbiamo portato a casa un risultato che ci lancia in avanti in classifica ma che deve anche dare la consapevolezza che questa squadra può giocarsela con chiunque”. Aveva chiesto un perfetto mix fra una compagine solida ed allo stesso tempo spettacolare il mister dei rossoblù che ha avuto le sue risposte ed al fischio finale elogia il lavoro del gruppo: “E’ stata una grande gara, Danti ha realizzato una splendida doppietta ma devo dire grazie a tutti i ragazzi che sono scesi in campo con personalità e la giusta fame di vittorie. Ora dobbiamo spingere sull’acceleratore perché non ci mancano i mezzi giusti per regalare alla città le giuste soddisfazioni”. E per farlo il tecnico indica la strada da seguire. “Dobbiamo giocare quindici finali, senza guardare la classifica ma pensando giorno per giorno a lavorare bene ed affrontando le avversarie con la giusta mentalità. Non penso al Verona, preferisco preparare la gara col Giulianova ed i ragazzi devono allenarsi serenamente perché hanno la mia fiducia”. E nel ritornare sulla gara odierna racconta un aneddoto su Danti, autore di una grande prestazione e di due reti. “Oggi mi sono sbilanciato e prima del fischio dell’arbitro gli ho detto di non deludermi. Lui ha risposto con una gara superlativa e spero che continuerà a fare così perché ha i mezzi per diventare un grande calciatore. Ma deve restare con i piedi per terra. Ha detto che se il Cosenza va in B resterebbe volentieri? Ha sbagliato a parlare. Deve pensare solo a far bene e a crescere come sta facendo”. E sul prossimo impegno. “I ragazzi hanno 24 ore per godersi il successo, io sto già pensando al Giulianova perché abbiamo dichiarato che il nostro obiettivo è la Serie B ed insieme ai ragazzi voglio vincere questa scommessa”. (f.p)

Related posts