Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: tutti i colpi della prima settimana. Taranto scatenato

Mercato: tutti i colpi della prima settimana. Taranto scatenato

Bene il Lanciano che ha preso Sinigaglia e il Verona che attende Di Gennaro. Andria manca la firma per Bueno, il Foggia ha preso Troise.

 

atahotelAndria: Un solo movimento in entrata per la compagine pugliese che ha prelevato Vitangelo Spadavecchia per avere un’alternativa valida fra i pali. In attacco manca l’ufficialità ma con il Benevento è andato in porto l’affare con Bueno, attaccante al quale sono legate le speranze di risalire dall’ultimo posto in classifica.

Cavese: Un tassello per reparto a Cava de’ Tirreni. La società ha chiuso con il Varese lo scambio che porta Radi in Campania e Grillo in Lombardia. A centrocampo già formalizzato dal Taranto l’arrivo di Spinelli, ex Cosenza, mentre in attacco due sono i nomi sul taccuino degli operatori di mercato. Mendil, che ha rescisso con la Villacidrese e Da Silva del Brindisi.

 

Cosenza: Lo staff dirigenziale rossoblu è stato chiaro. Vendere prima di comprare. Ed ecco che Nastasi si è trasferito all’Olbia e si attende di trovare una sistemazione per Ceccarelli e Mortelliti. In partenza anche diversi difensori. In entrata perfezionato con il Brindisi lo scambio che porta in rossoblù Petrocco e in Puglia Pinzan.

 

Foggia: Un movimento in entrata per il club pugliese che ha acquistato il difensore ex Napoli Troise, e due in uscita con la cessione del giovane Tarantino al Gaeta e di Di Roberto al Taranto. Si rischia però l’esodo perché le casse dei diavoli rossoneri sono vuote, la classifica è precaria e ci sono tante richieste per Salgado, vicino alla Salernitana e per Ferrari, chiesto dalla Ternana.

 

Giulianova: Pochi movimenti e una sola certezza. Serve una punta. Messo sotto contratto l’argentino Cassino, reduce dal alcune esperienze nella Serie B del suo paese, si pensa a Fabio Ceccarelli che ha le valigie pronte da Cosenza. Si cerca anche Vinetot, giovane centrale dell’Abinoleffe e Censori del Pescina. Da Giulianova al momento nessun movimento in uscita perché l’intenzione è di non indebolire ulteriormente una squadra che fatica ad uscire dalle zone calde della classifica.

 

Lanciano: I talent scout del Lanciano erano stati chiari ad inizio mercato. Serve qualche giovane per rinverdire una rosa che ha bisogno di forze fresche, mentre di movimenti importanti ce ne saranno pochi ma buoni. Detto fatto, il club ha gia chiuso con il Cesena per il prestito della forte punta Sinigaglia che scalpita in vista dell’esordio.

 

Pescara: La società abruzzese è stata accostata a diversi giocatori ma al momento è in attesa di conoscere le volontà di alcuni obiettivi. Perso Di Gennaro, ad un passo dal Verona, mister Cuccureddu ha chiesto Gianluca Temelin della Reggiana. Il giocatore, pescarese tra le altre cose, è a fine carriera ma farebbe carte false per tornare la sua città. Resta da convincere il suo club che sta prendendo tempo. Altro obiettivo e Migliore del Giulianova sul quale è forte la concorrenza del Frosinone. In partenza Camorani, prelevato dal Cassino e girato dopo poche ore alla Nocerina.

 

Pescina: I soldi ci sono e le ambizioni pure per gli operatori di mercato che a Valle del Giovenco hanno gia portato nomi illustri. Al momento sono stati acquistati Perna, promettente e giovane difensore del Manfredonia e Suriano, esperto centrale del Brindisi. Il sogno però è Di Gennaro per il quale è stata fatta una offerta di 350 mila euro al Gallipoli che ha anche accettato. Il calciatore al momento ha gentilmente declinato la proposta e la società abruzzese, in stand-by sulla punta, lavora su Mezavilla del Taranto.

 

Potenza: Le grosse difficoltà in cui versa la società lucana, non hanno impedito agli uomini di mercato di operare con attenzione. A dire il vero sono arrivati calciatori di Lega Pro 2 o chiusi in Prima Divisione. Qualcosa però si muove ed ecco i nuovi innesti Iraci e Di Fatta dal Taranto, Taccola quarantenne difensore del Messina, Delia giovane del Catania e Sica dalla Gelbison. In uscita Polani, ceduto alla Pro Vercelli e Vanacore lasciato libero sul mercato.

 

Portogruaro: Calori, mister preparato che sta mostrando le sue qualità, ha dichiarato che la società prende gli uomini e lui li mette in campo. Ed il Portogruaro è nei primi posti della classifica con una squadra giovane che offre un ottimo calcio. La società non può pretendere di più e nonostante un mercato al momento fermo, regalerà al suo mister qualche giocatore in grado di continuare il sogno chiamato Serie B.

 

Ravenna: In giallorosso arriveranno pochi calciatori ma buoni, ed uno è gia pronto all’esordio. Si tratta di Roberto Biserni, difensore ed all’occorrenza centrocampista prelevato dal Cesena. Per il resto non si muove foglia.

 

Reggiana: Mercato fermo in attesa di trovare qualche giocatore a poco prezzo o di piazzare qualche scambio proficuo. In partenza Temelin, che ha dato tanto alla società riconoscente nei suoi confronti e vuole il Pescara. Prima si cercherà un sostituto, forse Ferrari del Foggia, altrimenti il calciatore non si muove.

 

Rimini: Tanti abboccamenti ma nessun movimento concreto o confermato dalla società che non vuole spendere e cerca gli scambi. Il presidente ha chiaramente ammesso che bisogna andare avanti con questi uomini. Qualcosa si muoverà.

 

Spal: Tutto ruota intorno all’attacco degli estensi. Bazzani e Cipriani potrebbero partire ma fino a quando non si reperiscono contromisure sul mercato si punterà su di loro. In uscita non si prevedono grossi scossoni ed al momento si lavora solo sul giovane Provenzano, centrocampista della Primavera dell’Udinese richiesto però da altre formazioni di Lega Pro.

 

Taranto: Fra tante bufale e addirittura nomi di centrocampisti di Serie A, il presidente D’Addario ha fatto comunque un grande mercato. Tanti i nomi nuovi messi a disposizione di mister Brucato, che tra le altre cose ne aveva chiesti quattro e se ne ritrova sette, forse dieci a fine Gennaio. Per ora sono stati presi, Taulo dall’Helsinki, Panarelli dal Brindisi, Di Roberto in arrivo da Foggia, e Cortese vero colpo di mercato preso dal Chiedo. In arrivo inoltre Cuneaz dal Mantova, Rajcic dal Bari e Coppola dall’Arezzo, vero nome importante visti i suoi trascorsi neanche troppo recenti in Serie A con le maglie di Messina e Livorno. Per lui manca solo la firma. In uscita Iraci e Di Fatta vanno a Potenza, Spinelli a Cava e restano da piazzare Magallanes e Mezavilla. Si parla di un altro nome in attacco ma con Corona, Innocenti che ha ripreso, Cortese e Falconieri, il discorso sembra chiuso. Senza dimenticare il giovane Russo sul quale ci sono gli occhi di club molto blasonati.

 

Ternana: L’impressione è che senza gli scambi a Terni non si muoverà nulla e senza denari non si canta messa. Si pensa quindi a cedere il talentuoso attaccante Perna per avere Curiale e qualche soldo in tasca. Dal Padova potrebbe arrivare in prestito Cuffa mentre per prendere Ferrari c’è bisogno di sacrificare qualche uomo e i rossoverdi non vogliono.

 

Verona. Con la testa della classifica in pugno e una difesa che ha subito cinque reti in diciotto giornate c’è ben poco da variare. Si pensa solo a Di Gennaro che potrebbe portare reti e classe all’attacco degli scaligeri. Col suo arrivo le altre tremerebbero e se il giocatore è d’accordo lo stesso non si può dire per il Gallipoli che tentenna. (Francesco Palermo)

 

Related posts