Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ un Cosenza spumeggiante. Danti stende la Valle del Giovenco (3-1)

E’ un Cosenza spumeggiante. Danti stende la Valle del Giovenco (3-1)

E’ festa grande ad Avezzano. Apre le marcature Di Bari. Pareggio di Cesar su rigore dubbio. Poi esplode “mister milione di euro” con una doppietta. Silani a quattro punti dalla vetta.

danti_scatta

“Mister milione” Domenico Danti (20)

Nel freddo di Avezzano i lupi regalano a mister Toscano il secondo 3-1 consecutivo. Così come contro la Spal, Porchia e compagni hanno aperto il 2010 con una prestazione vittoriosa e convincente, dimostrando di essere una squadra che anche in trasferta può ottenere risultati convincenti. Il primo tempo si era chiuso sull’ 1-1 grazie alle reti di Di Bari e Cesar ma nella ripresa, complici le espulsioni proprio dell’autore del gol e di Blanchard, i lupi, guidati da un Fiore capace di distillare magia e da un Danti ispiratissimo e autore di una doppietta, hanno portato a casa un importante risultato. Cosenza finalmente formato trasferta. Verona a meno quattro. CRONACA. Partita iniziata e Cosenza manovriero
nel gelo. Prima occasione al 7′ per i rossoblù con Danti che riceve palla da Fiore e calcia alto sopra la traversa. Spinge forte il Cosenza che con quattro passaggi consecutiva tutti di prima libera Fiore che colpisce ed impegna severamente Bifulco all’11’. Al 15′ azione confusa della Valle del Giovenco che libera al tiro De Angelis ma la sua conclusione è fuori. Al 17′ Fiore calcia due angoli consecutivi e per ben due volte i difensori saliti in area per colpire di testa si rendono pericolosi. Gli abruzzesi non ci stanno e rispondono con Rebecchi che sfrutta un retropassaggio errato di Bernardi e calcia trovando un miracolo di Petrocco. Al 20′ e al terzo tentativo il Cosenza passa. Fiore calcia un corner tagliato e Di Bari è il più lesto a staccare di testa e trasformare l’assist in un gol meritato e pesante. ILa Valle del Giovenco ha accusato il colpo e prova a rispondere in maniera poco organizzata. La squadra di Toscano amministra il gioco e manovra con ordine alla ricerca del varco giusto. Al 32′ Bernardi guadagna un corner, Fiore lo calcia e sugli sviluppi De Rose conclude pericolosamente trovando i guantoni di Bifulco che devia la sfera. Il Cosenza quando attacca fa male. Al 37′ primo cartellino giallo del match recapitato a Blanchard, reo di aver colpito la sfera con la mano in area di rigore rossoblù. A due minuti dal termine Fiore ubriaca i difensori avversari e regala l’ennesimo assist a Maggiolini che da buona posizione non trova la porta. Al 47′ sugli sviluppi di un calcio di punizione, Cipolla cade in area ingannando il direttore di gara che fischia il rigore. Cesar trasforma e chiude sul pari il primo tempo. SECONDO TEMPO. Più Cosenza che Valle del Giovenco nella prima frazione di gioco e stesso copione nella ripresa con gli uomini di Toscano intenti a manovrare per trovare la via del gol. Ed al 7′ la rete arriva nuovamente sugli sviluppi di un corner. Danti riceve palla, stoppa e conclude gonfiando la rete per il nuovo vantaggio dei silani. Al 57′ mister Bonetti cambia uominla Valle del Giovenco alla ricerca del pareggio. Un minuto dopo Blanchard commette un brutto fallo su Danti e viene espulso. Valle del Giovenco in 10 e sbilanciata in avanti. Il Cosenza può chiudere il match. Al 64′ altro rosso per i biancoverdi recapitato a Cesar, autore di un intervento irregolare nuovamente su Danti. I lupi sono in 11 contro 9. Al 68′ Il team di Bonetti si rende pericoloso in area rossoblù ma Di Bari è il più lesto ad allontanare la sfera. Tre minuti dopo, Cipolla, migliore in campo per gli abruzzesi, lascia il posto a Locatelli. Toscano risponde togliendo dal campo un generoso Scotto a favore di De Pascalis che con la sua velocità potrebbe far male. E due minuti dopo da una azione proprio di De Pascalis e Roselli nasce la rete del 3-1 di Danti che con una ripartenza fulminante sfrutta la ribattuta del portiere e firma la sua soppietta. Partita in cassaforte. Scacco matto di Toscano con De Pascalis che appena entrato brucia la difesa abruzzese e regala al Cosenza la terza gioia. All’85 esce Fiore che riceve gli applausi dei tifosi di casa e fa il suo esordio in campionato Mario La Canna. All’88 Danti da buona posizione calcia fuori la palla e manca così la sua tripletta 3-1 per i rossoblù che iniziano il 2010 con un grande successo. (Francesco Palermo)

Il tabellino:
VALLE DEL GIOVENCO (4-4-2): Bifulco; Di Berardino, Petitto, Blanchard, Suriano (57′ Choutos); Rebecchi, Ferraresi (82′ Bettega), De Angelis, Cesar; Cipolla (71′ Locatelli), Berra. A disp.: Merletti, Pomponi, Giordano, Bettini. All.: Bonetti
COSENZA (3-4-1-2): Petrocco; Fanucci, Porchia, Di Bari; Bernardi, De Rose, Roselli, Maggiolini; Fiore (85′ La Canna); Scotto (75′ De Pascalis), Danti. A disp: Galeano, Musca, Marsili, Virga, Caccavallo. All. Toscano
ARBITRO: Donati di Ravenna
MARCATORI: 20′ Di Bari, 47′ su rig. Cesar (V), 52′ e 77′ Danti
NOTE: Trasferta interdetta ai tifosi ospiti a causa dell’inadeguatezza del settore ospiti, ma ugualmente una trentina sono giunti in Abruzzo. Presenti un migliaio di sostenitori. Espulsi: Blanchard (V), Cesar (V). Ammoniti: Blanchard (V), Danti (C), De Pascalis (C), Di Berardino. Corner: 2-8 Recupero: 2′ pt, 4’st

Related posts