Tutte 728×90
Tutte 728×90

Clamoroso all’Adriatico: la Cavese sbanca Pescara (1-2)

Clamoroso all’Adriatico: la Cavese sbanca Pescara (1-2)

I campani passano grazie alle reti di Bernardo e Schetter, inutile per i padroni di casa la rete di Zizzari. Cuccureddu a questo punto rischia seriamente l’esonero.

pescara_a_testa_bassa

I calciatori del Pescara a testa bassa

Il posticipo della diciannovesima giornata propone una sorta di testa-coda tra Pescara e Cavese. Gli abruzzesi sono alla ricerca di punti pesanti per la zona promozione, i campani di punti in chiave salvezza. CRONACA. Partono bene i giocatori di casa che gettano in campo una grande grinta nei minuti iniziali. Una serie di azioni in velocità mettono i difensori ospiti subito in leggero affanno e la sensazione è che il Pescara possa passare da un momento all´altro. Emblematica in tal senso è l´incursione centrale di Gessa che all´8´ di gioco, giunto sui 25 metri, calcia in maniera potente il pallone che termina la sua corsa sul palo di sinistra  difeso da Russo. La difesa riesce poi a spazzare. Un primo segnale di reazione da parte della Cavese arriva al 10´ direttamente su calcio d´angolo: il portiere di casa Pinna è bravo con un colpo di reni a liberare la sfera che sarebbe arrivata direttamente sulla testa di Schetter posizionato sul secondo palo. Col passare dei minuti i campani guadagnano metri e sicurezza, riescono ad inaridire le fonti di gioco del Pescara ed a ripartire con maggior continuità. Proprio su una di queste ripartenze arriva il goal del vantaggio: è il 21´ e Schetter parte rapido sulla sinistra e arrivato al limite dell´area crossa nel mezzo dove irrompe Bernardo, gran colpo di testa ad anticipare Romito e la palla finisce in rete. I giocatori di casa accusano il colpo e gli avversari sono ancor più attenti a controllare la partita, pressando alto e restando corti, impedendo di fatto di produrre azioni di rilievo. Anzi, è ancora la Cavese che si rende maggiormente pericolosa al 43´ con Maiorano che tocca da breve distanza un cross di Schetter, ma la palla esce sfiorando il palo di Pinna dopo una leggera deviazione. E´ l´ultima azione della prima frazione che si chiude proprio con i campani in vantaggio. Parte la ripresa e nuovamente il Pescara riprende a macinare gioco ed azioni, sembra con maggiore continuità rispetto alla prima metà dell´incontro. Eppure l´azione più pericolosa dei primi minuti è di marca campana: al 51´ azione continuata in area di casa ma né Schetter, né Bacchiocchi riescono a calciare in porta. Intanto Cuccureddu interviene con un paio di cambi che cambiano il volto agli abruzzesi, ora si gioca con un 3-4-3. Al 53´ è Russo, portiere ospite, ad essere chiamato ad una difficile deviazione di piede su conclusione al volo di Artistico da distanza ravvicinata. Spiovono altri palloni nell´area della Cavese ma la seconda “doccia fredda” per i padroni di casa viene incassata al 61´ con un eurogoal di Schetter: la mobile punta si prende gioco di Romito dribblandolo sul limite dell´area di rigore ed una volta entrato calcia la sfera a giro, lì dove Pinna non può arrivare. Manca la lucidità al Pescara per tentare il recupero e con il passare dei minuti gli ospiti hanno gioco facile nel controllare il risultato. Ma ancora una volta, come fulmine a ciel sereno, viene fischiato un rigore, apparso dubbio, per fallo su Zizzari. La successiva battuta di Bonanni all´85´ si stampa all´incrocio dei pali, nulla di fatto.
Il goal per il Pescara arriva poco dopo, all´88´, con Zizzari in mischia che è lesto a girare in rete un pallone vagante. Gli ultimi assalti degli abruzzesi non riescono a far cambiare ulteriormente il risultato e la Cavese vince in trasferta per la prima volta in questa stagione. Per Stringara è la seconda vittoria consecutiva che porta la propria squadra in una situazione di classifica decisamente meno imbarazzante. Per il Pescara sfuma la possibilità di riavvicinarsi all´Hellas Verona e Cuccureddu rischia davvero tanto adesso.  (tuttolegapro.com)

Il tabellino:
PESCARA-CAVESE 1-2
PESCARA (4-4-2): Pinna 4; Medda 5,5 Mengoni 5 Petterini 5 (50′ Sansovini 4,5) Romito 5,5; Gessa 5 (52′ Ganci 4,5) Dettori 5 Tognozzi 5 Carboni 6 (69′ Bonanni 4,5); Artistico 4,5 Zizzari 5,5. A disp.: Prisco, Zanon, Vitale, Berardocco. All.: Cuccureddu 4
CAVESE (3-5-2): Russo 6; Cipriani 7 Farina 6,5 D’Orsi 6,5; Bacchiocchi 7 Scartozzi 6,5 (10′ st Pozza 6) Favasuli 7 (88′ Carbonaro sv) Maiorano 6,5 Radi 7,5; Schetter 8 (70′ Cruz 6,5) Bernardo 8. A disp.: Pane, Tarantino, Turienzo, Varriale. All.: Stringara 7,5.
ARBITRO: Cafari Panico di Cassino  
MARCATORI: 22′ pt Bernardo (C), 61′ Schetter (C), 89′ Zizzari (P)
NOTE: Spettatori circa 9000.Ammoniti: Bernardo (C), Romito (P), Farina (C), Schetter (C), Tognozzi (P). Angoli 6-5 per la Cavese. Recuperi: 2′ pt; 6′ st.

Related posts