Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice sportivo: Cosenza multato

Giudice sportivo: Cosenza multato

La società silana costretta a pagare più di mille euro per “alcuni sputi alla squadra avversaria”. Il Giulianova, prossimo avversario, dovrà fare a meno di Garaffoni.

logo_aiaMezzo girone B di Prima Divisione preso di mira dal giudice sportivo. La 19esima giornata non è passerà inosservata e non solo per la vittoria della Cavese a Pescara. Ben otto società su diciotto, infatti, sono state multate per un ammontare di dodicimila euro complessive. Tra queste figura il Cosenza con la motivazione che “propri sostenitori in campo avverso indirizzavano insulti e numerosi sputi verso i calciatori della squadra avversaria, in fase di riscaldamento pre-partita, costringendoli al trasferimento in altra zona del campo”. Per quanto riguarda i giocatori nulla da segnalare per la squadra di Toscano. In totale sono dodici i giocatori appiedati (di cui due per due gare). Tra questi figura Mirko Garaffoni del Giulianova, prossima avversaria dei silani al San Vito.
AMMENDA SOCIETA’
€ 3.000,00 PESCARA perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni e facevano esplodere numerosi petardi, senza conseguenze.
€ 2.500,00 ANDRIA per comportamento antisportivo, in quanto, per l’intero secondo tempo di gara, venivano sistematicamente ritardate le operazioni di restituzione dei palloni da parte dei raccattapalle nonostante i ripetuti solleciti da parte dell’arbitro, rivolti sia al capitano della squadra che al dirigente accompagnatore.
€ 1.500,00 CAVESE perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni e facevano esplodere alcuni petardi,senza conseguenze.
€ 1.500,00 COSENZA perché propri sostenitori in campo avverso indirizzavano insulti e numerosi sputi verso i calciatori della squadra avversaria, in fase di riscaldamento pre-partita, costringendoli al trasferimento in altra zona del campo.
€ 1.500,00 GIULIANOVA perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni e facevano esplodere due petardi ed un terzo sul terreno di gioco, senza conseguenze.
€ 1.500,00 TARANTO perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi, senza conseguenze.
€ 500,00 BENEVENTO perché propri sostenitori in campo avverso lanciavano sul terreno di gioco nei pressi della porta della squadra avversaria una bottiglietta d’acqua semipiena.
€ 500,00 PESCINA perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore tre mortaretti, senza conseguenze.
CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
FERRARI GABRIEL ENZO (FOGGIA) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.
APARECIDO RODRIGUE CESAR (PESCINA) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
BLANCHARD LEONARDO (PESCINA VALLEGIOVENCO SRL) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.
CALCIATORI NON ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE
SCHETTER ANTONIO (CAVESE)
TOGNOZZI LUCA (PESCARA)
TREZZI CARLO RAFFAELE (FOGGIA)
GARAFFONI MIRKO (GIULIANOVA)
ALFANO GERARDO (REAL MARCIANISE)
CIANO MICHELE (REAL MARCIANISE)
VITIELLO ROBERTO (RIMINI)
QUADRI ALBERTO (TARANTO)
PICCIONI WALTER (TERNANA)

Related posts