Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza in bambola, il Giulianova sembra il Real Madrid. Finisce 3-4

Cosenza in bambola, il Giulianova sembra il Real Madrid. Finisce 3-4

Nulla da fare per il Cosenza che esce sconfitto fra le mura amiche ontro un Giulianova cinico e forte in contropiede. Di Porchia, De Pascalis e Fiore le reti rossoblù.

rigore_campagnacci

Campagnacci sigla il penalty dell’1-1

Rallenta la sua corsa il Cosenza di Mimmo Toscano che esce battuto contro il Giulianova. Il primo tempo si era messo bene per i rossoblù che erano passati in vantaggio con Porchia ma complice l’espulsione di Di Bari gli ospiti hanno chiuso la prima frazione sul 2 a 1. Nella ripresa i padroni di casa hanno provato ad inseguire andando in rete con De Pascalie Fiore ma la squadra di Bitetto ha colpito in contropiede segnando altre due reti e cogliendo due legni.  
CRONACA: La gara inizia con i rossoblù subito all’assalto della porta avversaria. Il Giulianova si difende e prova a ripartire.  Dopo i primi dieci minuti in campo c’è solo il Cosenza che con un Fiore come sempre ispirato manovra alla ricerca del varco giusto. Al 15′ Danti guadagna una punizione dai 20 metri. Alla battuta si presenta Porchia che disegna una parabola imprendibile per Gasparri. Gli ospiti accusano il colpo e faticano a reagire. E’ ancora il Cosenza a rendersi pericoloso al 23′ con Danti che semina il panico in area ma sbaglia al momento del passaggio. Al 30′ ci prova Scotto che da fuori area lascia partire un bolide controllato dal numero uno degli ospiti. Nelgi ultimi 10 minuti di gioco però gli ospiti ribaltano il risultato. Al 36′ Di Bari atterra in area Melchiorri. l’arbitro sventola il rosso e concede il penalty trasformato da Melchiorri. Al 45′ gli ospiti passano addirittura in vantaggio con Del Grande che da fuori area fulmina Petrocco. Ripresa iniziata con Musca al posto di Scotto ma è il Giulianova a farsi pericoloso. Al 47′ infatti Petrocco compie un miracolo su Melchiorri e sul la ribattuta Del Grande colpisce il palo. Al 50′ risponde il Cosenza con Fanucci che sfrutta un assist di Fiore e colpisce di testa ma la sua conclusione si spegne lentamente a lato. Al 56′ ci prova De Rose fa fuori area ma la sua conclusione termina fra le braccia sicure di Gasparri. Al 58′ però gli ospiti calano il tris. Bernardi perde palla in fase offensiva e il Migliore con un lancio lungo pesca Campagnacci. L’attaccante ospite salta secco Fanucci e batte con un preciso diagonale Petrocco. Toscano cerca le contromisure ed inserisce De Pascalis al posto di Roselli. Al 63′ il Cosenza rischia di capitolare su una azione personale di Del Grande che batte Petrocco ma trova il secondo palo. Due minuti dopo è però il Cosenza ad accorciare le distanze con il neo entrato De Pascalis che raccoglie un cross perfetto di Maggiolini e batte Gasparri. Al 70′ espulso Mirabelli che entra in campo e protestga con l’arbitro, reo di rallentare le operazioni dei barellieri che tardano a soccorrere Melchiorri. Il Cosenza ci prova con De Pascalis che con un delizioso pallonetto prova a superare l’estremo avversario ma il suo tiro è fuori di poco. Un minuto dopo, al 78′ Melchiorri si presenta solo contro Petrocco ma Musca è miracoloso nel recuperare. all’85’ gli ospiti calano il poker con Migliore che da distanza ravvicinata batte Petrocco ma tre minuti dopo Fiore su penalty accorcia nuovamente per il 3 a 4. Saranno 4 i minuti di recupero. Nulla di fatto nel recupero, il Cosenza esce sconfitto dal San Vito.

Il tabellino:
Cosenza (3-4-1-2):
Petrocco, Fanucci, Maggiolini, Di Bari, De Rose (81′ Caccavallo), Porchia, Bernardi, Danti, Scotto (46′ Musca), Fiore, Roselli (60′ De Pascalis). A disp: Gabrieli, Musca, Giardina, Virga, La Canna, De Pascalis, Caccavallo.
Giulianova (3-5-2): Gasparri, Sosi, Migliore, Vinetot, Donato ( 81′ Carratta), Croce, Lieti, Censori, Melchiorri (81′ Scnheider), Del Grande, Campagnacci. A disp: Buono, Faragalli, Rinaldi, Vezzi, Di Matteo, Schneider, Carratta.
Marcatori: 16′ Porchia, 36′ Campagnacci (rig.), 45’Del Grande, 58′ Campagnacci, 65′ De Pascalis, 85′ Migliore, 89′ Fiore (rig.).
Arbitro: Carbone di Napoli.
Note: Cinquemila spettaotori circa presenti al freddo del San Vito. Corner: 1-0 Amm:- Esp: Di Bari – Recupero 1’pt, 4′ st

Related posts