Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “La squadra è mancata di personalità”

Toscano: “La squadra è mancata di personalità”

Ed aggiunge: “Non capisco come sia possibile che giocatori esperti come i nostri possano perdere e giocare così contro una squadra ultima in classifica ed imbottita di giovani”.

toscano_serioso

Toscano ripensa agli errori di domenica

Non è ancora del tutto smaltita la rabbia di Mimmo Toscano (38) che nella conferenza stampa di questo pomeriggio ha analizzato il match perso contro il Giulianova e i soliti errori che continuano a penalizzare il campionato dei rossoblù. “C’è amarezza perché non capisco come sia possibile che una squadra esperta come la nostra possa perdere una gara del genere, fra le altre cose in casa, contro un Giulianova ultimo in classifica e pieno di giovani. Mi viene da pensare che la mia squadra manca di personalità e bisogna lavorare perché mi trovo nuovamente a parlare di un gruppo che alla prima difficoltà mentale si è bloccato e non ha avuto la forza giusta per reagire”. Toscano è duro con i suoi e ritorna anche sull’episodio del penalty che ha cambiato il match: “E’ chiaro che mentre sei in vantaggio e subisci un rigore ed una espulsione la partita diventa difficile ma l’arbitro ha sbagliato in occasione del cartellino rosso perché il regolamento parla di chiara occasione da rete solo quando il giocatore atterrato ha la palla sui piedi. Un po’ come Milito che a Bari è stato atterrato da Bonucci mentre aveva palla ma non nel nostro caso perché la sfera era in aria e non a terra”. E’ evidente che i tre punti persi abbiano fatto molto male alla truppa rossoblù ma l’obiettivo adesso è quello di preparare al meglio la trasferta veronese. Toscano è pronto ma dovrà fare i conti con l’emergenza in difesa e con un atteggiamento mentale da modificare al più presto. “Ci attende un match molto importante ma resto dell’opinione che è più difficile preparare un match contro il Giulianova e non contro la capolista. E’ evidente che quando vai a giocare in uno stadio importante, contro una squadra blasonata e prima in classifica, le motivazioni vengono da se e la squadra sia carica al punto giusto. Io devo fare i conti con le assenze e credo che sia importante recuperare Musca. Il giocatore sta lavorando e per domenica dovrebbe farcela”. E se qualche rinforzo ed un aiutino arrivasse dal mercato? La risposta del mister è sibillina: “Io penso al calcio giocato e sono convinto innanzitutto che la squadra debba migliorare. Con o senza rinforzi”. (c.c.)    

Related posts