Tutte 728×90
Tutte 728×90

Porchia lancia la sfida: “Il gruppo può fare ottime cose”

Settimana di lavoro decisiva in vista dell’incontro con la capolista. Il capitano è pronto: “Cancellare il Giulianova e pensare agli scaligeri. Noi ci crediamo”.

porchia_sulla_palla

Porchia mentre calcia la punizione dell’1-0

Quello di domenica scorsa contro il Giulianova, è stato solo un brutto episodio da dimenticare per capitan Sandro Porchia (32). I quattro schiaffi ricevuti dal Giulianova, siamo sicuri che fanno ancora male ma da buon capitano e uomo spogliatoio, il difensore carica la squadra in vista del match contro il Verona. “Non so come sia potuto accadere quello che abbiamo visto domenica. Ha ragione il mister quando dice che il Cosenza pecca di personalità ma sono convinto che si riferiva a solo al match perso contro il team abruzzese. A mio parere, dopo l’espulsione dovevamo prendere coscienza della nostra forza, perché se in 35 minuti i tuoi avversari non arrivano mai al tiro, è impensabile concedere tutte quelle occasioni da gol. Credo che si sia innescato in noi un meccanismo di paura che ci ha bloccato gambe ed idee. Ora però bisogna ripartire perché la squadra ha ottimi mezzi e tanta convinzione di poter fare bene. La classifica, inoltre, ci vede a sole cinque lunghezze dal Verona, ragion per cui rialziamo la testa e pensiamo a far bene nella prossima trasferta”. Proprio la prossima sfida potrebbe dare al Cosenza lo sprint giusto per la rincorsa alla vetta della classifica. Il capitano indica la strada da seguire. “Credo che il gruppo debba pensare solo agli scaligeri ed è importante maturare l’idea che abbiamo i mezzi per andare li a fare risultato. Le critiche non vengono esclusivamente per fare male ma a volte servono a caricarti. Noi dobbiamo incanalare la sconfitta nel modo giusto e ripartire con grinta e forza”. Pare però che Mimmo Toscano si troverà a fare i conti con diverse assenze nel pacchetto arretrato e qualcuno fra gli addetti ai lavori ipotizzava un possibile ritorno alla difesa a quattro. Ecco il Porchia pensiero: “Io faccio il calciatore e ne a me ne ai compagni credo che debba interessare questo discorso. Noi dobbiamo credere nelle nostre potenzialità e poi sarà il mister a decidere come e quando impiegarci. Io posso solo dire che se qualcuno valuta errata la scelta tattica dei tre centrali, noi faremo di tutto nelle prossime partite per dimostrare che si può giocare con questa impostazione. (f.p.)

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it