Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rose: “A Verona per vincere”

De Rose:  “A Verona per vincere”

Il centrocampista rossoblù carica l’ambiente: “Siamo pronti a giocarci le nostre carte e daremo come sempre il massimo per portare a casa punti importanti”. E su Danti: “Non sono io a fare il prezzo ma è un ragazzo che merita tanto e gli auguro un futuro importante”.

de_rose_col_lanciano

Il mediano Francesco De Rose (22)

E’ un momento molto particolare quello che sta vivendo il Cosenza. In partenza per Verona con una squadra decimata fra squalifiche ed infortuni. Ed è proprio nell’emergenza che Mimmo Toscano dovrà fare affidamento sul carattere del gruppo e dei suoi giocatori di fiducia. Uno di questi e Francesco De Rose (22), cosentino doc, pronto a sudare come al solito per cercare di dare il proprio contribuito. “Ci aspetta una trasferta difficilissima e carica di significati – precisa il mediano -. Abbiamo qualche problema perché alcune assenze pesano ma sono sicuro che chi scenderà il campo saprà interpretare bene il match. Abbiamo bisogno di una prestazione maiuscola e posso assicurare che tutti nello spogliatoio abbiamo voglia di dare il massimo per portare a casa punti importanti. Vincere è importante per diminuire il distacco dalla vetta”. Oltre che sull’apporto del forte mediano, Toscano potrà contare anche su Fiore, un calciatore che, come conferma De Rose, può fare la differenza in queste partite:  “Giocare con Stefano (Fiore, ndr) è fantastico. E’ un calciatore che all’esperienza aggiunge una classe immensa e con lui è tutto più semplice. Fino ad ora è lui l’unico valore aggiunto di questo gruppo e dai suoi piedi possono partire le azioni importanti specie in un match come quello che ci attende a Verona”. Senza dimenticare Danti, suo compagno d’avventura fin dai tempi della serie D. Il talento rossoblù è richiestissimo nelle categorie che contano e De Rose gli augura un futuro luminoso. “Domenico è un ragazzo che meritata tanto. Ha fatto tanto e bene per il Cosenza e sono sicuro che è pronto per spiccare il volo. Se vale un milione di euro? Non sono io a fare il prezzo del calciatore ma ha una valutazione alta perché ha grandi margini di miglioramento e merita palcoscenici più importanti”. Così come potrebbe meritarli De Rose che è ancora alla ricerca del primo gol con la maglia rossoblù. “Ci penso spesso e cerco la rete da un bel po’ di tempo. E’ chiaro che il mio ruolo mi penalizza in fase realizzativa ma ho un compito diverso e cerco di interpretarlo nel migliore dei modi”. Chissà che in un momento d’emergenza a Verona non possa essere proprio un cosentino doc come De Rose a gonfiare la rete della porta scaligera. (c.c.)

Related posts