Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Non faremo barricate”

Toscano: “Non faremo barricate”

Il tecnico va controcorrente: “Emergenza? Ce la giocheremo a viso aperto”. E sull’assenza di Porchia precisa: “Abbiamo sopperito anche in altre circostanze ad assenze pesanti. Questa squadra ha una sua personalità”.

toscano_intervistato

Il tecnico rossoblù Mimmo Toscano (38)

E’ concentrato al massimo Mimmo Toscano (38). Quasi dovesse scendere in campo lui domani al “Bentegodi”. Verona-Cosenza è la sfida di cartello della ventunesima giornata del girone B di Lega Pro. Una sfida che, per il Cosenza, arriva dopo una pesante sconfitta interna contro il Giulianova. “E’ stata una settimana un po’ anomala – precisa Toscano -. Sinceramente avrei preferito trascorrerla diversamente ma il calcio è anche questo. Chissà che la rabbia dopo la sconfitta di domenica scorsa non possa garantire quella determinazione che in gare come quella di domani possono fare la differenza”. E’ un Toscano che va dritto al sodo. E a chi gli chiede se la tappa di Verona è cruciale, risponde. “Le partite stanno iniziando a diminuire. Si sta entrando nel vivo del campionato ed ogni passo falso può essere decisivo. Ho detto ai ragazzi che, da oggi in poi, la squadra che sbaglierà di meno riuscirà a centrare il proprio obiettivo. E mi aspetto che il Cosenza sbagli il meno possibile. Di sicuro quello di domani contro il Verona è un appuntamento importante”. La quadratura del cerchio va ancora trovata come sottolinea il tecnico. “Bisogna cercare di capire cosa manca a questa squadra non in campo ma fuori. Il mio riferimento è all’attenzione maggiore e a quella voglia di vincere che le grandi squadre hanno”. Domani sarà assente Porchia. A confermalo è lo stesso Toscano. “Porchia non ci ha raggiunto perché non sta ancora bene (influenza, ndr). Ma questo non significa che ci chiuderemo dietro facendo barricate. La nostra dovrà essere una gara giocata a viso aperto. Di sicuro l’assenza del capitano è importante come lo è stata in precedenza quella di Fiore o di Biancolino. Ma questa squadra ha una sua identità anche senza giocatori importanti come loro. In questi casi c’è bisogno della grinta necessaria per sopperire ad alcune mancanze. E di sicuro gare come queste ti danno quella grinta e quella voglia che, forse, in altre gare vengono meno”. (Piero Bria)

Related posts