Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: ad Andria il Cosenza non sfonda (0-0). Galeano para un rigore

Berretti: ad Andria il Cosenza non sfonda (0-0). Galeano para un rigore

I lupacchiotti di Petrucci giocano bene ma non riescono a vincere. Salandria, che ha giocato una discreta gara, ha impressionato il Genoa.

galeano-gabrieli

Galeano (a sinistra) ha parato un rigore

Il Cosenza Berretti non riesce a vincere sul terreno dell’Andria e viene nuovamente superata in vetta alla classifica dal Siracusa che nel frattempo ha liquidato il Potenza per 2-1. I silani, tuttavia, hanno un incontro in meno e vincendolo potranno riappropriarsi della piazza più importante. Nel match di oggi pomeriggio è stato decisivo Galeano che ha respinto un rigore. CRONACA. Partono bene i lupacchiotti rossoblù e già al sesto minuto si fanno vedere dalle parti di Delsio. Viscardi ha una buona occasione, ma da buona posizione spreca clamorosamente. La gara scorre via intensa con un forte predominio di marca ospite. Al 35′ Viola si ritrova sulla testa la palla dell’1-0, ma non riesce a dare forza alla sfera. Il Cosenza tira spesso in porta, ma non riesce quasi mai a centrare il bersaglio. Nella ripresa viene fuori l’Andria. Al 20′ l’episodio che avrebbe potuto decidere le sorti dell’incontro. Mansi crossa teso dalla destra e Marchio in area di rigore tocca il pallone con la mano. Il direttore di gara non esita ed indica il dischetto. Galeano però abbassa la saricinesca e con un balzo felino respinge il tiro di Capone. Dopo l’errore la partita scorra via senza sussulti, anche se i lupacchiotti recriminano per un fallo in area su Salandria. Riguardo quest’ultimo, pare che il provino sostenuto a Genova sia andato bene, ma per sapere qualcosa in più sul suo futuro bisognerà aspettare i primi giorni di febbraio. 

ANDRIA (4-3-3):
Delsio, Viruvo, Troia, Grieco (46′ Stella), Di Palma, Musco (65′ Magno), Mansi, Vassalli, Capone (85′ Tota), Loiodice, Ventrella. A disp. Crisantemo, Montrone, Loconte. All Barione 
COSENZA (4-4-2): Galeano, Micieli, Marchio, Sommario (76′ Carlucci), Amico, Viola, Martino (80′ Filippo), Sposato, Viscardi, Salandria, Ruggieri (73′ Castellano). A disp. Muto, Ruffolo, Zanfini, Angelico. All. Petruccci
ARBITRO: Ciavarella di Foggia
NOTE: Al 21′ Capone si fa parare un rigore da Galeano. Spettatori circa 50. Ammoniti: Amico, Salandria, Castellano, Musco e Ventrella.

Related posts