Cosenza Calcio

Toscano ironico: “Le vittorie sono di tutti, le sconfitte dell’allenatore”

Il tecnico, contro l’Andria, vuole una squadra capace di far male: “Dobbiamo essere concentrati e pensare solo ai tre punti”. E sul passaggio di Danti al Siena: “Se lo è meritato ma ora dovrà dimostrare il suo valore”.

mister_toscano_foto_mannarino

Il tecnico rossoblù Mimmo Toscano (38)

Subire due sconfitte consecutive è un evento inconsueto per il Cosenza e per Mimmo Toscano (38) deciso a riprendere la marcia e a ritrovare la vittoria dopo le battute d’arresto subite contro il Giulianova ed in terra veneta (mai nelle sua gestione aveva perso due partite consecutive). Il tecnico dei rossoblù invita tutti alla massima concentrazione. “Con l’Andria sarà una partita molto dura. Voglio vedere una squadra col dente avvelenato, vogliosa, concreta e capace di utilizzare la sciabola e non il fioretto. Non ci è mai capitato di perdere due volte di seguito, ragion per cui credo che sia fondamentale restare concentrati per portare a casa tre punti. Sarà per noi un incontro importante, anche perché in questa giornata ci saranno tanti scontri diretti e la classifica rischia di spaccarsi. Noi dobbiamo approfittarne e non possiamo sbagliare”. Punta chiaramente alla vittoria Toscano, ancora in dubbio sugli uomini da mandare in campo domani al San Vito. “Non c’è nulla di deciso perché quasi tutti i miei giocatori sono in forma e deciderò all’ultimo momento. In mezzo e in avanti le scelte sono quasi obbligate mentre in difesa ancora non ho scelto i titolari”. Da bravo stratega il mister vuole valutare tutte le scelte ed intanto ci sono tre calciatori poco utilizzati che scalpitano in attesa della loro occasione. Toscano tiene tutti sulla corda. “Ho provato La Canna in questa settimana perché spesso andiamo in affanno sugli esterni nel secondo tempo. Il nostro modulo è dispendioso ed ho bisogno di alternative valide. La Canna può essere impiegato a centrocampo o in avanti. Sono contento anche per l’impegno di Ungaro. Se il difensore resta a Cosenza sono felice perché può essere importante. Ma se dovesse partire non farei problemi perché è chiaro che ha bisogno di trovare più spazio. Ho notato anche grossi progressi da parte di Ceccarelli. Un calciatore che nelle ultime settimane si è allenato in silenzio e in maniera meticolosa. Sono questi i giocatori che mi piacciano e devo premiarli, così come è giusto tenere in considerazione Chianello, un calciatore equilibrato che, nel suo ruolo, può sostituire Maggiolini facendo bene la parte difensiva. Io sono uno che ama la meritocrazia”. C’è un altro calciatore rossoblù che nell’ultimo mese ha monopolizzato l’attenzione. Si tratta di Domenico Danti, acquistato ieri dal Siena (ma vestirà la maglia rossoblù fino a giugno). L’attaccante ha coronato il suo sogno e deve tanto al tecnico reggino che lo ha guidato nella sua crescita. “Sono contento per Danti e la sua occasione l’ha meritata. Non deve ringraziare me ma tutto lo staff che lo ha sempre sostenuto. Io gli ho detto che adesso arriva il difficile, perché se hai talento arrivare è relativamente semplice ma confermarsi diventa molto più complicato. Ora deve dimostrare a tutti che è da Siena e non sarà un gioco da ragazzi”. E poi sul giovane Salandria che ha sostenuto un provino molto convincente con il Genoa aggiunge. “E’vero che lo ho portato spesso con la prima squadra come è chiaro che per me abbia un buon potenziale. La cosa piacevole è che ho avuto modo di lavorare con tanti giovani e mi auguro che, prendendo spunto da Danti, possano anche loro arrivare a calcare i campi delle squadre di Serie A”. Chiusura con battuta mirata. “Le vittorie conquistate sono merito di tutti, le sconfitte sono figlie dell’allenatore”. Il calcio, purtroppo, va così. (Francesco Palermo)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina