Tutte 728×90
Tutte 728×90

Papagni: “Non era facile fermare il Cosenza. Ottima prova dei miei”

Papagni: “Non era facile fermare il Cosenza. Ottima prova dei miei”

Dopo tre vittorie consecutive, i pugliesi hanno sfiorato il colpaccio anche a Cosenza. Il mister dei biancoazzurri elogia la prova dei suoi: “Poteva maturare anche un risultato più importante. Sono comunque soddisfatto”.

papagni

Il tecnico dell’Andria Aldo Papagni (54)

E’ un Aldo Papagni (54) sorridente e soddisfatto quello che si presenta in sala stampa del San Vito al termine del match. La sua squadra ha giocato una buona gara su un terreno di gioco pesante confermando il buon momento che stanno attraversando i pugliesi. Questa la disamina di Papagni. “Sono contento per la prova dei ragazzi e per il punto maturato oggi. Per come si era messa la gara potevamo ottenere qualcosa in più perché sia in svantaggio che dopo il pareggio abbiamo attaccato con convinzione senza subire troppo. Il rigore poteva cambiare il volto della partita e darci il quarto successo consecutivo ma nel calcio questi episodi capitano. I ragazzi anche dopo il penalty fallito non hanno perso la bussola e nel finale Sy poteva regalarci i tre punti. All’andata loro avrebbero meritato molto di più, forse oggi è accaduto il contrario”. Poi sul Cosenza aggiunge. “Avevamo preparato la partita odierna nei minimi dettagli, consci della forza dei nostri avversari e della loro voglia di riscatto. La squadra di Toscano non esce assolutamente ridimensionata perché se i rossoblu oggi non si sono espressi al meglio è stato merito nostro. L’Andria ha giocato alla grande, chiudendo gli spazi in maniera ordinata, con intelligenza tattica e sfruttando le ripartente che sono la nostra arma migliore”. E su Ousmane Sy, attaccante che con le sue giocate sta trascinando alla salvezza i pugliesi, precisa: “E’ un calciatore importante, ha voglia di maturare e con le sue giocate sta facendo davvero male alle difese avversarie. E’ la nostra arma in più ma la squadra lo supporta e sa servirlo nel migliore dei modi”. (f.p.)

Related posts