Cosenza Calcio

Il punto dopo la ventiduesima giornata del campionato di LP1-B

Grande vittoria per la Cavese che ferma in casa la Reggiana. Il Verona è inarrestabile e liquida fuori casa la Ternana. Vittoria interna anche per il Pescara, sospesa Rimini-Valle del Giovenco per neve. Ecco tutti i tabellini.

ravenna_esultanzaTre vittorie interne, tre pareggi e un solo successo esterno nel ventiduesimo turno del girone B di Prima Divisione. Ravenna e Foggia si affronteranno nel posticipo mentre Rimini-Valle del Giovenco è stata sospesa causa neve al 15’ del primo tempo e rinviata con molta probabilità al 13 Febbraio o al giorno successivo. Giornata trionfale per il Verona che supera fuori casa una Ternana sempre più in crisi di risultati e si porta a quattro punti di vantaggio dal Pescara che, con la vittoria ottenuta sul Giulianova, scavalca la Reggiana fermata dalla Cavese. In coda, il Real Marcianise cala il tris contro il Potenza nello scontro diretto e rifiata mentre la Spal inchioda il Taranto sul pareggio in una partita sicuramente non esaltante.
Cavese-Reggiana (2-0): Vittoria meritata per i padroni di casa che contro i più quotati avversari, falcidiati dalle assenze, conducono il match per tutto l’arco della gara. Nel primo tempo Radi fa le prove su punizione centrando in pieno la traversa ma al secondo tentativo, effettuato al 60’, sfrutta una traversone di Spinelli e batte a rete per il vantaggio. Gli ospiti non hanno la forza di reagire e capitolano a cinque minuti dal termine sotto i colpi di Maiorano che riceve palla e sigla il raddoppio. Nel finale i metelliani sfiorano il tris e portano a casa una vittoria importante che li porta al momento fuori dalla zona play out. La Reggiana, apparsa involuta nelle ultime uscite, perde il match, il secondo posto e si stacca di sei lunghezze dal Verona. L’obiettivo ora diventa la zona playoff, sicuramente alla portata degli emiliani. Il tabellino: 
CAVESE (3-5-2): Russo 6; Cipriani 6,5, Bacchiocchi 7, Nocerino, 6,5; Santarelli 6,5, Spinelli 6 , Berretti 6 (7′ st. Maiorano 6,5), Favasuli 6,5, Radi 7,5; Bernardo 6 (38′ st. Scartozzi sv.), Cruz 6 (14′ st. Turienzo 6,5). In panchina:Pane,Rapino, Lagnena, Romano. Allenatore: Stringara.
REGGIANA (4-4-1-1): Tomasing 6; Girelli 6, Stefani 6, Zini 6, Mei 6; D’Alessandro 5,5 (20′ st. Ferrari 5,5), Romizi 5, Maschio 6,5, Viapiana 5,5; Alessi 5; Temelin 5. In panchina: Manfredini, Ferrando, Gualandri, Bovi, D’Amico, Guerra. Allenatore: Dominissini
ARBITRO: Colasanti di Siena
MARCATORI: 15′ st. Radi, 39′ st. Maiorano
NOTE: Spettatori paganti 1.460 per un incasso di euro 14.591. Amm: Santarelli (C), Stefani (R), Maschio (R), Viapiana (R), Cipriani (C), Russo (C). Presenti circa 100 tifosi ospiti. Angoli 10 a 1 per la Cavese. . Rec.: pt.0′, st.4.

 

Portogruaro-Lanciano (1-1): Tutto nel secondo tempo fra le due squadra che danno vita ad un pareggio giusto. Dopo una prima frazione soporifera, nella ripresa i padroni di casa colpiscono con Ettore Marchi ma, a dieci minuti dal termine, il Lanciano trova la rete del pari con Sansone. Un punto che non accontenta nessuno ma che favorisce la corsa play off dei padroni di casa. Il tabellno:
PORTOGRUARO (4-3-1-2): Rossi 5.5; Cardin 5.5 Vicente 6.5 Madaschi 7 Gotti 6,5; Scozzarella 6 (46′ st Puccio sv) Mattielig 6,5 Espinal 5.5; Cunico 6.5; Marchi  6,5 (32′ st Bocalon sv) Altinier 6 (27′ st Scapuzzi sv). In panchina: Marcato, Grandin, Fusciello, Romano. Allenatore: Calori.
LANCIANO (4-4-2): Chiadini 6,5; Colombaretti 6.5 (32′ st Colussi sv) Moi 6 Antonioli 6.5 Mammarella 6,5; Turchi 5 (12′ st Sansone sv) Di Cecco 6,5 Sacilotto 6 Vastola 6; Sinigaglia 7 Masini 5 (26′ st Improta sv). In panchina: Ardità, Coppini, Oshadogan, Di Michele. Allenatore: Pagliari.
ARBITRO: Ripa di Nocera Inferiore.
MARCATORI: 23′ st Marchi (P), 35′ st Improta (L)
NOTE: terreno pesante, 1000 spettatori circa. Amm: Mattielig (P), Di Cecco (L), Vastola (L). Angoli: 9-6 per il Lanciano. Recupero: 2′ pt, 5′ st

Real Marcianise-Potenza (3-0): Vittoria pesante per i padroni di casa nello scontro salvezza della ventiduesima giornata. La partita si mette subito in discesa per i campani che trovano già al 3’ il gol del vantaggio. Tomi salta due avversari sulla corsia laterale e mette in mezzo per Cosimo Tedesco che di testa fa centro. Ed è sempre Tomi a trovare il raddoppio al 38’ con un calcio di punizione dal limite. Il Potenza resta in dieci ed è incapace di reagire. I padroni di casa ne approfittano e fanno tris nel secondo tempo grazie a Galizia che da solo in area batte l’estremo avversario. Battuta d’arresto pesante per i lucani che tornano ultimi in classifica. Il tabellino:
REAL MARCIANISE (4-3-3): Fumagalli 6,5; Porpora 6,5 D’Apice 6,5 Filosa 6,5 Tomi 7; Alfano 6,5 Romano 7 (35′ st Montanari sv) D’Ambrosio 6,5; Poziello 6,5 (28′ st Manco sv) Tedesco 7,5 (38′ st Alvino sv) Galizia 6,5. In panchina: Mezzacapo, Russo, Di Napoli, Alvino, Orsi. Allenatore: Boccolini.
POTENZA (3-5-2): Tesoniero 5,5; Porcaro 5 Taccola 5 (42′ pt Barbato 5,5) Chiavarro 4; Iraci 5 De Simone 5,5 (1′ st Manno 5) Evangelisti 5,5 (39′ pt Langella 5) Berardi 5 Frezza 5,5; Catania 5,5 Prisco 6. In panchina: Di Matteo, Giannusa, Di Fatta, Nappello. Allenatore: Capuano.
ARBITRO: Massa di Imperia
MARCATORI:
3′ pt Tedesco, 34′ pt Tomi, 18′ st Galizia.
NOTE: spettatori circa 400, di cui 100 da Potenza. Espulso: 34′ pt Chiavaro (P) per gioco falloso. Amm: D’Ambrosio (M), Berardi (P). Angoli: 5-4 per il Potenza. Rec.: pt 2′; st 2′.

Spal-Taranto (0-0): Pareggio tutto sommato giusto fra le due squadre anche se i pugliesi hanno fallito due clamorose occasioni da gol. Dopo un buon inizio degli estensi, guidati da Cipriani, la compagine di Dellisanti va vicinissima alla rete con Calori che da pochi passi sbaglia incredibilmente. Nella ripresa le due formazioni danno vita ad una match acceso ma mai cattivo e l’equilibrio rischia di essere rotto al 90’ dal baby Russo che da ottima posizione calcia in malo modo. Un punto utile a tutte e due le squadre che lottano per obiettivi opposti. Il tabellino:
SPAL 4-4-2: Capecchi 7; Ghetti 6,5 Zamboni 6,5 Bortel 6,5 Cabeccia 6,5; Rossi 6 (39′ pt Laurenti 6) Bedin 6,5 Schiavon 6 Valtulina 5,5 (39′ st Licata sv); Bazzani 6 Cipriani 6 (45′ st Marongiu sv). A disp.: Ioime Gaspari Migliorini Meloni. All.: Notaristefano.
TARANTO 4-4-2: Bremec 6,5; Calori 6 Migliaccio 5,5 Prosperi 6 Bolzan 6,5; Scarpa 6 Coppola 7 Giorgino 6 30′ st Taulo sv) Di Roberto 5,5; Corona 5,5 (38′ st Russo sv) Innocenti 6. A disp.: Barasso Colombini Panarelli Crovetto Cortese. All. Dellisanti.
ARBIRO: Palazzino da Ciampino
NOTE:
Spalata la neve, campo in buone condizioni . Spettatori 3.000 circa di
cui circa 500 provenienti da Taranto. Ammonito: Migliaccio. Angoli 6-3, recuperi pt 1′, st 5′.

Ternana-Verona (0-2): Gli scaligeri non si fermano più e con il successo ottenuto a Terni, consolidano il primato e confermano di avere una difesa imbattibile che lontano dalle mura amiche non ha mai subito reti. La squadra di Remondina ha in mano il campionato e, nella trasferta contro gli umbri, ha guadagnato altri due punti sulle inseguitrici. Di Russo all’8’ del primo tempo e di Ceccarelli nella ripresa le reti della vittoria. Ennesimo passo falso della Ternana che, da capolista, in pochi mesi è uscita addirittura fuori dal pool play-off. Il tabellino:ù
Ternana-Hellas Verona 0-2
TERNANA (4-4-2):
Visi 5,5; Quondamatteo 6 Borghetti 5 Bertoli 5 Bizzarri 5; Concas 6 Danucci 6 Di Deo 6 (21′ st Costantini 5,5) Piccioni 6 (17′ st Negrini 5); Noviello 5,5 (30′ st Cori sv) Tozzi Borsoi 5,5. In panchina: Cunzi, Martella, Confalone, Alessandro. Allenatore: Domenicali
VERONA (4-3-1-2): Rafael 6; Cangi 6 Ceccarelli 6,5 Anselmi 6 Pugliese 6,5; Russo 6,5 Esposito 6,5 Garzon 6; Berrettoni 7 (33′ st Rantier sv); Colombo 7 (27′ st Ciotola 6) Di Gennaro 6,5 (41′ st Pensalfini sv). In panchina: Ingrassia, Comazzi, Campagna, Farias. Allenatore: Remondina
ARBITRO: Merchiori di Ferrara
MARCATORI: 8′ pt Russo (V), 26′ st Ceccarelli (V)
NOTE: Spettatori 3.00 circa, con 500 tifosi del Verona in curva S. Martino.
Incasso non comunicato. Amm: Anselmi (V), Garzon (V). Angoli 3-3. Recupero: pt 1′, st 3′.

Rimini-Pescina (sospesa al 16′): Partita durata solo quindici minuti a Rimini e sospesa a causa delle abbondanti nevicate cadute sull’Emilia Romagna. Il match con molta probabilità verrà recuperato il 13 Febbraio o il giorno successivo. Il tabellino:
RIMINI (4-2-3-1): Tornaghi; Catacchini, Rinaldi, Vitiello, Regonesi; Cardinale, D’Antoni; Nolè, Frara, Tulli; Longobardi. A disp.: Migani, Baccin,Marchi, Giacomini, Brighi, Christensen, Morante. All.: Melotti. 
VALLE DEL GIOVENCO (4-4-2): Bifulco; Birindelli, Blanchard, Petitto, Pomponi; Caccavallo, De Angelis, Bettega, Rebecchi; Bettini, Negro. A disp.: Merletti, Di Berardino, Luzi, Giordano, Berra, Locatelli, Cipolla. All.: Bonetti. ARBITRO: Saia di Palermo.
NOTE: spettatori paganti 263, abbonati 1.154, per un incasso globale di 14.760,67 euro. Angoli: 1-0 per il Pescina.

Pescara-Giulianova (1-0): Ritorna al gol uno dei calciatori più pagati della Prima Divisione ed il Pescara ritorna alle spalle del Verona. Messa alle spalle la crisi dell’ultimo periodo cuccureddiano, gli adriatici ringraziano Ganci. Giulianova gagliardo e pericoloso, ma non riesce a ripetere l’impresa portata a temrine a Cosenza. Il tabellino:
PESCARA (4-2-3-1): Pinna 6; Zanon 6 Olivi 6,5 Mengoni 6 Petterini 6; Coletti 6,5 Dettori 6; Soddimo 6 (31′ st Carboni sv) Ganci 7 Vitale 6 (15′ st Zizzari 6); Sansovini 6,5 (35′ st Tognozzi sv). In panchina: Prisco, Medda, Romito, Berardocco. Allenatore: Di Francesco.
GIULIANOVA (5-3-2): Gasparri 6; Lieti 6 (40′ st Di Matteo sv) Sosi 6 Garaffoni 6 Vinetot 6,5 Migliore 6,5; Censori 6 Carratta 6,5 Del Grande 6 (45′ st Rinaldi sv); Campagnacci 6,5 Carbonaro 6 (31′ st Schneider sv). In panchina: Buono, Donato, Pucello, Dezi. Allenatore: Bitetto
ARBITRO: Manera di Castelfranco Veneto.
MARCATORI: 30′ st Ganci.
NOTE: spettatori 8.491 per un incasso di euro 52.140 (abbonati 5.366 con un
rateo di 27.709 euro). Ammo: Ganci, Soddimo e Tognozzi (P), Lieti e Del Grande (G). Angoli 4-2 per il Giulianova. Recuperi: 1′ pt; 4′ st.

Ravenna-Foggia (stasera): Tutto pronto per il match che questa sera vedrà impegnati i padroni di casa contro un Foggia rinnovato dalla campagna a acquisti. Gli ospiti di presenteranno con i nuovi Artipoli e Agnelli ma il Ravenna non può perdere l’occasione di vincere e portarsi al 3 posto in classifica consolidando la candidatura per un posto negli spareggi promozione. (Francesco Palermo)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina