Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: scivolone interno del Cosenza. Il Siracusa vince in dieci (1-3)

Berretti: scivolone interno del Cosenza. Il Siracusa vince in dieci (1-3)

La squadra di Petrucci appare irriconoscibile e soccombe contro la capolista in inferiorità numerica. Inutile la presenza di Ameltonis. Vetta sempre più lontana.

foto_berretti_casualeMetamorfosi preoccupante quella del Cosenza Berretti che con l’arrivo dei mesi invernali ha perso lo smalto e la brillantezza della prima parte di campionato. Contro la capolista Siracusa i lupacchiotti di Petrucci erano chiamati ad una prova gagliarda che li avrebbe rilanciati in vetta, ma al contrario, è arrivata una sonora sconfitta che pesa come un macigno. Gli aretusei, ridotti in dieci uomini, infliggono un 3-1 secco ai rossoblù sul terreno della Popilbianco dove non è servita a niente la presenza di Ameltonis tra i pali. CRONACA. La gara tuttavia si era messa bene dato che già al terzo minuto Ruggieri sugli sviluppi di una perfetta punizione di Martino trovava il tempo giusto per battere Scordino di testa. Le sensanzioni che potesse essere la giornata giusta per il nuovo sorpasso in vetta alla classifica si rafforzavano al 20′ quando Rosella ingenuamente si faceva cacciare da Cataldo di Locri per somma di ammonizioni. Nella ripresa, invece, quando tutti si aspettavano il colpo del ko, arrivavano tre sberle terribili da parte degli ospiti. Al 55′ il Siracusa colleziona tre corner di fila e sull’ultimo di questi Petta riesce a beffare Ameltonis. Anziché organizzare una risposta che possa definirsi tale, il Cosenza decide di suicidarsi. Al 65′ errore difensivo della retroguardia di Petrucci che lascia campo libero a Mancarella che supera Ameltonis e deposita la palla in fondo al sacco. All’85’ la combinano ancora più grossa. Da un’incomprensione grossolana a centrocampo parte ancora Mancarella che con un cucchiaio fissa il punteggio sul 3-1 e regala al sodalizio biancoblù il primato solitario in classifica senza bisogno di dover aspettare il recupero tra Cosenza e Monopoli. (co. ch.)
Il tabellino:

COSENZA (4-4-2): Ameltonis, Micieli (85′ Ruffolo), Mirabelli (79′ Filippo), Sommario, Marchio, Viola, Martino, Sposato, Viscardi, Gaglliardi, Ruggieri (75′ Di Martino). A disp. Perri, Filippi, Zanifni, Carlucci, Ruffolo, Longobucco, Di Martino. All. Petruccci
SIRACUSA (4-3-3): Scordino, Gobbi, Liga, Martinez (23′ Di Bari), Petta, Stricari, Rosella, Provenzano (48′ Mancarella ), Garofalo, Calabrese, Saraceno. A disp.: Amato, Marchetti, Latina, Fenice, Finocchiaro. All. Pizzo
ARBITRO: Cataldo di Locri
MARCATORI: 3′ Ruggieri, 55′ st Petta, 65′ e 85′ Mancarella
NOTE: Espulso al 20′ Rosella per somma di ammozioni. Ammonito Sposato. Gara disputato sul terreno in sintetico della Popilbianco.

Related posts