Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Contro la Reggiana potrebbe essere la partita della svolta”

Toscano: “Contro la Reggiana potrebbe essere la partita della svolta”

Il tecnico carica i suoi: “L’anno scorso la vittoria con il Gela cambiò il volto del campionato. La gara contro gli emiliani potrebbe riproporre una situazione simile”.

toscano_in_panchina

Il tencico rossoblù Mimmo Toscano

Dopo la vittoria contro il Lanciano che ha permesso al Cosenza di riagganciare la zona play off, l’ambiente è carico e la squadra ha preso finalmente coscienza delle proprie possibilità. L’ambiente è sereno e la sfida contro la Reggiana diventa sempre più carica di significati. Mimmo Toscano (38) conferma: “Abbiamo trovato una vittoria pesante a Lanciano e spero che questo possa fare capire a tutti i reali obiettivi di questa squadra. Ora arriva la Reggiana che all’andata ci fece cinque reti ma la musica ora è diversa e credo che questo incontro possa essere decisivo. Un po’ come contro il Gela nella passata stagione. Quella vittoria ci diede la forza per affrontare al meglio il rush finale. Noi ci stiamo preparando bene a questa gara ma troviamo alcune difficoltà perché le condizioni climatiche non ci permettono di allenarci proprio come vorremmo fare”. E continua: “Voglio il massimo da tutti. Non solo da chi scende in campo da titolare ma anche da chi entrerà a match in corso perché contro il Lanciano i cambi sono stati decisivi e spero che la cosa possa ripetersi. Serve tanta attenzione perché solo così si vincono questi incontri”. E sul 4-4-2: “Questo è il modulo più scolastico. E’ importante mantenere la giusta concentrazione per interpretare al massimo questa soluzione tattica ma al momento mi da le giuste garanzie. A tal proposito ho rivisto alcune vecchie partite, contro il Verona e il Portogruaro, notando un Cosenza spettacolare. Adesso però voglio concretezza e con il 4-4-2 la squadra è sicuramente più quadrata ed equilibrata”. Un po’ come la compagine di mister Sonzogni che interpretava al meglio questa disposizione tattica. Toscano fa le dovute distinzioni. “All’epoca Sonzogni aveva una squadra ricca di ricambi ed in ogni ruolo aveva molti giocatori. Inoltre quel Cosenza era la compagine sicuramente più forte e completa. Io spesso devo fare di necessità virtù adattando qualche giocatore in un ruolo non suo ma questa squadra può fare altrettanto bene”.   (co. ch.)

Related posts